Kelly Hughes, la modella mostra la cicatrice del taglio cesareo. La maternità non è più un tabù

Le foto della neo mamma sono state pubblicate da Sports Illustrated Swimsuit. La donna in bikini ha ammesso: "C'è voluto del tempo per trovare la forza di affrontare i cambiamenti che il mio corpo ha subito. È stato quando ho abbracciato la mia cicatrice che ho sperimentato il suo potere"

L’incisione chirurgica in sala parto per molte è un problema estetico nel post partum. Un segno importante che comunque col passare del tempo si attenua, ma all’inizio può indurre nella donna problemi emotivi. ‘Sdoganare’ questo tipo di paure è importante, e certo molte si sentiranno rassicurate nel vedere che ad abbattere i muri dei problemi estetici è stata una modella, su una delle riviste patinate per eccellenza. Mamma e modella che per far loro forza e far sentire orgogliose le altre mamme, annullando pregiudizi o timori di sorta, si è esposta senza censure su una delle riviste storiche dedicate alla bellezza, quale Sports Illustrated.

È la prima volta che accade nei 58 anni di vita della rivista, segno che i tempi stanno davvero cambiando e la maternità, con tutto ciò che ne segue, non è più un tabù, come non lo è la pancia, prima nascosta sotto vestiti ampissimi, e ora ostentata in spiaggia anche in bikini. L’obiettivo è quello di celebrare tutte le mamme che mettono a nudo le cicatrici del taglio cesareo, e non c’è modo migliore di riuscirci che mostrare autenticamente la bellezza della maternità, aiutando le donne che hanno attraversato un taglio cesareo a sentirsi orgogliose e ad affrontare meglio il periodo spesso non facile del post partum.

La modella Kelly Hughes mostra la cicatrice del taglio cesareo (Foto Credit Sports Illustrated Swimsuit)

La modella in questione è Kelly Hughes, neo mamma fiera dei segni che porta sul corpo.

Il taglio cesareo è una procedura che in alcuni casi può essere pianificata mentre in altri viene eseguita su base emergenziale se il travaglio ha delle difficoltà improvvise, oppure se la gravidanza mette in pericolo la salute della madre o del bambino. Sports Illustrated Swimsuit ha ritenuto importante mostrare il copro della donna in modo autentico, cicatrici da taglio cesareo compresi, in un momento così speciale della loro vita.

La modella in copertina sfoggia un bikini mozzafiato e ha ammesso che, sebbene la sua cicatrice non abbia avuto un impatto diretto sulla sua carriera, l’insicurezza che ne è derivata era dovuta al fatto che il suo lavoro ruota attorno al suo corpo. “C’è voluto del tempo per guarire fisicamente e mentalmente – ha detto – per superare quello che avevo passato, per trovare la forza nonostante i cambiamenti che il mio corpo ha inevitabilmente subito. È stato solo quando ho accolto, ho abbracciato la mia cicatrice che ho sperimentato il suo potere”.

Kelly Hughes ha ammesso che per superare le difficoltà incontrate per il cambiamento del suo corpo “c’è voluto del tempo per guarire fisicamente e mentalmente” (Foto Credit Sports Illustrated Swimsuit)

Da parte sua Chelsea Hirschhorn, fondatrice e Ceo del marchio per genitori Frida Mom, ha collaborato col comitato consultivo di Sports Illustrated Swimsuit per aiutare a presentare questa immagine, che vuole raffigurare la genuinità e soprattutto la normalità della nascita e della maternità. I due brand hanno cercato in questo modo di accendere i riflettori sulle donne che hanno subito un taglio cesareo, per far loro sapere che dovrebbero essere orgogliose dei loro corpi, per il fatto di aver dato alla luce una nuova vita.

“Per me questo è stato molto più di un semlice servizio fotografico – ha detto la modella – . Noto un cambiamento incredibile che è in atto nella nostra società, un cambiamento nel segno dell’inclusività. Personalmente sono grata di aver avuto quest’opportunità, che spero possa incoraggiare le neo mamme a essere emancipate, e a mostrarsi fiere dei segni del proprio corpo”.