Il coraggio di cambiare… con gusto: “Giannatuttapanna” in giro con l’Ape a distribuire dolcezza

In giro per il Chianti con un apino vintage e con la voglia di regalare sorrisi attraverso il gelato. Così Gianna Gentili, dopo la pandemia, ha riscoperto se stessa creando un lavoro che la facesse emozionare di nuovo. "Vorrei ispirare altre donne a seguire i loro desideri"

Gianna Gentili ha ideato il progetto “Giannatuttapanna” durante il lockdown

Gianna Gentili aveva un sogno, quello di tornare ad essere felice e far sorridere gli altri. Lo ha realizzato inventandosi un lavoro: portare gelati ovunque con il suo Ape vintage, partendo dalla sua Venturina Terme, in provincia di Livorno. Gianna tutta panna è stata una scommessa, un progetto pensato durante il lockdown. Poi l’intraprendenza, il sorriso, la testardaggine della donna hanno fatto il resto.
E adesso la storia si ripete per altre come lei, che stanno provando a cambiar vita con il ‘pan-chising’, il franchising inventato da Gianna: tanti mezzi vintage in giro per portare sorrisi e gelati. Alle volte, infatti, basta un po’ di coraggio per cambiare la propria vita, basta crederci ed ascoltare il cuore. Quasi venti anni nel mondo della moda, poi il Covid 19, lo stop e un lavoro che non la rendeva più felice. Giorni di riflessioni poi la decisione di provarci. E ora, da ormai due anni, va in giro con un’Ape vintage, lei vestita anni ‘50-’60, a vendere il gelato e distribuire dolcezza.

Con il suo Apino vintage gira per il Chianti vendendo gelati ai bambini, davanti alle scuole, ai piccoli in quarantena e durante le feste

C’è voluto il coronavirus per acquisire delle nuove consapevolezze? “Mi ha imposto di riflettere. Di riscoprire me stessa. Ho compreso che avevo bisogno di un cambiamento lavorativo e personale. Avevo bisogno di cercare qualcosa che mi potesse far star bene, che mi emozionasse“. E così è nata Gianna tutta panna. “In un primo momento avevo pensato anche allo street food, sono brava a cucinare, ma il cibo è impegnativo – racconta Gentili –. Poi una sera ho pensato a realizzare l’Apino, agli abiti, al logo che mi rappresenta. Un apino itinerante che può muoversi e arrivare ad offrire gelati in più luoghi, anche ad eventi, compleanni, cerimonie… Ed è tutto quello che voglio: il movimento che mi porta a scoprire nuove passioni, ed è anche un modo per mettermi in gioco. E tutto questo mi fa stare bene – sottolinea l’imprenditrice ‘del buon gusto’ –. Mi dà una forza che avevo dimenticato”.

Gianna vuole essere un’ispirazione per altre donne, perché trovino la forza di inseguire i loro desideri

Ma dopo un anno quel gustoso cibo si è trasformato grazie all’inserimento di prodotti locali, il logo di ‘Giannatuttapanna è sulle barrette di cioccolato, il gelato è diventato caldo e Gianna fa feste di compleanno, matrimoni, va davanti alle scuole nel pomeriggio, ai giardini, va a portarlo ai bambini in quarantena. E le idee non finiscono più. Quei colori e quei sapori di una volta, quel suo sorriso contagioso, quel contatto con la gente che in questo periodo ci manca come l’aria, fanno il resto. Intorno a quell’Ape, per un momento, si vive in un mondo bello, senza pensieri.

“Ora sono felice ma vorrei che anche altre donne lo fossero – aggiunge Gianna –. Quando hanno iniziato a scrivermi alcune per congratularsi, per farmi domande, ho capito che ero riuscita a veicolare il mio messaggio: si può trovare il coraggio di cambiare, e la sera essere stanchi certo, ma felici del lavoro che stai facendo. E allora vorrei davvero che alcune donne mi contattassero e mi chiedessero come fare per fare questo lavoro. Vorrei che l’allegria di Giannatuttapanna si diffondesse. Vorrei che coloro che tutti i giorni si sacrificano e non pensano a se stesse, che rimandano, che non trovano il tempo di decidere di prendere in mano il proprio futuro, trovassero la forza di dire ci provo. Vorrei vedere in giro Api vintage, auto vintage e donne serene e felici, lavorare e realizzarsi. Perché essere felici e appagati è una magia contagiosa” conclude Gentili.

E questo sogno, con il suo ‘pan-chising’, lo sta realizzando: un’Ape vintage con il logo Giannatuttapanna sta per partire nel Chianti e scommettiamo che sarà il primo di una lunga serie.