Farfalle e falene sono in via d’estinzione, ecco che cosa possiamo fare per salvarle

Sabato 26 marzo alla Casa delle Farfalle di Collodi, in Toscana, viene lanciato l'evento 'Il Censimento Globale delle Farfalle'. L'Italia gode di una delle più alte concentrazioni di esemplari in Europa, con circa il 37% delle specie totali, ma i cambiamenti climatici stanno mettendo a rischio la loro sopravvivenza

Non manca molto al 22 aprile, la Giornata Mondiale della Terra, nella quale viene celebrato l’ambiente e la salvaguardia del pianeta Terra. Ma alla vigilia di questa ricorrenza, siamo realmente pronti a modificare il nostro agire a favore dell’ambiente, oppure si andrà solo incontro all’ennesima celebrazione sterile di una tematica che meriterebbe tutt’altro trattamento?

Ufficialmente ci troviamo nella cosiddetta epoca geologica dell’Olocene, che ha avuto il suo inizio convenzionalmente circa 11.700 anni fa. Oggi, i nemici del pianeta sono numerosi e colpiscono la Terra in punti e modalità diverse e il tutto può essere ricollegato ad una sola causa comune: l’uomo. Non ha mezzi termini l’ultima segnalazione dell’Onu nella quale si parla di “soglia di non ritorno“, ovvero di cambiamenti climatici irreversibili in tutto l’ecosistema e nella quale si stimano massimo 12 anni prima di una crisi climatica che porterà con sé conseguenze catastrofiche. Sembra quindi che il nostro impatto sugli ecosistemi del pianeta sia stato così aggressivo, che adesso o mai più è il momento di gestire la nostra presenza sulla Terra in modo più consapevole e, perché no, creativo.

L’Italia gode di una delle più alte concentrazioni di varietà di farfalle in Europa, con circa il 37% delle specie totali del continente

In quest’ottica, la World Sustainability Organization è un’organizzazione non governativa che si pone l’obiettivo di proteggere gli habitat in pericolo e le specie minacciate in via d’estinzione a livello globale, attraverso certificazioni di sostenibilità. La WSO ha la sua base a Milano, ma certifica in tutto il mondo prodotti da agricoltura e allevamento sostenibili, attribuendo le etichette ‘Friend of the Sea’ e ‘Friend of the Earth’ e impegnandosi rispetto a numerosi progetti di conservazione e sensibilizzazione.

Farfalle e falene a rischio estinzione, in Italia vive il 37% di tutte le specie d’Europa

Quest’anno la World Sustainability Organization propone uno dei suoi progetti Friend of The Earth riguardante la tutela delle farfalle con l’iniziativa di citizen scienceCensimento globale delle farfalle‘. Secondo l’ultimo aggiornamento dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN) ci sono oltre 178.000 specie di farfalle e falene nel mondo. L’Italia gode di una delle più alte concentrazioni di varietà di farfalle in Europa, con circa il 37% delle specie totali del continente. Per varietà di farfalle, l’Italia è seconda solo alla Turchia, Paese che registra un 6,3% delle sue specie a rischio di estinzione a causa delle pratiche agricole intensive e dei cambiamenti climatici. Le farfalle e le falene vivono in media 30 giorni; noi conosciamo purtroppo solo una piccola parte delle specie, ma nuove farfalle e falene vengono scoperte frequentemente e molte di loro affrontano una moltitudine di minacce che portano le farfalle sulla via dell’estinzione. La perdita di habitat è una delle cause principali del declino di queste specie.

Censimento Globale delle Farfalle, dove e quando si tiene l’evento

Tutti noi dovremmo apprezzare la loro bellezza sorprendente e agire per fermare il loro declino. Per questo motivo, Friend of the Earth ha lanciato il Censimento Globale delle Farfalle, per promuovere la conoscenza e fare qualcosa di concreto per la conservazione di questi splendidi animali. L’evento si terrà il sabato 26 marzo alla Casa delle Farfalle di Collodi, della Fondazione Nazionale Carlo Collodi di Pescia (PT): sarà una giornata divulgativa sul tema della conservazione delle farfalle, durante la quale vari esperti forniranno precise informazioni sul tema e possibili soluzioni e nel pomeriggio, invece, i più piccoli diventeranno protagonisti con attività ludiche ed educative pensate appositamente per loro.

Cosa possiamo fare per salvare le farfalle

Nel nostro piccolo ognuno di noi può agire attraverso piccole ma importanti azioni di cambiamento, una tra queste è aiutare Friend of the Earth a valutare le popolazioni globali di farfalle in due semplici mosse: scattare una foto ravvicinata della farfalla, evitando di disturbarla e inviarla al numero +39 351 2522520 o all’email info@friendoftheearth.org con le coordinate della propria posizione. Friend of the Earth farà sapere ai partecipanti il nome della specie e alcune curiosità su esse; le informazioni saranno archiviate su una mappa interattiva collegata al nostro database. Grazie all’aiuto di tutti, le informazioni raccolte produrranno statistiche interne e aggiorneranno i database scientifici esistenti. Inoltre, Friend of the Earth premierà mensilmente con un certificato di partecipazione ‘l’Eroe della conservazione delle farfalle’, vale a dire colui che avrà fornito il maggior numero di fotografie. Finora le fotografie inviate sono oltre 1100 da 27 Paesi diversi del mondo. E tu sei amico del pianeta?