Aurora Ramazzotti sulla polemica scatenata dai capezzoli in vista: “C’è dello sconcerto”

La figlia 25enne di Michelle Hunziker ed Eros Ramazzotti fa riferimento alle critiche scatenate dalle foto postate sul suo profilo Instagram nelle quali si intravedono i capezzoli sotto la maglietta e attacca i media: “Ma finitela con questi titoli acchiappa click orrendi"

“Ma finitela con questi titoli acchiappa click orrendi: quello che mi fa più arrabbiare non è tanto che venga usata la mia immagine in modo improprio, piuttosto che una persona si illuda che io gli stia vendendo il piacere assicurato, invece è… un minipimer”. Ride Aurora Ramazzotti, 25 anni, sulle sue stories Instagram.

Aurora Ramazzotti, 25 anni, e la foto 'incriminata' postata su Instagram

Aurora Ramazzotti, 25 anni, e la foto ‘incriminata’ postata su Instagram

Quindi, facendo riferimento alla querelle in corso con alcuni media, che hanno criticato le foto postate sul suo profilo nelle quali si intravedono i capezzoli turgidi sotto il corpetto a canottiera, ribatte: “Noi sconcertati. S-c-o-n-c-e-r-t-a-t-i…. C’è dello sconcerto“. Liquida così l’articolo di Libero, che ha titolato appunto: “Aurora Ramazzotti, capezzoli in mostra. La foto da bollino rosso, sconcerto totale”. Ed è su questo lo ‘sconcerto’ che la Ramazzotti ha voluto ironizzare, come aveva già fatto – del resto – nei confronti di alcuno follower che avevano sottolineato il dettaglio ‘piccante’ sui social, lasciandosi andare a qualche critica.

Aurora Ramazzotti, 25 anni

“Libera il capezzolo” è la campagna lanciata da Aurora Ramazzotti (25 anni) su Instagram

Ma, com’è noto, la figlia di Michelle Hunziker ed Eros Ramazzotti non è una persona che si lasci intimidire dalle critiche, confermandosi capace di replicare per le rime e con una buona dose di ironia: “I capezzoli? Sono una cosa naturale”, le sue parole, commentando lo scatto la ritrae sorridente al tavolo di un ristorante davanti a una tavola imbandita. A far scoppiare lo scandalo era stato appunto il fatto che non avesse il reggiseno sotto il suo top verde scollato: in questo modo le si sono intravisti i capezzoli.

L’ironia corre sui social

Di fronte ai commenti di chi le ha fatto notare il dettaglio, Aurora ha ribadito: “Volevo tranquillizzarvi. Sì, ho dei capezzoli, penso sia abbastanza diffuso. Allego esempi per correttezza”. E ancora: “Sono una cosa naturale”, ha scritto su Instagram, dove poi ha messo in mostra i capezzoli di varie specie animali, incluso il suo gatto.

Aurora Ramazzotti parla di acne sui suoi profili social

Aurora Ramazzotti aveva parlato anche di acne sul suo profilo Instagram

Aurora Ramazzotti non ha fatto prediche e non si è arrabbiata, ma ha comunque voluto rispondere con ironia. Tant’è che dopo aver condiviso foto di mammelle di mucca, di capezzoli di una mamma Gorilla e di una gatta, ha deciso di condividere con i suoi follower anche lo scatto del suo gatto Kida: “Anche loro li hanno (i capezzoli), è normale in natura”. Infine ha coinvolto pure il fidanzato Goffredo Cerza, di cui ha inquadrato un capezzolo visibile sotto la maglietta: “Mi ero dimenticata, anche i maschi hanno i capezzoli. Amore, per la scienza, fai vedere”. E lui si è prestato al gioco.

Vittima di catcalling: “Mi fate schifo”

Ora, con le nuove stories, ha voluto sottolineare come queste critiche la lascino indifferente, ma piuttosto la facciano indignare le attenzioni dei media. Giusto un anno fa Aurora Ramazzotti aveva denunciato, sempre su Instagram di esserne stata vittima di catcalling facendo jogging al parco: “Appena mi metto una gonna o mi tolgo la giacca sportiva mentre sto correndo, sento fischi o commenti sessisti. Mi fate schifo”, aveva scritto riferendosi ai commenti pesanti, mascherati da complimento, che sarebbe meglio definire molestie di strada.

Aurora Ramazzotti e sex toy; ironia sui social

Fra gli argomenti ‘scomodi trattati da Aurora Ramazzotti ci sono i sex toy:  ironia sui social

Fischi, apprezzamenti a sfondo sessuale, strombazzate dall’auto, epiteti volgari, squallidi abbordaggi, proposte e perfino insulti. Una lunga lista di ‘attenzioni’ per le quali la preda prescelta dovrebbe – secondo qualcuno – addirittura ringraziare lo sconosciuto di turno, sentendosi lusingata da cotanta premura.

Aurora Ramazzotti: “Free the nipple”

Libera il capezzolo” è la campagna lanciata da Aurora Ramazzotti su Instagram. La prima e unica figlia (insieme) di Michelle Hunziker ed Eros Ramazzotti non si pente di aver postato lo scatto nelle stories in cui si intravedono i suoi capezzoli e ha liquidato i bacchettoni mettendoli a tacere: “Volevo tranquillizzarvi. Sì, ho dei capezzoli, penso sia abbastanza diffuso”.