Il primo Natale di Luce! Auguri e un obiettivo: dar voce a chi era rimasto nell’ombra

Dopo i primi passi la squadra di Luce! è pronta a correre, senza lasciare indietro nessuno

Il primo Natale va al di là dei numeri, oltre le cifre. Vola sopra i cuori e allarga gli orizzonti. Questo è il primo Natale di Luce!, un’avventura che abbiamo costruito, che stiamo costruendo, tutti insieme. Giorno dopo giorno, raccontando storie, commentando fatti, lanciando messaggi forti, ma con un’ottica tutta nuova: mettere anziché togliere. Abbattere sì, ma solo le barriere. Luce! è una spallata all’indifferenza, il veleno che alimenta le divisioni.

Accarezzando con il pensiero temi importanti a noi cari, legati all’universo dell’inclusione, torna alla mente il titolo di un brano di Francesca Michielin, ospite d’onore alla grande Festa di Luce! lo scorso 30 novembre al Teatro della Pergola di Firenze: “Nessun grado si separazione“, recita la canzone.

Ed è su questa melodia che la squadra di Luce! si muove con impegno e passione, guidata dalla direttrice de ‘La Nazione’ Agnese Pini. Dopo i primi passi, ora vogliamo metterci a correre, senza lasciare nessuno indietro. Grazie quindi a chi ci segue e benvenuto a chi lo farà. Il modo migliore per aiutare la squadra a crescere e dar voce a chi è rimasto nell’ombra per troppo tempo.
A tutti gli auguri di un Buon Natale, gioioso e pieno di Luce!

Letizia Cini e la squadra di Luce!