Il grande cuore di Angelina Jolie: visita a sorpresa i bambini ucraini all’Ospedale Bambino Gesù a Roma

L'attrice è andata a vedere le condizioni di salute dei piccoli profughi arrivati in Italia: "Sto pregando per la fine della guerra. Questo è l'unico modo per fermare la sofferenza e la fuga dalle zone del conflitto"

Che Angelina Jolie, 46 anni, avesse un grande cuore lo sapevamo già. Negli anni si è sempre impegnata a favore dei diritti umani ed è sempre stata al fianco dei più deboli, vittime di conflitti, crisi umanitarie, guerre. E così l’attivista – scusate – l’attrice ha deciso di fare la sua parte anche a favore dell’Ucraina. A sorpresa ieri, l’ambasciatrice dell’Unhcr Angelina Jolie ha fatto visita ai bambini ucraini in Italia, in particolare a quelli ricoverati all’Ospedale Bambino Gesù di Roma.

Angelina Jolie visita a sorpresa i bambini ucraini all’Ospedale Bambino Gesù a Roma (Foto Ansa)

“Sto pregando per la fine della guerra. Questo è l’unico modo per fermare la sofferenza e la fuga dalle zone del conflitto. È orribile vedere bambini che ne pagano il prezzo, in vite perse, salute danneggiata e traumi”. Questa la dichiarazione rilasciata da Angelina Jolie dopo la sua visita ai piccoli profughi ucraini all’Ospedale Bambino Gesù di Roma.

La visita dell’attrice di Hollywood – fa sapere l’ospedale romano in un post pubblicato su Facebook – è avvenuta proprio nel giorno in cui l’Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati ha confermato che in un mese sono stati quattro milioni gli ucraini fuggiti dal loro Paese, rendendo questa la crisi dei rifugiati con la crescita più esponenziale dalla seconda guerra mondiale ad oggi. Altre 6,5 milioni di persone sono rimaste sfollate all’interno del Paese. Secondo l’Unicef, inoltre, più della metà dei bambini ucraini sono sfollati all’interno del Paese o sono fuggiti a causa delle conseguenze della guerra sulle loro vite. Secondo quanto riferito, sono circa 2 milioni quelli fuggiti fuori dal Paese e almeno 2,5 milioni quelli che vivono sfollati.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Luce! (@luce.news)

Nelle foto pubblicate dall’Ospedale, si vede Angelina Jolie stringere le mani ai piccoli profughi, stesi a letto e con le mamme al loro fianco. Il Bambino Gesù di Roma ospita 31 bambini ucraini, molti dei quali rimasti feriti durante i bombardamenti. Per questo motivo l’attrice ha deciso di farvi visita.

Angelina Jolie diventò Ambasciatrice di Buona Volontà dell’Unhcr nel 2001 (Ansa)

Quando Angelina Jolie diventò Ambasciatrice dell’Unhcr

Non è la prima volta che Angelina Jolie si impegna a favore dei più deboli. Nel 2001, durante le riprese del film ‘Lara Croft – Tomb Raider’ in Cambogia, l’attrice rimase a tal punto impressionata dalle condizioni di miseria e povertà del Paese, da rivolgersi direttamente all’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (Unhcr) per chiedere informazioni sui focolai di crisi internazionale. Nei mesi successivi l’attrice visitò personalmente diversi campi profughi nel mondo e nel febbraio del 2001 intraprese una missione di 18 giorni in Sierra Leone e Tanzania. Dopo altri viaggi in giro per il mondo, l’Unhcr, rimasta impressionata dal suo interesse e devozione per la causa, decise di nominare Angelina Jolie ‘Ambasciatrice di Buona Volontà‘. Da quel momento Angelina Jolie non smise mai di portare avanti la sua lotta a favore dei più deboli e fragili del mondo. L’ultima occasione è stata appunto la visita ai bambini ucraini ricoverati all’Ospedale Bambino Gesù di Roma. Un cuore grande, quello di Angelina Jolie.