Aiutiamo il piccolo Alessio: raccolta di fondi di Qn La Nazione per il figlio di Luana, morta sul lavoro. Ecco come partecipare

Qn La Nazione e la comunità dei lettori vogliono essere vicini ad Alessio, il figlio di cinque anni della ventiduenne vittima dell'incidente in una fabbrica tessile. Il video con Emma, madre della ragazza: "La mia Luana amava la vita. Lavorava per costruirsi un futuro"

La morte sul lavoro di Luana D’Orazio ha commosso l’Italia. L’intero paese è rimasto profondamente toccato dalla tragedia della ventiduenne, madre di un bambino di cinque anni, rimasta schiacciata fra i rulli di un macchinario tessile.

Qn La Nazione vuole fare sentire la propria vicinanza alla famiglia di Luana: al piccolo Alessio, alla madre al padre, al fratello. Lo fa promuovendo una raccolta di fondi destinati ad Alessio, che crescendo circondato dall’amore dei nonni, dello zio e dell’affetto di tante persone, potrà contare anche sull’aiuto concreto che la comunità dei nostri lettori vorrà riservargli. In tal modo saremo vicini ad Alessio due volte: con l’aiuto materiale rappresentato dalle risorse che riusciremo a destinargli e con il sostegno morale di sapere che nel momento più difficile della sua vita, tante persone sconosciute, da ogni parte d’Italia e non solo, gli sono state vicine.

Dopo meno di 24 ore è già stata raggiunta la cifra inizialmente fissata, 20mila euro. Un grazie speciale, da parte della Nazione e di Luce!, va a chi ha voluto dare il suo contributo a questa importante raccolta fondi e a chi sceglierà di aiutare Alessio e la sua famiglia nei prossimi giorni. Continuiamo a donare!

Qui sotto potete trovare la pagina dedicata sulla piattaforma gofundme. Cliccando sul pulsante giallo “Fai una donazione” e seguendo le istruzioni sarà possibile donare con carta di credito.

Il video con le parole della madre di Luana

Siamo certi che moltissime persone raccoglieranno il nostro invito, apprezzando i valori semplici e diretti trasmessi da Luana, che ha cresciuto il bimbo fra tante difficoltà, accettando un lavoro pesante e rischioso. E trasmessi dalla sua famiglia e in particolare dalla madre di Luana, Emma Marrazzo, che in questo video che tocca il cuore, racconta la figlia, parla del nipotino con immenso dolore e altissima dignità.

 

Un aiuto concreto

L’invito è a partecipare alla raccolta fondi per Alessio. Donare  significa stare accanto anche simbolicamente a chi soffre, dopo le tante testimonianze e appelli d’aiuto arrivati dai lettori e dai cittadini che non vogliono restare indifferenti, e ai quali va tutto il nostro grazie.