Il Texas si schiera contro i giovani trans e le famiglie: aleggia la minaccia di “abuso su minori”

Il procuratore generale Ken Paxton e il governatore Greg Abbott stanno cercando di criminalizzare l'assistenza ai bambini trans. "Insieme, possiamo combattere" rispondono medici, insegnanti e genitori

L’affermazione dell’identità di genere di un giovane transgender potrebbe essere considerata “abuso su minori” secondo una legge in Texas. È quanto hanno affermato in una dichiarazione congiunta il procuratore generale Ken Paxton e il governatore Greg Abbott lo scorso 22 febbraio, negli ultimi giorni prima primarie repubblicane. In sostanza le due autorità stanno cercando di criminalizzare l’amore dei genitori verso i figli trans e allo stesso tempo sradicare le opportunità stesse di sopravvivenza dei giovani texani.

L’affermazione della propria identità di genere per i giovani transgender in Texas potrebbe diventare un reato: quello di “abuso su minore”

In risposta a un’inchiesta del rappresentante della Camera Matt Krause, il procuratore Paxton ha emesso un parere non vincolante secondo il quale il trattamento medico per l’affermazione del genere, “se eseguito su bambini, può legalmente costituire un abuso sui minori”. A fargli eco è stato il governatore Abbott, che ha inviato una direttiva al commissario del Texas Department of Family and Protective Services (DFPS) per avviare indagini su tutti i casi di quelle che lui chiama “procedure abusive“. Sotto la minaccia di un’azione penale, ha invitato infatti tutti i professionisti abilitati – compresi medici, infermieri e insegnanti – a segnalare le famiglie che riconoscono i loro figli come transgender.

La minaccia dell’indagine

Il simbolo transgender e quello della parità tra tutti i generi

I trattamenti per la riassegnazione, che sui minori comportano solo interventi non chirurgici, sono visti come procedure abusive

Le dichiarazioni hanno scatenato un’ondata di panico tra i giovani transgender, le loro famiglie, i medici e le comunità alleate in tutto il Paese. Anche se nessuno dei due documenti trasmesse è vincolante per il DFPS o per i tribunali, la leadership politica del Texas ha messo in allarme i genitori che ora hanno paura a mandare i loro figli a scuola, a portarli dal medico e persino a rimanere nello Stato. E anche se nessuna indagine legittima può nascere da questi atti politici di Abbott e Paxton, essi hanno già reso la vita dei transgender texani e delle loro famiglie molto più difficile. “C’è un senso di precarietà nel sapere che sei sorvegliato e che la cura e l’amore per tuo figlio possono essere la causa stessa che porta il governo a portarlo via da casa tua” denunciano genitori e famigliari.

Incolumità e disforia

In una videoconferenza organizzata su Zoom dall’ACLU del Texas e da altri gruppi locali, centinaia di famiglie, insegnanti e medici hanno riempito la chat di domande sulla loro incolumità e su quella dei bambini sotto la loro custodia. Per la maggior parte dei genitori di adolescenti transgender, la strada del trattamento medico è lunga e dolorosa. Nessun familiare vuole vedere i propri figli soffrire, e ognuno teme per la loro salute e il benessere futuro. La disforia di genere, la più comune diagnosi nelle persone transgender, può essere grave se non trattata: si può tradurre infatti in una depressione patologica e in altri effetti negativi derivanti dall’esperienza di scoprirsi di un genere che non corrisponde al sesso assegnato alla nascita. Ma questa condizione e i suoi trattamenti non sono nuovi.

Kai Shappley è l'undicenne trans difende i diritti per le persone Lgbtq+ in Texas

Kai Shappley, l’undicenne trans difende i diritti per le persone Lgbtq+ in Texas, con sua madre

La cura della disforia negli adolescenti comporta quasi esclusivamente interventi non chirurgici che non iniziano fino alla pubertà e solo quando è necessario dal punto di vista medico, con il consenso informato di entrambi i genitori e del paziente minorenne. Inoltre è sostenuta da tutte le principali associazioni mediche degli Stati Uniti, tra cui l’American Academy of Pediatrics, l’American Medical Association, l’American Psychological Association e l’Endocrine Society. L’accesso a questo tipo di trattamento può essere determinante per la vita futura dei giovani con disforia di genere: molte famiglie, a tal proposito, descrivono l’esperienza come vedere il loro bambino prendere vita e rifiorire. Molti giovani spiegano come la cura abbia salvato loro la vita, un’esperienza a cui fa eco la maggior parte dei trans adulti. E allora anche se quelli come Greg Abbott e Ken Paxton distorcono la scienza alla base dei trattamenti e giocano sulle paure delle persone riguardo alle loro esistenze e ai corpi transgender, l’importante è che i dati siano chiari: quando i giovani si affermano nella loro identità, sono felici.