Giornata della Terra, Torino ‘scalda’ i motori con l’evento contro la crisi

Già da martedì 16 aprile c'è un orso di ghiaccio che si scioglie in Piazza Castello, la mascotte della manifestazione denuncia i cambiamenti climatici

di GIOVANNI BALLERINI -
18 aprile 2024
Orso che si scioglie, la scultura mascotte della Giornata della Terra di Torino

Orso che si scioglie, la scultura mascotte della Giornata della Terra di Torino

Anche se purtroppo c’è chi fa finta di niente, come se si trattasse di una boutade o della trama di una pellicola distopica, sappiamo da tempo che le emissioni di gas a effetto serra avvolgono il Pianeta facendo riscaldare il mondo più rapidamente che mai.

Bisogna cercare in tutti modi di invertire la tendenza di un fenomeno che negli ultimi anni è ancora più palese. E ci coinvolge tutti, come sottolineano i modelli meteorologici che evidenziano le variazioni decisamente al rialzo delle temperature nel lungo termine.

Se a questo aggiungiamo l’inquinamento, la transizione energetica che non ingrana, l’urbanizzazione selvaggia, la deforestazione, la disattenzione per qualsiasi suggerimento ecologico, si capisce che dobbiamo fare di più per affrontare correttamente le sfide ambientali, sociali ed economiche e, allo stesso tempo, è assolutamente necessario motivare l’opinione pubblica sull’importanza della salvaguardia del nostro pianeta.

Orso che si scioglie, la scultura mascotte della Giornata della Terra di Torino
Orso che si scioglie, la scultura mascotte della Giornata della Terra di Torino

La Giornata della Terra (a Torino)

Proprio per questo scopo è nata la Giornata della Terra, che è stata istituita il 22 aprile del 1970 e viene celebrata in più di 190 nazioni. Si tratta del più famoso evento ambientale al mondo, che quest’anno si tiene nel capoluogo piemontese. Stiamo parlando della Giornata della Terra Torino, che si svolgerà sabato 20 aprile 2024, dalle 9 alle 24 nel cuore della città, in diverse location dei Musei Reali, in uno dei più importanti siti di interesse artistico e culturale del capoluogo piemontese.

La mascotte che si scioglie

Intanto, dalla mattina di martedì 16 aprile in Piazza Castello, davanti agli spazi della manifestazione torinese, c’è già la mascotte della ricorrenza, un grande orso polare di ghiaccio, in rapido scioglimento.

La scultura, alta 1,80 metri e larga un metro, è stata realizzata utilizzando mille litri di acqua (che sarà poi raccolta da una vasca ideata appositamente per evitare sprechi), ha l’obiettivo di sensibilizzare e fungere da monito rispetto ad una tematica molto attuale: i cambiamenti climatici. L’orso che si scioglie di Torino racconta come l’aumento delle temperature, causate dall’inquinamento, causi lo scioglimento dei ghiacciai, l’innalzamento del livello dei mari e comporti, oltre a molti pericoli correlati, anche la perdita di biodiversità. Non a caso, la manifestazione si propone di fare il punto su cambiamenti climatici, biodiversità, giovani e inclusione sociale.

Orso che si scioglie, la scultura mascotte della Giornata della Terra di Torino
Orso che si scioglie, la scultura mascotte della Giornata della Terra di Torino

Il programma dell’evento a Torino

La Giornata della Terra Torino quest’anno sarà anche un ideale trampolino di lancio per la Planet Week organizzata in occasione del G7, che prenderà il via proprio dalla manifestazione torinese e si svolgerà fino al 28 aprile. L’iniziativa – organizzata e promossa da AWorld e Club Silencio, con il sostegno di Fondazione Compagnia di San Paolo – offrirà più di 15 ore di attività ed intrattenimento no-stop dedicate all’ambiente e alle buone pratiche green.

L’evento, che è gratuito e carbon neutral (grazie a scelte di allestimento a basso impatto e alla misurazione e compensazione delle emissioni di CO2 prodotte durante la giornata), prevede un ricco palinsesto di iniziative utili a sensibilizzare la cittadinanza a prendere parte al cambiamento, creando consapevolezza e incoraggiando azioni collettive e individuali virtuose. La Corte Reale si trasformerà, ad esempio, nella Blue Zone: luogo d’incontro e confronto. Qui si svolgeranno panel con le Istituzioni e talk che vedranno la partecipazione di scienziati, divulgatori, esperti e personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura, dello sport e della musica. Un esperto di LIS sarà presente per tradurre nel linguaggio dei segni tutti gli appuntamenti di quest’area.

Orso che si scioglie, la scultura mascotte della Giornata della Terra di Torino
Orso che si scioglie, la scultura mascotte della Giornata della Terra di Torino

I Giardini Reali, uno degli spazi più interessanti per patrimonio vegetale e valore storico, ospiteranno la Green Zone dove, negli hub tematici – ognuno caratterizzato da un’installazione che ne riassume e caratterizza l’anima – si potranno conoscere e scoprire realtà innovative nei campi della sostenibilità, tecnologia, transizione energetica, biodiversità e inclusione. La Giornata della Terra Torino sarà insomma un evento davvero sostenibile, visto che saranno applicate tutte le best practice per controllare e abbassare le emissioni e sarà attivato un progetto di compensazione per le emissioni in eccesso sponsorizzato da Climate Partner.