Domnica: a dieci anni dal naufragio della Concordia, l’ex ballerina moldava oggi pensa al sociale

Tornata nel suo Paese, la 35enne si occupa di campagne contro la violenza sulle donne e annuncia una diretta Fb: "Se avete domande fatele, che le affronterò. Dopo tanti anni molti pensano ancora che io fossi con il Capitano Schettino al timone"

Che fine ha fatto la ballerina moldava, presunta “amante” del Capitano Schettino al momento del naufragio?

Domnica Cemortan

Una foto ripresa il 19 gennaio 2012 dal sito moldweb.eu, di Domnica Cemortan, oggi 35enne moldava, all’epovca dipendente Costa, a bordo della nave Costa Concordia

Cosa fa oggi l’affascinante Domnica Cemortan che la notte del disastro della Costa Concordia, nel quale persero la vita 32 persone, era insieme al comandante Schettino in plancia.

Ora ha 35 anni, e secondo il suo profilo Facebook si sarebbe buttata in politica, facendo l’attivista. In Moldavia si occupa di campagne per il sociale e contro la violenza sulle donne. La bionda signorina con il taglio a “carrè“ apparsa in un’infinità di immagini, 25enne all’epoca, dal fisico slanciato, con uno conturbante accento dell’est e una, presunta, love story in corso con il Capitano Schettino, proprio durante il viaggio del naufragio e con 32 vittime all’Isola del Giglio il 13 gnnaio 2012.

Domnica Cemortan e il Capitano Francesco Schettino a bordo della Costa Concordia poco prima del naufragio costato la vita a 32 persone

Domnica Cemortan e il Capitano Francesco Schettino a bordo della Costa Concordia poco prima del naufragio costato la vita a 32 persone

La dama nera

Durante tutto il periodo del post naufrafio e delle fasi processuali, i giornali la etichettarono come la “dama nera”, la figura che contribuì suo malgrado a uno dei più grandi disastri marittimi mai avvenuti: l’opinione pubblica e ei media la ritennero responsabile di aver fatto perdere la testa, nonché la rotta, al capitano della Costa Concordia, Francesco Schettino che, condannato a sedici anni di reclusione per l’incidente all’Isola del Giglio, sta scontando la sua pena nel carcere romano di Rebibbia, dove frequenta corsi universitari in Legge e Giornalismo. Da maggio 2022 potrà inoltre richiedere misure alternative alla detenzione in cella.

Domnica oggi

Oggi Domnica ha tentato di cancellare la tragedia vissuta nelle acque italiane: si è tuffata nel sociale e lavora in difesa delle donne. Stando ai suoi profili social, l’ex ballerina oggi sarebbe un’opinionista in TV e – dalle immagini che la ritraggono. pare che pa presunta “amante” del Capitano Schettino, conservi un ottimo aspetto anche dopo dieci anni, anni che non devono essere stati propriamente facili per lei, vista la risonanza internazionale sella tragedia.

Ben vestita e affascinante, Domnica Cemortan è stata infatti inserita fa una rivista moldava di gossip l’ha infatti tra le 100 donne più sexy della Moldavia grazie a uno scatto fotografico che ha conquistato migliaia di fan sui social moldavi e che che il sito MOW (mowmag.com) pubblica sulle proprie pagine digitali.

Domnica Cemortan nella foto che il sito MOW (mowmag.com) pubblica sulle proprie pagine digitali

Domnica Cemortan nella foto che il sito MOW (mowmag.com) pubblica sulle proprie pagine digitali

Tornata nel suo paese, a Chișinău, Domnica Cemortan avrebbe completato gli studi universitari. In seguito, pare abbia deciso di impegnarsi nel sociale, come si può verificare sul suo profilo Facebook e che il suo attivismo l’abbia portata a costituire una Fondazione che porta il suo nome e opera in difesa delle donne.

“Da quando mi conosco, sono sempre stata una persona ribelle. Attivista fin da piccola” ha scritto come descrizione del suo blog domnicacemortan.com. E se nell’immaginario collettivo rimarrà per sempre “l’amante di Schettino”, da qualche anno l’ex ballerina scrive articoli online di analisi dell’attualità legati alla Moldavia e si è trasformata in una opinionista, apparendo in video su tv locali e nazionali.

L’annuncio della diretta su Facebook

Sempre in cerca di visibilità, la moldava Domnica Cemortan, la biondina che era con Schettino a cena mentre il transatlantico da 114mila tonnellate stava iniziando la folle corsa verso il Giglio e che poi lo seguì sul ponte di comando quando il comandante decise di mostrarle il ‘saluto’ all’isola. Proprio in questi giorni, a 10 anni dalla tragedia, sul proprio profilo Facebook, Domnica ha dato appuntamento alla data fatidica del naufragio perché “ho deciso di fare una diretta su questo argomento – scrive la moldava- se avete domande fatele, che le affronterò… dopo tanti anni molti pensano ancora che io fossi con il capitano al timone”.