Blue Origin, con Jeff Bezos la persona più anziana e quella più giovane mai andate nello spazio

Dopo la rinuncia al primo volo del miliardario anonimo vincitore del biglietto, ad accompagnare il patron di Amazon, suo fratello e l'ex aviatrice 83enne Wally Funk in orbita sarà Oliver Daemen. Partenza martedì 20 luglio

Cosa ci fanno un’ex pioniera dell’aviazione 83enne e un 18enne olandese insiema a Jeff Bezos? Non è l’inizio di una barzelletta ma – insieme al fratello dell’imprenditore americano – queste persone compongono l’equipaggio del razzo New Shepard, che il prossimo 20 luglio partirà per un volo in orbita di circa 11 minuti.

Con una nota ufficiale di Blue Origin infatti è stato reso noto il nome dell’ultimo componente della missione del fondatore e patron di Amazon. Sarà Oliver Daemen, la persona più giovane mai salita nello spazio. Un secondo primato, dopo quello di Wally Funk, l’ex aviatrice e insegnante di volo che, a 61 anni di distanza dalla prima missione a cui fu costretta a rinunciare, corona il suo sogno di essere, almeno per un giorno, un’astronauta. Lei invece sarà la più anziana a volare tra le stelle.

Il padre del ragazzo, Joes Daemen, Ceo e fondatore di Somerset Capital Partners, ha partecipato all’asta “e si era assicurato un posto sul secondo volo. Lo abbiamo spostato sul primo volo che è diventato disponibile”. Ma invece di partire lui stesso ha deciso di cedere il biglietto al figlio, da sempre appassionato di aviazione. Diplomato nel 2020, Oliver si è preso un anno sabatico studiando privatamente per ottenere il brevetto da pilota aereo, prima di iniziare a settembre il primo anno di fisica all’Università di Utrecht, nei Paesi Bassi.

Un’occasione da non perdere dopo che il misterioso vincitore del biglietto da 28 milioni di dollari per un posto sulla navicella spaziale ha annunciato che, per “impegni concomitanti”, non avrebbe potuto partecipare al primo volo. Ma, come ha assicurato la società, partirà successivamente. Il volo è previsto per martedì 20 luglio e partirà dal sito di lancio nelle zone rurali del Texas occidentale. Si tratterà di un breve giro di nell’orbita terrestre a circa 100 chilometri di altitudine e rientro in occasione del 52esimo anniversario dello sbarco sulla luna.

La navicella spaziale è costituita dal razzo New Shepard, in cima al quale si trova una capsula con sei posti a bordo. A circa quattro minuti dal lancio il razzo porterà i passeggeri alla massima distanza, permettendo loro di provare la microgravità, cioè la fluttuazione per assenza di peso. Successivamente la capsula si staccherà e atterrerà con l’aiuto dei paracadute.