“The Coloring Drag“: a Firenze nasce la prima guida al mondo Lgbtqia+ tutta da colorare

Il progetto di Mattia Vegni e Valerio Bellini nasce con l'intento di educare all'inclusività fin da piccoli, sia a casa che a scuola, dove circa due student* per ogni classe si riconoscono, in età adolescenziale, come appartenenti alla comunità LGBTQIA+

“Il segreto del cambiamento non è concentrare tutta l’energia nel combattere il vecchio, ma nel costruire il nuovo“. Lo sosteneva Socrate nel IV secolo a.C che imparare non voleva dire accumulare conoscenza, ma al contrario significava metterla in discussione, rifletterci e, se necessario, modificarla. Il suo insegnamento avveniva attraverso la cosiddetta maieutica, un metodo basato sulla sollecitazione del soggetto pensante atto alla ricerca non di verità assolute, ma alla scoperta delle proprie verità.

Mattia Vegni e Valerio Bellini

Insomma, una potente esortazione ad abbracciare il cambiamento. Ed è proprio secondo questo principio che a Firenze nasce l’idea di Valerio e Mattia di creare un libro da colorare per bambini (e non) che serva da guida all’interno del mondo LGBTQIA+. “E se creassimo dei disegni da colorare per intrattenere nostra nipote durante questo periodo di lockdown? Grande idea, sì. Ma no, le principesse no. Mi rifiuto. Al massimo ci mettiamo le Regine”. È proprio così che, durante lo scorso periodo di loockdown, ha preso vita il progetto The Coloring Drag Vol.1 grazie all’idea dell’illustratore queer Mattia Vegni e all’artista e attivista Valerio Bellini, i quali hanno realizzato il primo pdf da colorare per tutte le età, costituito interamente da illustrazioni di 16 Drag Queen italiane e scaricabile gratuitamente online. Il book ha riscosso un successo tale che, con più di 3mila download gratuiti, ha dato lo slancio al progetto e a nuove collaborazioni.
Squadra che vince, non si cambia. E quindi, forti del trionfo del primo volume, è recentemente venuto al mondo il secondo volume di The Coloring Drag, con le nuove partecipazioni della Drag Queen Cristina Prenestina, madrina del book, Natascia Maesi, autrice dei testi e l’associazione Arcigay Firenze – Altre Sponde.

Cristina Prenestina

Il nuovo volume offre una vera e propria narrazione del mondo LGBTGIA+ e dei temi a ciò correlati: le illustrazioni, raffiguranti 12 Drag, Queen e King italian* impegnat* sul tema della diversità, sono accompagnate da testi che hanno lo scopo di spiegare i concetti base nel mondo più semplice possibile, in modo da essere letto sia dagli adulti, sia ai bambini come un racconto divertente e leggero. Dal primo ottobre è inoltre attivo un crowdfunding con l’obiettivo di sostenere i costi di produzione e donare il book ad associazioni locali, agli enti e alle scuole che potranno poi utilizzarlo all’interno di progetti educativi.
Gli/Le student* LGBTQIA+ rappresentano il 5-10% della popolazione scolastica italiana, vale a dire circa due student* per ogni classe e, nella maggior parte dei casi, scoprono il loro orientamento sessuale proprio nel periodo dell’adolescenza. La domanda sorge quindi spontanea: perché non educare all’inclusione fin da piccol*? Se, per quanto riguarda la scuola, il percorso risulta essere ancora lungo e tortuoso, quello che possiamo fare è rimboccarci le maniche e sopperire a questi limiti tra le mura di casa. In che modo? Attraverso strumenti come il book di The Coloring Drag e facendo conoscere ai bambin* il colorato mondo LGBTQIA+ e le sue varietà.