Main Partner

main partnermain partnermain partner

Partner

main partner

Taylor Swift generosa e... italiana. Ha origini nel Cilento

Dopo il superbonus da 100mila dollari ai suoi camionisti, si scopre che un trisavolo della star lasciò il paesino in provincia di Salerno alla fine dell'Ottocento per cercare fortuna in America

di BARBARA BERTI -
4 agosto 2023
Taylor Swift generosa e... italiana

Taylor Swift generosa e... italiana

Taylor Swift generosa e... italiana. La star 33enne americana è una delle più talentuose, amate e seguite al mondo, e anche una delle più altruiste visto che ha dato 100mila dollari a ogni camionista del suo tour. Adesso ora si scopre che Taylor Swift ha origini italiane. La famiglia della cantautrice 33enne, infatti, proverrebbe da Castelnuovo Cilento, paesino di nemmeno tremila anime poco distante da Vallo della Lucania. Da qui nel 1876 un trisavolo della cantante partì per l’America in cerca di fortuna. Scoperta la discendenza italiana, sembra che la star abbia espresso il desiderio di visitare il borgo al più presto.
taylor-swift-camionisti-cilento

La star 33enne americana è una delle più amate e seguite al mondo (Instagram)

Taylor Swift e le origini cilentane

Le origini cilentane di Taylor Swift sono emerse dal libro “Philadelphia’s King of little Italy”, scritto da Charles Douglas, giudice della Corte Suprema del New Hampshire. Il volume, che racconta la storia degli antenati della cantante, sarà presentato proprio a Castelnuovo Cilento il prossimo 9 agosto. L’autore ha ricostruito la storia della famiglia della star anche grazie alla collaborazione di un editore locale, Giuseppe Galzerano, che al “Corriere del Mezzogiorno” ha raccontato la genealogia della famiglia della cantante. L’antenata cilentana della stella del pop statunitense è Rosa Galzerano in Baldi, il cui figlio Carmine alla fine dell’Ottocento si trasferì in America, a Philadelphia, facendo fortuna.
taylor-swift-camionisti-cilento

Le origini italiane sono emerse dal libro “Philadelphia’s King of little Italy”, scritto da Charles Douglas, giudice della Corte Suprema del New Hampshire

Dopo aver aperto un negozio di frutta, Carmine Baldi venne assunto come interprete dalla società che stava costruendo la ferrovia americana, e quindi aprì una cava di pietre e un negozio per la vendita di carbone. Nel 1885 era già ricco e rispettato, e sposò la sorella di un famoso avvocato di Philadelphia, e successivamente diventò editore di un giornale e proprietario di una banca. Tra i sette figli di Carmine Baldi figura anche Rosa Baldi, chiamata così in onore della nonna. Nata nel 1920, sposò in seconde nozze il tenente colonnello americano Archie Dean Swift. La coppia ebbe tre figli: Archie III, Douglas e Scott. E quest’ultimo, Scott Swift, è il padre della cantante.
taylor-swift-camionisti-cilento

Taylor Swift è impegnata con "Eras", il nuovo tour

L’artista proprio dai racconti di nonno Archie relativi al periodo della Seconda Guerra mondiale ha tratto l’ispirazione per “Epiphany”, brano che compare nell’album “Folklore” del 2020. Il minuzioso lavoro di ricerca di Galzerano pare essere stato particolarmente apprezzato dalla cantante che gli avrebbe confidato l’intenzione di visitare il borgo del Cilento che ha dato i natali al suo avo. Quando? Magari già nel 2024 quando arriverà in Italia con il suo “The Eras Tour” (doppia data a San Siro il 13 e 14 luglio).
taylor-swift-camionisti-cilento

Il poster di "The Eras Tour" che porterà la cantante anche in Italia nel 2024

Generosa: 100mila dollari ai camionisti

Intanto il tour internazionale "The Eras Tour" (partito a marzo scorso) è in pieno svolgimento. Ed è un successo ogni live dove l’artista celebra tutta la sua carriera a diciassette anni dal suo debutto, da “Taylor Swift” a “Midnights”. Nei giorni scorsi, a conclusione delle tappe nelle Usa, ha regalato 100.000 dollari ai suoi camionisti. Un gesto estremamente generoso che l’artista ha voluto fare per ringraziare addetti e collaboratori che hanno lavorato per lo svolgimento dei concerti.
taylor-swift-camionisti-cilento

Nei giorni scorsi, a conclusione delle tappe nelle Usa, ha regala 100.000 dollari ai suoi camionisti (Instagram)

Come riferisce la Cnn, la cantante ha sorpreso decisamente i camionisti che hanno girato il paese in lungo e in largo trasportando attrezzature e materiali: a ognuno di loro, è stata versata la somma di 100.000 dollari. Il bonus è stato concesso in particolare agli addetti forniti da un'azienda del Colorado che, per l'organizzazione del tour, ha mobilitato una cinquantina di persone. I vertici della società, senza fornire dettagli sul numero dei lavoratori che hanno ricevuto il bonus, si sono limitati a spiegare che generalmente le cifre extra si aggirano sui 5-10.000 dollari: il dono della cantante, quindi, è decisamente eccezionale.
taylor-swift-camionisti-cilento

La cantante ha elargito bonus anche agli addetti del catering, tecnici luci, audio e video (Instagram)

“Si tratta di una cifra che ti cambia la vita” le parole del fondatore della società di camion. “Queste persone passano la vita su strada. Dormono di giorno, lavorano tutta la notte. È un lavoro estenuante. Lasciano le famiglie, figli piccoli, per settimane. Per il tour di Taylor sono via da ventiquattro settimane” dice. I camionisti hanno ricevuto il bonus in una riunione a cui ha partecipato il padre della cantante. A ogni lavoratore è stata consegnata una busta con una lettera dell'artista e con l'assegno: c'è chi ha pensato di aver letto male la cifra e chi ha creduto a uno scherzo. Non è tutto: altri bonus, non quantificati, sono stati corrisposti ad addetti del catering, tecnici luci, audio e video.