Turismo Lgbtq+, quanto vale in Italia? In Europa il giro d’affari ammonta a 43 miliardi

I dati degli Stati generali europei del Turismo Lgbtq+: nei Paesi Ue i viaggiatori Lgbtq+ sono il 12% della popolazione adulta europea. Tra le destinazioni predilette, le città d'arte, le località di mare e i laghi

43 miliardi di dollari: a tanto ammonta il giro d’affari del turismo Lgbtq+ in Europa nel 2021. Un dato in calo rispetto ai 75 miliardi del 2019, ma bisogna tener conto, ovviamente, del Covid. I dati sono stati diffusi all’evento di apertura degli Stati generali europei del Turismo Lgbtq+ al teatro Elfo Puccini di Milano. In attesa che torni in Europa, per la seconda volta in 38 anni, il più importante evento mondiale sul turismo Lgbqt+: la Convention Iglta, che sarà a Milano dal 26 al 28 ottobre 2022, promossa da Aitgl in collaborazione con Enit (Agenzia Nazionale del Turismo), Comune di Milano, consolato Usa e European Travel Commission.

Il fatturato del turismo Lgbtq+ in Italia è stato di 1,4 miliardi di euro nel 2021

 

Quanto vale il mercato del turismo Lgbt+ in Italia

In Italia il fatturato è stato di 1,4 miliardi di euro. Secondo i dati dell’osservatorio turistico di Aitgl (Ente italiano turismo Lgbqt), su 177 milioni di presenze e 33 milioni di arrivi turistici in Italia nel periodo estivo luglio-settembre del 2021 le presenze Lgbtq+ sono state 8,8 milioni con oltre 1,6 milioni di arrivi.

Il nostro Paese è al sesto posto tra le mete che offrono la migliore esperienza turistica Lgbtq+, dopo Spagna, Germania, Olanda, Francia e Regno Unito. Nonostante questo l’Italia è il Paese più desiderato nell’immaginario del turista Lgbtq+, seguita da Spagna, Isole Canarie, Germania.

Il turista Lgbtq+ in Italia soggiorna in media 5 notti e spende giornalmente 187 euro. Tra le destinazioni predilette dal turismo Lgbtq+ in Italia troviamo le città d’arte seguite dalle località di mare, collina e laghi.

Più di un turista su 10 in Europa è Lgbt+

Più di 1 turista su 10 in Europa è Lgbt+

Nel complesso, in Europa, i viaggiatori Lgbtq+ sono il 12% della popolazione adulta europea con un’alta concentrazione nella fascia 25-44 anni anche se la fascia 18-24 è in costante aumento. Il 18,9% ha un reddito annuo sotto i 18.000 euro, il 32% tra i 18.000 e i 35.000 euro, il 20,6% tra i 36.000 e i 58.000 euro, il 10,5% tra i 59.000 e gli 85.000 euro.

Il 54% di quelli che hanno viaggiato ha assicurato che tornerà a farlo nel 2022 e nel 12% dei casi pensa di aumentare il proprio budget dedicato. Per quanto riguarda la ricettività, cresce la popolarità degli agriturismi (+155%), alloggi moderni o di design (+104%) e ville/appartamenti di lusso (+85%). Avanti nella classifica salgono anche le vacanze all’insegna del golf (+117%) e quelle che offrono esperienze gastronomiche (+75%).