Matrimoni in calo, la Regione Lazio regala 2mila euro alle coppie che vogliono sposarsi

Con l'iniziativa "Nel Lazio con Amore" la regione vuole aiutare le coppie che hanno rimandato le nozze e le aziende della filiera del wedding particolarmente colpite dalla crisi della pandemia. Ecco chi può richiedere il bonus e come presentare la domanda

Il numero di matrimoni in Italia è crollato di quasi il 25% in dieci anni. A certificarlo è l’Istat. Gli italiani si sposano sempre di meno e divorziano sempre di più. C’è però qualcuno che ha deciso di voler invertire questa rotta, cercando di salvare quello che rimane di una delle più antiche istituzioni della società. È la regione Lazio, che ha deciso di regalare 2.000 euro alle coppie che vogliono sposarsi.

L’iniziativa è stata chiamata “Nel Lazio con Amore” ed è nata, spiega la Regione, per aiutare le coppie e le aziende della filiera del wedding particolarmente colpite dalla crisi della pandemia da Covid-19. Così la Regione Lazio ha deciso di finanziare con 10 milioni di euro un bando per tutte le coppie, italiane e straniere, che intendono sposarsi o unirsi in un matrimonio civile. Grazie al bando “Nel Lazio con Amore”, valido dal primo gennaio 2022 al 31 dicembre 2022, le coppie riceveranno un bonus da 2.000 euro per affrontare le spese delle nozze.

Chi può ricevere i 2mila euro

Nel sito della Regione, si legge che i beneficiari del bonus da 2mila euro sono “coppie, italiane e straniere, che contraggono matrimonio o unione civile nel Lazio dal 1° gennaio al 31 dicembre 2022. Può presentare domanda per ciascuna coppia uno solo dei soggetti, in possesso dei requisiti e delle condizioni indicate dal bando”.

“Nel Lazio con Amore”, il bando della Regione Lazio per le coppie che vogliono sposarsi

Quali spese sono ammesse

L’obiettivo della Regione Lazio è sia quello di promuovere i matrimoni dei propri cittadini, sia quello di sostenere economicamente le imprese laziali del wedding. Per questo motivo le spese ammesse con il bonus da 2mila euro sono quelle effettutate, si continua a leggere sul sito della Regione, “presso imprese del Lazio, pertinenti all’evento del matrimonio o dell’unione civile”. In particolare, vengono ammesse le seguenti spese: acquisto di bomboniere, noleggio di auto da cerimonia, acquisto dell’abito e degli accessori da cerimonia, addobbi floreali, servizi di catering e ristorazione (massimo 700 euro), servizi alla persona legati al giorno del matrimonio (acconciatura e trucco), viaggio di nozze (massimo 700 euro), affitto sale e location per cerimonia e banchetto, servizi di riprese video e book fotografico, servizi di animazione, intrattenimento e spettacolo, servizio di wedding planner, acquisto di fedi nuziali e stampa delle partecipazioni.

La regione spiega inoltre che ogni spesa per essere ammessa deve essere sostenuta nel periodo compreso tra il 14 dicembre 2021 e il 31 gennaio 2023; non deve essere stata effettuata tramite e-commerce (quindi con acquisti online); deve essere stata effettuata con sistemi tracciabili (ovvero bonifici o pagamenti elettronici); deve essere documentata attraverso fatture, ricevute o documenti contabili; deve presentare una causale compatibile con le attività per le quali viene concesso il contributo; e deve essere infine dimostrata attraverso un documento di pagamento con importo identico a quello del documento di spesa.

Come chiedere il bonus

La domanda per chiedere il bonus da 2mila euro deve essere presentata attraverso lo sportello telematico della Regione al sito https://regione.lazio.it/nellazioconamore. La Regione ha preparato anche un video tutorial su Youtube (qui il link) che spiega passo dopo passo come presentare la domanda. Eventuali problemi in fase di caricamento della domanda possono essere inoltrati all’indirizzo mail asstecnellazioconamore@laziocrea.it, mentre chiarimenti possono essere richiesti a quest’altro indirizzo mail: chiarimentinellazioconamore@laziocrea.it.