Un amore platonico (e virtuale): in India una coppia si sposa nel Metaverso

di REMY MORANDI -
20 gennaio 2022
Gli avatar della coppia indiana

Gli avatar della coppia indiana

L’amore, si sa, si può manifestare in infiniti modi e forme diverse. Ed oggi è diventato perfino virtuale. In India una coppia di giovani ragazzi, Dinesh SP, 24 anni, e Janaganandhini Ramaswamy, 23, ha deciso di organizzare il proprio matrimonio nel Metaverso. Ovvero, due loro avatar creati digitalmente grazie a questa avanzatissima tecnologia si sposeranno in un luogo virtuale dove sono stati invitati migliaia di ospiti, anche loro in forma avatar. Tra questi, ci sarà anche il padre defunto della giovane sposa.

Dinesh SP, 24 anni, e Janaganandhini Ramaswamy, 23

L’idea della coppia è nata in seguito alle restrizioni vigenti in India agli eventi in presenza a causa della pandemia da Covid-19. I due giovani sognavano di sposarsi ma non potendo creare una grande cerimonia, come desideravano, hanno deciso di muoversi diversamente. “Un bel giorno – ha infatti raccontato Dinesh – mi sono imbattuto in un video sul Metaverso su YouTube. Ed ho pensato: perché non ci sposiamo lì?”. E così la coppia ha iniziato a organizzare il matrimonio. I due giovani hanno deciso, prima di tutto, di fare delle nozze a tema Harry Potter. Il castello di Hogwarts intorno, gli invitati-avatar vestiti come degli scolaretti di magia. Per fare tutto ciò i due si sono affidati a Vignesh Selvaraj, fondatore e ceo di Quatics tech, un’azienda indiana che ha contribuito a organizzare l’esperienza Meta della coppia. Lo stesso fondatore ha spiegato che il matrimonio virtuale sarà un’esperienza simile a un videogioco. “I partecipanti – ha spiegato Vignesh – dovranno usare il loro computer e per vivere l’esperienza useranno la tastiera per muoversi e con i controlli del mouse o del touchscreen potranno guardarsi intorno ed interagire con gli altri. Tutti gli invitati – ha spiegato ancora il ceo di Quatics tech – dovranno scegliere tra un avatar maschile o femminile generico e inserire il proprio nome per l’identificazione utilizzando le proprie credenziali”. La coppia prevede che al ricevimento di nozze si presenteranno dai 2.500 ai 6.000 ospiti da tutto il mondo, compresi parenti, amici, nonché estranei online. Tra questi, ci sarà anche il padre defunto della giovane sposa. “Il padre della mia ragazza è morto lo scorso aprile – ha raccontato Danish – E volevo sorprenderla, realizzando un avatar virtuale di lui così per renderlo partecipe dell’evento”.

Il matrimonio virtuale di Traci e Dave Gagnon

I due giovani indiani non sono i primi a sposarsi nel Metaverso. Un mese fa negli Stati Uniti Traci e Dave Gagnon, 52 anni lei e 60 lui, hanno tenuto il loro matrimonio online, anche loro creando una cerimonia con avatar personalizzati. Tuttavia, visto che negli Stati Uniti i matrimoni nel Metaverso non sono riconosciuti, i due hanno dovuto organizzare anche il tradizionale matrimonio in presenza.  

Metaverso e NFT, ecco che cosa sono

Il Metaverso è uno spazio virtuale, un mondo virtuale in 3D in cui si può replicare tutto quello che si può fare realmente (e anche quello che non si può fare, tipo volare) nella vita di tutti i giorni: lavorare, studiare, giocare, incontrare persone. Esistono molti differenti Metaversi e per rendere più realistica l’immersione in questo mondo, molte aziende hanno sviluppato visori di realtà virtuale, come i prodotti Oculus, da poco acquisiti da “Meta Platforms / Facebook”. Per il momento il Metaverso viene utilizzato o per questioni professionali o per puro e semplice intrattenimento. Ma gli usi che se ne possono fare sono infiniti, e ancora inesplorati. Per esempio, connesso al Metaverso è il tema degli NFT, oggetti unici e persistenti acquistabili online. Questi oggetti virtuali acquistabili online possono essere utilizzati nel Metaverso tramite applicazioni di blockchain. In pratica, esiste un mercato virtuale in cui si possono possedere, comprare, vendere oggetti come nella realtà. Il mercato degli NFT, dai piccoli oggetti agli immobili, è in costante crescita e sviluppo. E anche le aziende ormai ci stanno investendo con attenzione. Si pensi che la Nike, colosso dell'abbigliamento sportivo ha comprato circa un mese fa un'azienda, la RTFKT Studios, che produce e vende scarpe digitali, che dunque si possono indossare esclusivamente nel Metaverso.