“Ho trasformato i camici da ospedale in abiti alla moda”: una passerella contro il cancro

Ad Allie Olson, 40 anni, è stato diagnosticato un cancro al seno triplo negativo nel 2020. L'artista di New York condivide sul web i video del progetto "Radiation Runway" come un modo per restare ottimista

Allie Olson, 40 anni, è un’artista newyorkese

“Il miglior peggior anno della mia vita”: è così che Allie Olson racconta il suo percorso di cura per il cancro al seno che ha affrontato negli ultimi 12 mesi. Durante i quali l’artista 40enne @allieolsonart è riuscita a trasformare il periodo più duro, doloroso e buio della sua vita in qualcosa di speciale, grazie al suo progetto Radiation Runway. Il camice, ormai indumento indispensabile per le sue quotidiane sedute di radioterapia, è diventato un capo speciale, con il quale creare look di alta moda. Le foto e i video degli outfit postati sui social, in quella che ben presto è diventata un’attività divertente e allo stesso tempo indispensabile per non perdere la speranza. Un modo, come sottolinea Allie, per diffondere “gioia e luce” in spazi che possono essere oscuri, per trasformare anche solo per pochi minuti le corsie del reparto oncologico dell’ospedale in vere e proprie passerelle e ispirare così altre persone che attraversano un percorso simile.

La diagnosi: cancro al seno triplo negativo

A settembre 2020, ad Allie è stato diagnosticato un cancro al seno triplo negativo

Allie Olson, 40 anni, è un’artista di New York. A maggio 2020 ha scoperto per la prima volta un nodulo al seno mentre era in quarantena: inizialmente le è stato detto che non era canceroso, ma a settembre la diagnosi è cambiata, dopo che il dolore persisteva e un chirurgo ha rimosso un lembo di tessuto per analizzarlo. Ad Allie, a quel punto, è stato diagnosticato un raro tipo di tumore al seno, chiamato triplo negativo (TNBC). Si tratta di una forma molto aggressiva di cancro al seno, con poche opzioni di trattamento e un alto tasso di recidiva: perciò la donna ha dovuto iniziare il trattamento appena possibile, per non rischiare l’aggravarsi della situazione già compromessa. Durante la pandemia, la 40enne, che vive da sola in un appartamento di Brooklyn, ha affrontato 16 cicli di chemioterapia, una lumpectomia e 30 sessioni di radiazioni.

L’idea di Radiation Runway

Olson si è sottoposta a 16 cicli di chemioterapia, una lumpectomia e 30 sessioni di radiazioni

Olson ha iniziato a novembre 2021 le sessioni di radiazioni: ognuna di esse, ha raccontato, l’ha svuotata di energia. Già durante la sua prima seduta Allie ha fatto fatica ad indossare un normale camice da ospedale, proprio non le andava giù di dover vestire quel triste indumento. Ma ha saputo trasformare la sua frustrazione in una sfida creativa. Lo ha reso un capo alla moda. Le reazioni, in ospedale, non potevano essere migliori: una donna in sala d’attesa si è messa a ridere, vedendola acconciata in quel modo, mentre i radioterapisti sono rimasti ammirati dalla sua forza di volontà, dal suo voler trovare ad ogni costo un lato positivo della situazione. Così è nata Radiation Runway, che, come dice il nome, è un divertente riferimento a Project Runway, il talent show sulla moda più famoso al mondo in cui i concorrenti si sfidano per creare il miglior outfit.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Artist & Friend in NYC (@allieolsonart)

Le “sfilate”

Allie Olson in uno dei suoi look per “Radiation Runway”

Tra il 2 novembre e il 7 gennaio 2022 – questa la durata del suo ciclo di trattamento – Allie ha deciso di trasformare i suoi look ospedalieri, scattando foto e video del ‘viaggio’, che ha poi condiviso sulle sue pagine social durante tutto il percorso, con gli utenti di tutto il mondo che facevano il tifo per lei. “Radiation Runway non sarebbe stato possibile se lo staff non mi avesse incoraggiato così tanto. L’hanno adorato, e ci siamo divertiti tantissimo a fare battute e a ridere – racconta l’incredibile 40enne –. Mi filmavano durante la mia sfilata in passerella e non vedevano l’ora di scoprire il nuovo stile ogni giorno. Non ho mai pensato, ‘Tutto ciò è strano’; ho pensato, ‘Questo è divertente‘. Continuavamo a scherzare e a ridere. È ciò di cui tutti avevamo più bisogno in quel momento”, ha aggiunto. “Mi è piaciuta la sfida di sfruttare la mia creatività, ma ancora di più, mi è piaciuto portare un po’ di gioia e di luce in un luogo ‘buio’ e in una situazione difficile. Elba e i miei radioterapisti ora sono davvero come una famiglia. Sono loro così grata”, conclude Olson.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Artist & Friend in NYC (@allieolsonart)

Il messaggio: “Amatevi”

Allie vuole lanciare un messaggio a tutte le persone che lottano contro il cancro: “Ascoltate i vostri sentimenti – sono preziosi! Celebrate voi stessi – siete magnifici!”

Solare, positiva, di una allegria contagiosa. E poi fortissima, nonostante tutto. Allie Olson è una donna straordinaria, che ha trovato dentro di sé la forza, il coraggio, la luce per riaccendere la speranza, sua e di tanti pazienti che, accanto a lei, stanno combattendo la battaglia contro il cancro. Attraverso le sue divertenti sfilate, l’ironia dei suoi look, ha trovato un modo per rendere divertente uno dei peggiori momenti che una persona può affrontare nel suo percorso, la lotta per la vita. Sui social ha deciso di condividere anche le difficoltà, i giorni bui, ma facendolo in modo costruttivi, accettandoli come una cosa normale, non da nascondere ma di cui andare orgogliosi. Questo è uno dei suoi bellissimi messaggi, recentemente apparso sul suo account Instagram:

Per chiunque stia affrontando il cancro o un momento difficile: Siate gentili e premurosi con voi stessi. Ogni giorno sembra diverso e uguale allo stesso tempo. Non l’avete scelto voi. So che è difficile trovare un po’ di luce a volte, ma arriverà di nuovo. Vi mando amore, cura e GIOIA. Ascoltate i vostri sentimenti – sono preziosi! Celebrate voi stessi – siete magnifici!
Io vi amo. Amo Me. Amo Noi“.