Pete Buttigieg diventerà papà. Il primo ministro USA dichiaratamente gay adotterà un bambino col marito

Ha fatto la storia diventando il primo candidato gay alle presidenziali, poi nominato Segretario dei Trasporti da Joe Biden. Ora lui e Chasten Glezman annunciano l'arrivo di un figlio, il coronamento di un sogno

Pete Buttigieg diventa papà. Per chi si domandasse cos’abbia di strano questa affermazione o perché debba essere interessante, basta ripercorrere velocemente la storia di quest’uomo.

Pete Buttigieg, Segretario dei Trasporti dell’amministrazione Biden. EPA/JUSTIN LANE

Il 39enne originario dell’Indiana, ex sindaco di South Bend, la sua città natale, dal 2012 al 2020, ha fatto la storia diventando il primo candidato Dem apertamente gay per la Casa Bianca. Sconfitto alle primarie dall’attuale presidente Joe Biden, Buttigieg è stato nominato da questo Segretario dei Trasporti, salendo alla ribalta come primo ministro degli Stati Uniti sposato con una persona del suo stesso sesso.

Ora lui e il marito Chasten Glezman si preparano a fare di nuovo da apripista, tornando sotto i riflettori grazie a un annuncio su Twitter: grazie a un’adozione diventeranno presto papà.

“Da un po’ di tempo io e Chasten volevamo far crescere la nostra famiglia – ha scritto sui social – Siamo felicissimi di condividere la notizia che stiamo diventando genitori! Il processo non è ancora terminato e siamo grati per l’amore, il supporto e il rispetto per la nostra privacy che ci è stato offerto. Non vediamo l’ora di condividere tutto al più presto”.

Pete Buttigieg e suo marito Chasten Glezman

La cicogna non è ancora arrivata a casa Buttigieg-Glezman, ma l’ex sindaco ora ministro dei Trasporti dell’amministrazione Biden, non ha potuto trattenere la gioia perché le pratiche, dopo una serie di false partenze, sono ormai in dirittura d’arrivo. Pete e Chasten si sono conosciuti su Hinge, un app di appuntamenti a pagamento per chi cerca relazioni durature. Questa, a differenza delle famose Grinde e Tinder, ti mette in contatto con gli amici dei tuoi amici di Facebook, evitando quindi la connessione diretta con completi estranei.

“Ho visto questa luce, qualcosa nei suoi occhi“, aveva confessato Buttigieg alla Cnn nel 2019. Definendo il compagno la cosa più bella che gli fosse mai capitata e augurandosi, inoltre, di poter ampliare la famiglia. Ora quel sogno è diventato realtà.

Per tante famiglie Lgbtq l’annuncio del Segretario dei Trasporti americano è stata una svolta di immagine e una sfida: secondo gli attivisti, infatti, contribuirà a rivisitare i pregiudizi nei confronti delle coppie omosessuali, e degli uomini gay in particolari, che si avviano sulla strada della paternità dopo che nel 2015 gli Stati Uniti hanno legalizzato le nozze omosessuali.