ParoleO_Stili crea #AncheIoInsegno, la piattaforma didattica contro il cyberbullismo

La piattaforma e il Miur lanciano database a supporto degli educatori. La presidente dell’associazione Rosy Russo al Governo: "Introdurre la cittadinanza digitale nelle scuole". Coinvolti otre 170mila insegnanti e 800 mila studenti

La scuola è appena finita. Quello appena trascorso è stato uno degli anni scolastici più difficili da affrontare per studenti e insegnanti, tra restrizioni, didattica a distanza e ripartenze. Ma la formazione non si ferma mai, mentre il mondo va avanti sempre più veloce e ‘digitale’. Lo scorso febbraio ParoleO_Stili, progetto sociale di sensibilizzazione contro la violenza delle parole in Rete, ha spento quattro candeline. E per festeggiare, l’associazione ha lanciato insieme al ministero dell’Istruzione #AncheIoInsegno. Prima piattaforma didattica per la cittadinanza digitale, si propone di aiutare i 170mila docenti italiani che già fanno parte della community a mettere a disposizione i progetti didattici realizzati per gli oltre 800mila studenti che hanno lavorato sui principi del Manifesto della comunicazione non ostile. Quest’ultimo elenca dieci princìpi utili a migliorare lo stile ed il comportamento che dovrebbe adottare chi sta in Rete. Vuole favorire comportamenti rispettosi e civili in modo tale da rendere la Rete un luogo accogliente e sicuro per tutti.

Il progetto non profit #AncheIoInsegno è una sorta di database, con filtri di ricerca ed in continuo aggiornamento, pronto a soddisfare le necessità didattiche di tutti quegli educatori, insegnanti e genitori che vogliono affrontare in classe o a casa temi come bullismo e cyberbullismo, rischi e opportunità della Rete, diritti e doveri online, fake news, hate speech, web reputation, revenge porn, body shaming, privacy online e tanti altri. In questo nuovo mondo tecnologico tutto da scoprire, gli insegnanti possono inoltre relazionarsi in modo diretto attraverso un sistema di messaggistica, ed altre funzionalità ne arricchiscono l’esperienza di navigazione e la crescita formativa.

“Quest’anno abbiamo deciso di festeggiare regalando noi qualcosa alla nostra community: abbiamo voluto sostenere tutti i docenti aiutandoli a dare alle nuove generazioni gli strumenti adeguati per vivere la Rete – racconta Rosy Russo, presidente di Parole O_Stili – Siamo sempre più convinti che l’educazione sia l’unica risposta per affrontare le sfide poste dal web ed è per questo motivo che lancio l’appello per l’introduzione di un’ora di cittadinanza digitale a settimana nelle scuole, rafforzando la consapevolezza che virtuale è reale”. La piattaforma, liberamente accessibile a tutti previa iscrizione, è raggiungibile al link ancheioinsegno.it.

Secondo quanto emerso dal “Rapporto giovani 2021” realizzato dall’Istituto Toniolo, i ragazzi riconoscono alla scuola di averli aiutati a sviluppare il senso di responsabilità (52,6%), il desiderio di imparare (50.8%), il pensiero critico (50,3%) e la capacità di lavorare in gruppo (50,1%). Gli stessi intervistati hanno dichiarato che tra le ‘mancanze’ scolastiche c’è invece la capacità di esprimere una visione positiva della vita e di se stessi e la capacità di essere leader. Ed è proprio a sostegno di queste necessità e per supportare la loro crescita che è nata #AncheIoInsegno. Questo insegnamento di un web ‘corretto’, oltre ad essere innovativo, permetterà non solo di apprendere in modo diverso e stimolante, ma anche di avere un riscontro delle condizioni emotiva e sociale di ciascuno studente che quest’anno, a causa dei lunghi mesi di lockdown forzato e delle lezioni in dad, sono state messe alla prova duramente.