Una rivincita ‘spaziale’: la leggenda Wally Funk volerà con Jeff Bezos in orbita a 82 anni

Negli anni'60, già aviatrice esperta, le fu negato il ruolo di astronauta solo perché era una donna. Ora sarà la più anziana ad andare nello spazio: il prossimo 20 luglio partirà dalla base spaziale in Texas per un volo orbitale di 11 minuti, il primo della serie ideata dal fondatore di Amazon

Jeff Bezos, imprenditore americano, fondatore e presidente di Amazon

Sono passati quasi sessant’anni, ma quel sogno, tra qualche giorno, diventerà realtà. “Non pensavo che sarei mai riuscita a salire“, ha detto commossa Wally Funk, 82 anni, ex pilota e istruttrice di volo, una vera leggenda che ha combattuto per anni per l’affermazione delle donne nell’aviazione. Per la sua missione Blue Origin Jeff Bezos ha infatti scelto una pilota d’avanguardia, volto noto per gli americani da quando, negli anni’60, le venne negata la possibilità di fare l’astronauta a causa del suo sesso.

Funk farà parte dell’equipaggio che il 20 luglio, a bordo del razzo New Shepard, verrà lanciato dalla base in Texas per un volo orbitale di circa 11 minuti, il primo ‘viaggio’ di questo tipo con persone a bordo. “Nessuno ha aspettato più a lungo – ha dichiarato Bezos nel suo post, definendo la donna un’ospite d’onore – Il momento è arrivato. Benvenuta a bordo, Wally. Siamo eccitati all’idea di farti volare con noi”. Oltre a Funk e all’imprenditore, voleranno in orbita anche il fratello Mark e l’ancora anonimo vincitore dell’asta per un posto, costato  la bellezza di 28 milioni di dollari.

La “nonna spaziale”, come è già stata soprannominata, sarà la persona più anziana ad andare nello spazio. Meglio tardi che mai, si dice in questi casi. Wally Funk, infatti, avrebbe potuto volarci già sessant’anni fa, quando, nel 1961 venne selezionata per fare parte delle cosiddette Mercury 13, il programma di addestramento rivolto a 13 donne pilota. Considerata una predestinata, già da bambina era affascinata dalla meccanica, a soli 16 anni era entrata al college, tre anni dopo aveva preso il brevetto di pilota e a 20 era diventata istruttrice di volo civile.

Wally Funk, 82 anni, farà parte del primo volo orbitare della missione Blue Origin di Jeff Bezos

Si offri volontaria per il corso “Women in Space”, ideato per preparare le donne al programma astronautico della Nasa, e si classificò tra le prime tre. Ma questo venne cancellato all’improvviso, quando il governo federale decise che le donne non dovevano essere autorizzate ad usare le strutture militari necessarie per l’addestramento spaziale. Così la giovane aspirante astronauta fu costretta ad accantonare il suo sogno. Ma non mise da parte la sua voglia di volare e di lottare per vedere riconosciuti i diritti delle donne pilote. Negli anni è diventata la prima istruttrice di volo in una base militare americana, prima donna a completare l’accademia dell’aviazione, prima donna a capo di un’agenzia federale di controllo e analisi dei voli e la prima a essere nominata Air Safety Investigator, una sorta di super detective che si che  indagava su incidenti aerei.

“Ho insegnato a volare a più di 3000 ragazze”, racconta. E quando nel 1999 Eileen Collins diventò la primo comandante donna di una missione Shuttle, fu una sorta di prima rivincita anche per Funk. Una rivincita che si compirà veramente tra pochi giorni, quando, nell’anniversario dello sbarco sulla luna, anche Wally potrà finalmente godersi quella visita tra le stelle che ha sognato per tanti anni.