Sinisa Mihajlović, oggi la camera ardente in Campidoglio. La moglie: "Ritaglierò dal tuo ricordo tante stelle"

Toccanti i messaggi dei figli. Virginia: "Papà, il mio super eroe. Ho il cuore spezzato", Miroslav: "So che da lassù mi guarderai e mi darai forza"

di BARBARA BERTI -
18 dicembre 2022
Sinisa Mihajlović con la moglie Arianna Rapaccioni (Instagram)

Sinisa Mihajlović con la moglie Arianna Rapaccioni (Instagram)

Domenica 18 dicembre, in Campidoglio, sarà aperta al pubblico dalle 10 fino alle 18, la Camera ardente per Sinisa Mihajlović l'ex calciatore e allenatore serbo morto il 16 dicembre a soli 53 anni. Il "guerriero del calcio" dal 2019 combatteva contro una forma acuta di leucemia mieloide. Si era sottoposto anche al trapianto di midollo osseo ma "il mostro" era ricomparso a marzo 2022. Quindi nuove cure e ad agosto era tornato ad allenare il suo Bologna. Lo scorso 1° dicembre Mihajlović aveva fatto una sorpresa al suo ex allenatore, Zdenek Zeman, durante la presentazione della biografia del boemo. E' stata l'ultima uscita pubblica del serbo. Domenica 11 dicembre, in seguito al peggiorare delle sue condizioni, è stato ricoverato in ospedale e già il 12 dicembre la situazione è precipitata ed è entrato in coma farmacologico. Stretto nell'intimità della sua famiglia, si è spento il 16 dicembre, un giorno triste per il mondo del calcio e non solo. Appena saputa l'infausta notizia, sui social è partita un'onda infinita di messaggi di cordoglio. Le parole più toccanti arrivano dalla famiglia.
Siniša Mihajlović sulla panchina del Bologna (Instagram)

Siniša Mihajlović sulla panchina del Bologna (Instagram)

La moglie Arianna: "Ritaglierò dal tuo ricordo tante stelle"

 ritaglierò dal tuo ricordo tante piccole stelle, allora il cielo sarà così bello che tutto il mondo si innamorerà della notte": è la dedica a Sinisa Mihajlović della moglie Arianna Rapaccioni, l'ex ex soubrette televisiva, che ha pubblicato un post, con una foto che li ritrae sorridenti sul suo profilo Instagram. I due erano legati sentimentalmente dal febbraio 1995 e luglio 2005 si erano sposati. Da questa relazione sono nati cinque figli: Viktorija, Virginia, Miroslav, Dusan e Nicholas.

Il messaggio della figlia Virginia

Il post di Virginia Mihajlovic in ricordo del padre, morto ieri a 53 anni, in un messaggio su Instagram

"Il mio cuore oggi è spezzato, in frantumi. La mia anima peggio, e non riesco a continuare a parlare del mio super eroe, per me papà, per voi Sinisa Mihajlović. Fa troppo, troppo male". Così Virginia Mihajlović parla del padre, morto il 16 dicembre a 53 anni, in un messaggio su Instagram. "È dura papà. È dura. In questo momento di immensa sofferenza avrei solo bisogno di un tuo abbraccio. Non un abbraccio qualsiasi, il tuo. Mischiato al tuo profumo, che, come la tua anima, rimaneva addosso. E chi ti conosce sa a cosa mi riferisco" prosegue il toccante post. La figlia Virginia, 24 anni, non si dà pace. "Impossibile accettare tutto questo ma trovo la forza nell'amore immenso che mi hai donato in questi anni di vita insieme, talmente forte che mi accompagnerà per il resto dei miei giorni. Dopo aver scoperto il tuo destino, ringrazio di averti avuto con me per questi anni, in cui mi hai donato tutto, tutto quello che un padre avrebbe potuto donare ad una figlia, anzi molto di più. Mi hai amata immensamente, con tutte le forze che avevi. Mi hai protetta da ogni cosa, da tutti e tutto. Tu sei stato troppo. Troppo per me. Troppo per noi. Troppo per tutti".

La poesie della figlia Viktorija

Viktorija Mihajlović dedica al padre Sinisa alcuni versi di una poesia di Montale. "Ho sceso, dandoti il braccio, un milione di scale 
e ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino.
 Anche così è stato breve il nostro lungo viaggio.
Il mio dura tuttora, né più mi occorrono
le coincidenze, le prenotazioni,
le trappole, gli scorni di chi crede
che la realtà sia quella che si vede. Ho sceso milioni di scale dandoti il braccio
non già perché con quattr'occhi forse si vede di più
Con te le ho scese perché sapevo che di noi due
le sole vere pupille, sebbene tanto offuscate,
 erano le tue". Il post, corredato da una serie di scatti del serbo quando ancora giocava a calcio, continua così: "Ti amo con tutto il mio cuore papà, anima pura, rara, orgoglio della mia vita, mio eroe, mio grande amore. Ovunque tu sia io so amare fino a lì".

Il ricordo di Miroslav

Una vecchia foto di Sinisa con il il figlio Miroslav Mihajlovic (Instagram)

Una vecchia foto di Sinisa con il il figlio Miroslav Mihajlovic (Instagram)

Il figlio Miroslav Mihajlović, via Instagram, saluta così il padre: "Caro papà, grazie per tutto quello che mi hai insegnato. Sei e sempre sarai il mio orgoglio e la mia fonte di ispirazione di vita, in questo momento così difficile farò esattamente come mi hai insegnato te, non mollerò di un centimetro con coraggio e forza, e cercherò in tutti i modi di renderti orgoglioso perché so che da lassù mi guarderai e mi darai forza come hai sempre fatto".