Addio angeli, Victoria’s Secret punta su una strategia basata sull’inclusività con testimonial Lgbt

Hailey Beiber e Bella Hadid saranno ambasciatrici del marchio, come Megan Rapinoe, attivista Lgbtq+, l’attrice Priyanka Chopra e la giornalista Amanda de Cadenet

Bella Hadid

Dagli angeli sensuali a una nuova filosofia. Tramontata l’era degli angeli di Victoria’s Secret, fatta di modelle dai seni prosperosi e le curve pericolosissime. Il marchio punta ora su una nuova strategia basata sull’inclusività e su un collettivo di donne che ispirano al cambiamento, come le modelle Hailey Beiber e Bella Hadid, che oggi fanno il loro ingresso nel gruppo VS Collective dedicato all’empowerment femminile.

Bella Hadid sarà ambasciatrici del marchio
Le due top model saranno ambasciatrici del marchio e saranno parte integrante della nuova strategia del brand di lingerie americano, illustrata nel primo anniversario dell’apertura del negozio di 2000 metri quadrati all’ombra del Duomo di Milano, da Vera Bortolato, General Manager Percassi Retail. “Avviata nel 2015, la collaborazione di Victoria’s Secret con Percassi ha portato in Italia all’apertura di tre store Full Assortment, due Victoriàs Secret Full Assortment Outlet e tredici store Beauty&Accessories – ha ricordato Vera Bortolato -. Inoltre, Percassi è franchising partner di Victoria’s Secret anche per Spagna e Francia e presto anche in Portogallo“. “Anche in Italia – anticipa la manager – sono previste nuove aperture, a partire dal primo negozio di Torino“. Oltre al collettivo al femminile, di cui fanno già parte Adut Akech, modella, ex rifugiata e sostenitrice del mental wellnes, l’attrice Priyanka Chopra, Amanda de Cadenet, giornalista, fotografa e fondatrice di GirlGaze, Eileen Gu, campionessa mondiale di sci acrobatico, Megan Rapinoe, attivista Lgbtq+, il brand ha istituito il Victoria’s Secret Global Fund for Women’ s Cancers, incentrato sulla lotta al tumore femminile. “La rivoluzione – conclude Bortolato – passa anche dalle taglie, per una moda più inclusiva e rivolta a tutte“.

Megan Rapinoe e Sue Bird

Calciatrice e attivista Lgbt, per Victoria’s Secret Megan Rapinoe è uno dei nuovi angeli, dando la spallata definitiva ai “vecchi” modelli di bellezza femminile. Rapinoe è cresciuta in una famiglia di conservatori della California rurale, e dopo aver portato la nazionale femminile degli Usa a conquistare i mondiali, si è fatta notare anche in campo politico, cominciando una battaglia per la “parità di reddito” nelle leghe statunitensi, come ricordava già a suo tempo Io donna. “Sono entusiasta e pronta a collaborare con Victoria’s Secret – le parole di Megan Rapinoe – . Non vedo l’ora di lavorare con queste donne che ammiro per ricordare a tutte le donne la loro bellezza e il loro potere, individualmente e collettivamente”. L’era Lgbt per Victoria’s Secret è comunque agli albori: la nuova strategia del marchio strizza l’occhio all’inclusività, puntando su un insieme di donne che “ispirano il cambiamento” rappresentato dal gruppo VS Collective.

Le nuove testimonial

Paloma Elsesser, nota per le sue forme particolarmente pronunciate

Fra le nuove testimonial figura anche la “plus size” Paloma Elsesser, nota per le sue forme particolarmente pronunciate e decisamente più abbondanti rispetto ai canoni estetici del marchio. Hailey Beiber e Bella Hadid saranno le ambasciatrici del marchio e parte integrante della nuova strategia, illustrata appunto in occasione del primo anniversario dell’apertura del negozio meneghino. Obiettivo della nuova strategia comunicativa di Victoria’s Secret, “dar voce alle donne, sostenendole socialmente e culturalmente, con l’obiettivo di innescare un vero cambiamento e un impatto sempre più positivo sulle loro vite e sulle loro carriere“. Questo, insieme all’istituzione del Victoria’ s Secret Global Fund for Women’ s Cancers, incentrato sulla lotta al tumore femminile, guiderà l’azienda verso un futuro in cui le donne non saranno più esclusivamente immagine, ma parte di un universo da accogliere e sostenere.

Il collettivo

Il collettivo, fortemente accresciuto dal lavoro di Martha Pease, Chief Marketing Offcer di Victoria’ s Secret, è in continua evoluzione e ne fanno già parte donne simbolo e icone del cambiamento come Adut Akech, modella, ex rifugiata e sostenitrice del mental wellnes, Amanda de Cadenet, giornalista, fotografa, fondatrice di GirlGaze, Eileen Gu, campionessa mondiale di sci acrobatico, Megan Rapinoe, attivista Lgbtqia+ e sostenitrice della parità salariale ,nonché giocatrice di calcio professionista, Paloma Elsesser, body advocate, community creator e modella, Priyanka Chopra Jonas, attrice, produttrice, imprenditrice e Valentina Sampaio – attivista Lgbtq+, attrice e modella. Il gruppo si articola tra programmi per le associate, collezioni dedicate a prodotti rivoluzionari per le donne, la proposta di contenuti coinvolgenti e d’ispirazione, oltre che per raccogliere supporto a favore di cause vitali per le donne.

Missione inclusività

“Siamo orgogliosi di festeggiare questo traguardo – l’auspicio di Vera Bortolato – . Lo scorso anno abbiamo voluto dare un messaggio positivo e coraggioso aprendo in piena pandemia e malgrado non sia stato assolutamente un momento semplice, siamo molto soddisfatti dei risultati. Ora puntiamo a far percepire alle nostre clienti il cambio di strategia intrapreso dal brand verso una maggiore inclusività“.