Bonus psicologo: dopo il mancato rinnovo nella legge di Bilancio entrerà nel Milleproroghe

È il ministro della Salute Roberto Speranza ad annunciarlo, sottolineando però che "il bonus è un segnale, ma attenzione a pensare che così si risolviamo i problemi, perché c'è bisogno di più risorse per l'assistenza territoriale e psicologica con una azione sistemica"

Il bonus per l’assistenza psicologica sarà inserito nel decreto Milleproroghe. Dopo che nella Legge di Bilancio per il 2022 era saltato l’emendamento di agevolazione fiscale per l’accesso alle terapie (per un costo di 50 milioni di euro), il tema della salute mentale era salito alla ribalta del dibattito pubblico, in particolare legato alle criticità dovute alla pandemia da Covid-19. Col mancato rinnovo del bonus alcune regioni, come la Lombardia e il Lazio, si sono mosse autonomamente (anche se in quest’ultima la Consulta ha bocciato la proposta di un fondo da 2,5 milioni), mentre è partita anche una petizione online per riottenere l’agevolazione. Intanto varie associazioni, e l’ordine degli psicologi, hanno lasciato l’allarme sugli effetti dell’emergenza sanitaria e delle restrizioni sui minori, mentre sempre in tema di assistenza psicologica è stato attivato un servizio online dedicato a impiegati e aziende.

Il bonus per l’assistenza psicologica sarà inserito nel Milleproroghe

Bonus nel Milleproroghe, Speranza “Un segnale non una soluzione”

Tante piccole misure ad hoc, ma ora arriva la notizia che il bonus ‘mancate’ verrà invece ripristinato: a darne conferma è stato il ministro della Salute Roberto Speranza, il quale ha spiegato che il governo sta affrontando il “grande tema della salute mentale” nell’era della pandemia Covid. “Ci stiamo lavorando – ha assicurato Speranza –. Già nel Milleproroghe daremo un primo segnale che va in questa direzione. Ma attenzione a pensare che col bonus risolviamo i problemi – aggiunge – perché c’è bisogno di più risorse per l’assistenza territoriale e psicologica con una azione sistemica. Il bonus è un segnale“.

Roberto Speranza, ministro della Salute

Un segnale che comunque dimostra che l’esecutivo ha recepito gli stimoli lanciati dalle realtà territoriali e da un’ampia parte della società civile. In attesa dell’intervento ‘dall’alto’, infatti, sempre la regione Lazio, dopo la bocciatura della Consulta alla proposta del governatore Zingaretti, ha stanziato 10,9 milioni di euro per il potenziamento per altri 3 anni di servizi territoriali e il supporto e l’assistenza presso le scuole. Vanno poi nella stessa direzione gli interventi annunciati da Campania, Emilia-Romagna e Lombardia. Filippo Sensi, deputato del PD che ha presentato l’emendamento specifico al Milleproroghe, ha precisato su Twitter che “sono state raggiunte (e superate) le 300mila firme per il bonus psicologo su Change Italia. Ora è una delle 5 petizioni più partecipate di sempre su questa piattaforma. Adesso questa forza, questa spinta deve tradursi nella realizzazione del bonus che sta facendo il suo cammino in commissione nel Milleproroghe. Il governo c’è, la determinazione di tutti i gruppi anche. Siamo a un passo, ora”.

Malesseri psicologici dopo la pandemia per 8 italiani su 10

A causa della pandemia gli italiani colpiti da malessere psicologico sono 8 su 10

“A due anni di distanza dall’inizio dell’emergenza Covid non accenna ad attenuarsi l’impatto della pandemia sulla salute mentale. Un crescente disagio confermato dai dati: secondo il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi in questi anni ben 8 persone su 10 hanno sviluppato problemi di malessere psicologico strutturato e 2 su 10 disturbi mentali in senso stretto e più severi”. È questo il preoccupante dato che i parlamentari del M5s hanno riportato venerdì scorso in commissione Affari sociali della Camera, ribadendo sulla necessità del bonus. In Italia fenomeni di disturbi psicologici più o meno gravi, sono particolarmente evidenti nei bambini e negli adolescenti, che hanno sviluppato soprattutto disturbi cosiddetti ‘della regolazione emotiva’, ovvero autolesionismo e tentativi di suicidio, abuso di sostanze e di alcol (con conseguenti episodi psicotici) disturbi del comportamento alimentare, violenza e bullismo, anche on line.

Come funziona il bonus

Il Milleproroghe sarà oggi in discussione in Parlamento: si parlerà anche dell’emendamento sull’assistenza psicolgica

Il testo dell’emendamento al decreto Milleproroghe dovrebbe essere presentato in Aula oggi, lunedì 14 febbraio: secondo le indiscrezioni l’intervento dovrebbe attestarsi sui 20 milioni di euro, una parte dei quali erogato sotto forma di voucher, mentre l’altra parte andrà a rafforzare la rete dei consultori e delle Asl che sul territorio si occupano di salute mentale. Per quanto riguarda il ‘bonus psicologo’ vero e proprio l’ipotesi è quella di un assegno unico fino a 500 euro, a cui sarà possibile accedere in base all’Isee: i voucher potrebbe essere di 200€ interamente stanziati per i redditi inferiori ai 15mila euro, cifra a scalare invece per quelli fino a 45mila euro, secondo quanto ipotizzato da Sky Tg24. Intanto però quello che è certo è che la battaglia sui fondi non si può considerare conclusa: sono molte le forze politiche che chiedono uno stanziamento superiore.