Che noia il grembiule rosa o azzurro. Una materna lancia il colore scelto dai bimbi

Alla Santa Lucia di Perignano (Pisa) ogni piccolo sceglie il colore e chi vuole può cambiarlo a rotazione. Bimbi felici, genitori non contrari alla libertà di scelta. Lami, presidente della coop che gestisce l'istituto: "Via al cammino di scelta libera: altre scuole potranno ispirarsi al nostro esempio"

Bambine e bambini liberi di scegliere il colore del proprio grembiule. Non più solo rosa per le bambine e azzurro per i bambini. Succede alla scuola paritaria dell’infanzia “Santa Lucia” di Perignano, frazione del comune di Casciana Terme Lari (Pisa).

La cooperativa ‘Cammino onlus’ che gestisce l’istituto fondato nel 1919 ha preso questa decisione per l’anno scolastico appena iniziato. “Con la scelta dei grembiuli variopinti – ha scritto la scuola in un post facebook – proviamo a educarli al rispetto dell’altro cercando di scardinare stereotipi e costrizioni. Partiamo da qui per crescere bambini liberi di scegliere e quindi liberi di essere”.

Sul progetto abbiamo intervistato Matteo Lami, presidente della cooperativa Il Cammino

 

Da dove nasce l’idea?

“Semplicemente dai bisogni di alcuni bambini e di alcune bambine che hanno palesato la voglia di indossare un grembiule di un colore diverso. Da lì la riflessione delle insegnanti e la scelta di scardinare lo stereotipo del grembiule celeste per i maschi e quello rosa per le femmine lasciando liberi di scegliere il proprio coloro ciascun bambino”.

Come l’hanno presa i bambini?

“Quelli che desideravano un colore diverso sono stati ovviamente felici. Gli altri non hanno evidenziato la diversità delle sfumature altrui, facendoci così capire che eravamo sulla strada giusta”.

E i genitori?

“Non non hanno mosso alcuna polemica anche perché essendo liberi di scegliere possono decidere loro stessi se aderire all’innovazione del colore diverso o attenersi ai colori classici”.

 

Quanti bimbi hanno scelto un colore che, secondo le convenzioni, non è conforme al loro ‘sesso’?

“In ciascuna delle 3 sezioni abbiamo circa la metà dei bambini che a rotazione indossa un colore diverso del grembiule, spinta dalla motivazione di indossare il colore preferito. Abbiamo bambine che amano il celeste e lo hanno finalmente indossato anche a scuola, o bambini ai quali piace il verde in ogni sfumatura e hanno potuto scegliere anche per il grembiule”.

Sicuramente è stato più facile per chi si trovava quest’anno ad acquistare un nuovo grembiule rispetto a chi ne era già in possesso dagli anni passati.

“Siamo fiduciosi che questa proposta educativa, possa essere l’inizio di un cammino verso una libertà di scelta a tutto tondo”.

Quali considerazioni suggerisce la vostra esperienza?

“Penso che altre scuole possano essere stimolate da questo piccolo gesto per permettere ai bambini di esprimersi con maggior libertà”.