Main Partner

main partnermain partnermain partner

Partner

main partner

Sama' Abdulhadi: chi è la dj e attivista palestinese star del Capodanno al Tenax di Firenze

Sarà lei la protagonista delle 12 ore di musica no stop durante la notte più lunga dell'anno: dall'impegno sociale per il Medio Oriente agli eventi musicali più famosi del mondo

di LISA GIORNI -
29 dicembre 2023
Sama' Abdulhadi photo by Samar Hazboun

Sama' Abdulhadi photo by Samar Hazboun

Sama' Abdulhadi sarà la star del Capodanno al Tenax di Firenze. Dj palestinese, impavida attivista e femminista. Nel 2020 è stata arrestata illegalmente con l'accusa di "aver profanato" un luogo sacro con la sua musica. Accanto all'impegno sociale un talento enorme che l'ha portata ad esibirsi sui palcoscenici internazionali più famosi del mondo: Coachella, Glastonbury, Fusion, Circoloco, Lost Village, Primavera. Conosciamo meglio la 33enne che infuocherà la notte del 31 dicembre 2023 nel tempio della musica techno fiorentina.

La sua storia

Sama' Abdulhad nasce in Giordania e fin da bambina si avvicina alla musica. Si trasferisce poi in Palestina dove entra in contatto con l'hip hop e il rap. Dopo gli studi a Beirut torna a casa con una nuova comprensione della musica elettronica, ha portato con sé il genere techno ispirando moltissimi artisti locali, nonostante le restrizioni imposte come documentato nel cortometraggio "Palestine Underground". Dopo gli studi, torna a Ramallah, dove nel 2018 suona alla Boiler Room. Quell'esibizione l'ha resa famosa tra i fan della techno internazionale. Il suo dj set di 58 minuti ha superato i dieci milioni di visualizzazioni ad oggi. Impressionante per una disc jockey che era praticamente sconosciuta al di fuori della regione.
sama'-abdulhadi-capodanno-tenax

Sama' Abdulhadi: dj e impavida attivista (Facebook)

Il set era una finestra sulla rara atmosfera delle feste techno arabe. La giovane commentava così:  "Nel mondo arabo non sappiamo cosa ci riserverà il domani e quindi si percepisce un'energia davvero intensa da parte della folla. Adoro il modo in cui le feste e i festival possono disconnetterti dalla realtà. Possono creare questa bolla utopica e metterti in un mondo diverso". È stata in tournée in tutto il Sud America. Il suo b2b del 2019 con la libanese Nicole Moudebar all'IMS Dalt Vila di Ibiza è stato un enorme successo. A Londra, nel gennaio 2023 Abdulhadi ha registrato il tutto esaurito nei primi 4 venerdì della sua residenza al Phonox nightclub. A fine novembre 2023 è uscito “Fabric presents Sama’ Abdulhadi”, un mix album uscito sull'etichetta del celebre Fabric di Londra.

L'impegno sociale

Accanto all'indiscutibile talento musicale Sama' Abdulhadi è portavoce di in importanti cause mediorientali. Nel 2020, durante il Covid, è stata incaricata da Beatport di dar vita ad uno streaming musicale mensile per promuovere il patrimonio culturale del suo Paese e i talenti locali emergenti. Mentre registrava in un bazar vicino a una moschea, il 27 dicembre è stata arrestata illegalmente dalle autorità palestinesi e ha trascorso otto notti in carcere, con l'accusa di "profanare un luogo sacro" nonostante avesse un permesso del Ministero del Turismo. Due giorni dopo la detenzione, un giudice ha deciso di prolungare la pena di quindici giorni, ma la ragazza è rimasta in carcere solo per altri sei grazie a una petizione su Change.org che ha raccolto oltre 101.000 firme dalla comunità internazionale dei DJ. Roger Waters dei Pink Floyd e l'attivista politica Angela Davis erano tra i firmatari. Attraverso Bring Back Beirut, la sua iniziativa di raccolta fondi per il Libano colpito dalla crisi di liquidità, ha organizzato eventi a Londra, Parigi, Berlino e nella città stessa. Nell'aprile 2023 la 33enne ha lanciato Resilience, una piattaforma globale per artisti che possono condividere le loro storie e opere d'arte che ritraggono esperienze di emarginazione, sfollamento e oppressione. Con questo progetto si può dare voce ad individui e comunità spesso ignorati nelle narrazioni tradizionali.

Show cancellato a ottobre

Nell'ottobre 2023, il dj set di Sama' Abdulhadi era uno dei più attesi al Robot Festival di Bologna. La dj e producer palestinese ha deciso però all'ultimo di non partecipare scrivendo questo sul suo profilo Instagram: “Per rispetto delle migliaia di persone che sono state uccise nei recenti avvenimenti in Palestina, ho deciso di cancellare il mio show all’Electron Festival in Svizzera e al Robot Festival di Bologna. Sebbene il mio sia un popolo resiliente, non ho la forza di suonare in queste circostanze. Vi ringrazio per la comprensione”.
sama'-abdulhadi-capodanno-tenax

Tenax Firenze

Capodanno con Sama' Abdulhadi

Sarà quindi Sama' Abdulhadi la star dell'attesissima festa di Capodanno al Tenax di Firenze. Nella notte più lunga dell'anno, 12 ore di musica no stop, che vedranno in console insieme alla 33enne il padrone di casa Alex Neri con Matthias Miki, Philipp & Cole, George, Black Angus, Basse Frequenze Sound System, Markiz, Kidz e Radiowav.