Prodotti per la casa per famiglie Lgbt+: Netflix apre le porte della HOM Collection

L’iniziativa della piattaforma, supportata da Diversity, è stata ideata in occasione del lancio de “Il filo invisibile” di Marco Puccioni
Apre a Milano e già si preannuncia pieno di colori sgargianti, fantasia e… tanto amore. Perché la casa, e i suoi oggetti, sono anche il simbolo dello stare insieme. Con se stessi, con il o la partner, il marito, la moglie, i gatti, i genitori e così via. Insomma due cuori (o anche più) e una capanna no? Giovedì 3 marzo, dalle ore 12.00 alle 17, in Via Capelli 4 a Milano, Netflix aprirà le porte del temporary store HOM per il lancio della nuova HOM Collection, la prima linea di prodotti per la casa per famiglie LGBT+. Per i più scettici niente paura: non è una forma per discriminare le unioni arcobaleno, bensì l’esatto contrario. Tutti i prodotti esposti, oltre ad essere oggetti molto utili in casa, sono soprattutto identici a tutti gli altri, perché identiche sono le esigenze delle famiglie omogenitoriali rispetto a qualsiasi altro tipo di famiglia.

Il film Il filo invisibile 

L’iniziativa di Netflix è stata ideata in occasione del lancio del nuovo film “Il filo invisbile”

L’iniziativa Netflix, supportata da Diversity, è stata pensata per un’occasione speciale: il lancio sulla piattaforma streaming (che in Italia conta almeno 4 milioni di utenti) del nuovo film di Marco Puccioni, Il filo invisibile”, con Filippo Timi, Francesco Scianna e Francesco Gheghi. Nella pellicola, pienamente a tema con il progetto “casalingo” di Netflix, si racconta la storia di Leone, 15 anni, e dei suoi due papà, Simone e Paolo. Al pre-opening di HOM Collection saranno presenti gli attori Timi e Gheghi, insieme al regista, a Francesca Vecchioni, Presidente di Diversity, e a numerosi influencer ed attivisti Lgbtq+. L’idea alla base del film, come della linea di utensili in mostra nello spazio espositivo milanese è quella di condividere un’immagine che parli di inclusione, di accettazione di quelli che sono i “nuovi” tipi di rapporti interpersonali, che pur essendo sempre esistiti, stanno cercando di conquistare maggiori diritti e riconoscimento sociale. “Poiché crediamo che una famiglia LGBT+ abbia le stesse necessità di ogni altra famiglia, abbiamo pensato che il modo migliore per raccontarlo fosse lanciare una serie di oggetti per la casa molto utili, ma soprattutto, identici a tanti altri”.