Kathy Hochul, prima donna governatrice dello stato di New York. La democratica che “ama le battaglie giuste”

Kathy diventata ufficialmente la prima donna della storia ad occupare la poltrona più alta dell'Empire State, dopo 56 governatori rigorosamente maschi. “Voglio che la gente torni a credere in questo governo”. Al timone del suo ufficio un trio tutto al femminile

“Sono pronta a guidare lo stato di New York”.

Kathy Hochul è definitivamente uscita dall’ombra di Andrew Cuomo, ex governatore di cui era una delle assistenti, ed è diventata ufficialmente la prima donna della storia ad occupare la poltrona più alta dell’Empire State, dopo 56 governatori rigorosamente maschi. “Voglio che la gente torni a credere in questo governo” ha detto Hochul a margine del giuramento privato, avvenuto su una Bibbia tenuta da suo marito, Bill Hochul.

Avvocatessa nata a Buffalo, 63 anni il 27 agosto, vanta una grande esperienza nella politica locale dopo aver passato oltre dieci anni nel consiglio comunale di Hamburg (sobborgo di Buffalo). Poche oreprima di diventare ufficialmente la 57esima governatrice di New York, ha annunciato che al timone del suo ufficio sarà un trio tutto al femminile: oltre a lei, infatti, anche i suoi due collaboratori più stretti saranno due donne. Karen Persichilli Keogh, conosciuta negli ambienti politici con le sue iniziali ‘Kpk’, diventerà la sua assistente principale, mentre Elizabeth Fine sarà la sua consigliera.

Una sfida da fare tremare i polsi in un periodo di grande incertezza legata alla pandemia e di tensioni politiche anche all’interno del suo stesso partito. Ma la nuova governatrice non vuole perdere tempo. Ancora poco si sa della sua agenda e delle sue priorità, ma è già in atto il ricambio radicale ai vertici dello State Capitol.

Kathy, non ha mai fatto davvero parte del cerchio magico dell’ex governatore, Cuomo, lavorando discretamente dietro le quinte e raccogliendo quei consensi che oggi sono alla base della sua ascesa politica. Ascesa la cui prossime tappa, salvo clamorose sorprese, sarà la riconferma nelle elezioni governatoriali del 2022, quelle che avrebbero dovuto regalare a Cuomo il quarto mandato perpetuando una dinastia avviata da suo padre Mario.

Democratica moderata e pragmatica, la sua carriera politica di Kathy ha visto anche un passaggio come deputata in Congresso. Chi la conosce bene la descrive come una “consensus builder” e una donna schiva che non ama particolarmente la luce dei riflettori, ma dalla leadership carismatica, sempre pronta a rimboccarsi le maniche e a scendere in strada per capire i reali problemi della gente. Per questo piace molto anche a sinistra.

Dopo l’arrivo di Kamala Harris a Washington, l’onda rosa delle governatrici sta lentamente travolgendo tutto il paese: oltre alla Hochul, sono infatti già otto le donna che ricoprono attualmente questa carica: Kay Ivey in Alabama, Kim Reynolds in Iowa, Laura Kelly in Kansas, Janet Mills nel Maine, Gretchen Whitmer nel Michigan, Michelle Lujan Grisham nel New Mexico, Kate Brown nell’Oregon e Kristi Noem in Sud Dakota.