Eurovision 2022 fra sottotitoli, Lingua dei Segni e tecnologia: così la musica è accessibile a tutt*

Le persone sorde potranno seguire la finale che verrà trasmessa su RaiPlay grazie alla versione tradotta in Lis. Per chi ha l'impianto cocleare l'audio sarà disponibile attraverso lo smartphone

Il potere della musica abbatte ogni tipo di barriera. E arriva anche nello spazio visto il collegamento con Samantha Cristoforetti direttamente dalla stazione spaziale internazionale della quale è il comandante. La finale dell’Eurovision Song Contest 2022 sarà accessibile davvero a tutti, comprese le persone con disabilità uditive.

Sabato 14 maggio, al PalaOlimpico di Torino (con diretta su Raiuno dalle 21) è in programma la finale 66esima dell’Eurofestival, evento organizzato dall’Ebu (European Broadcasting Union), la principale alleanza mondiale dei media di servizio pubblico, con Rai quale ‘Host Broadcaster’ (emittente ospite). In gara ci saranno 25 Paesi tra cui l’Italia con Mahmood e Blanco e la loro ‘Brividi’. Una canzone che “parla di amore, ma non solo un tipo di amore, e libertà” come dicono i due artisti, favoriti per la vittoria.

Musica senza limiti

Lingua-dei-segni

Eurovision accessibile: per i sordi saranno a disposizione sottotitoli, audiodescrizione e la finale Lis, nella lingua dei segni

E ‘Brividi’, così come le altre canzoni arriveranno a tutti. Infatti, l’Associazione Portatori Impianto Cocleare e l’Ente Nazionali Sordi con il Centro di Produzione Tv Rai di Torino, Rai Pubblica Utilità, Rai per il Sociale e Rai Centro Ricerche, propongono una serata all’insegna dell’inclusione: l’appuntamento è in via Verdi 14 a Torino, per la finale dell’Eurovison, dove sarà possibile fruire dello spettacolo in contemporanea sia alle persone sorde segnanti sia alle persone con impianto cocleare e apparecchio acustico, per condividere in un unico evento l’emozione che solo la musica sa offrire.

Per la comunità dei sordi sarà disponibile la diretta RaiPlay della finale dell’Eurovision Song Contest, le cui canzoni non solo vengono ‘tradotte’ nella lingua dei segni italiana e sottotitolate, ma interpretate da performer LIS, capaci di tradurre nei gesti la musica e le sue emozioni. L’offerta accessibile Rai si completa con il sistema di ascolto in sala dedicato alle persone sorde con impianto cocleare e apparecchio acustico, progettato da MED-EL, azienda specializzata nel settore dell’udito, in collaborazione con il Dipartimento di Otorinolaringoiatria Universitaria della Città della Salute e della Scienza di Torino e l’Associazione APIC: una soluzione tecnologica basata su rete wi-fi che consente agli spettatori di fruire dell’audio del concerto connettendo direttamente il proprio smartphone all’impianto cocleare.

In gara per la finale dell’Eurovision 2022

Ma chi sono i 25 Paesi in gara per la finale dell’Eurovision 2022? I 10 Paesi ad aver avuto la meglio nella prima semifinale sono i seguenti: Svizzera, Armenia, Islanda, Lituania, Portogallo, Norvegia, Grecia, Ucraina, Moldavia e Paesi Bassi; i 10 Paesi che si sono qualificati durante la seconda semifinale sono, invece, Belgio, Repubblica Ceca, Azerbaigian, Polonia, Finlandia, Estonia, Australia, Svezia, Romania e Serbia. A questi si aggiungono i ‘Big Five’, ovvero Spagna, Regno Unito, Germania, Francia e Italia.

Achille Lauro Eurovision 2022

Achille Lauro Eurovision 2022

I grandi delusi sono invece San Marino e Israele. La prima è stata rappresentata da Achille Lauro, (esclusi dalla competizione canora) la cui performance è stata un vero trionfo di luci ed effetti speciali, mentre Israele aveva come portacolori Michael Ben David. Anche la sua è stata un’esibizione coinvolgente. Lauro non si perde comunque dìanimo e scrive sui social: “Grazie Bellezze sbattetemi giù dal toro se riuscite. Ci vediamo in Tour. Vi amo”. Così Achille Lauro, all’indomani dall’esclusione dalla finale dell’Eurovision Song Contest. Con la sua performance tra fuoco, fiamme, un toro meccanico e il bacio sulle labbra a Boss Doms, l’artista, che era in gara per San Marino con il brano Stripper, non è riuscito a entrare tra i dieci finalisti che hanno ottenuto il pass per lo show di sabato 14 maggio. In tanti, sui social, hanno espresso la loro delusione per la sua esclusione.