Main Partner

main partnermain partnermain partner

Partner

main partner

Non solo generale Vannacci, a Roma prende il via il Queer Summer Festival

Dopo le polemiche scatenate dalle affermazioni omofobe, parte il tour di presentazione del libro autoprodotto dall'ex capo dei paracadutisti della Folgore. E la Capitale si prepara a ospitare la prima edizione della kermesse arcobaleno

di LETIZIA CINI -
23 agosto 2023
Il generale Roberto Vannacci e (a destra) Karma B e Margò Paciotti

Il generale Roberto Vannacci e (a destra) Karma B e Margò Paciotti

Non solo generale Vannacci... Artisti, creatività di ogni età, genere e provenienza dal 31 agosto al 17 settembre daranno vita a una festa di piazza declinata sui colori dell'arcobaleno”. In un momento storico in cui non si ferma la polemica scatenata dalle affermazioni omofobe contenute nel libro dell'ex capo dei paracadutisti della Folgore Roberto Vannacci, Karma B e Margò Paciotti, due vere Queer, faranno gli onori di casa da giovedì prossimo, al battesimo della prima edizione del Queer Summer Festival. Il progetto, promosso da Roma Capitale - Assessorato alla Cultura, è vincitore dell’Avviso Pubblico biennale Estate Romana 2023-2024 curato dal Dipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con Siae.

Non solo generale Vannacci

vannacci-generale-queer-festival

Non si ferma la polemica scatenata da alcune affermazioni contenute nel libro del generale Roberto Vannacci

Il mondo al contrario

Resta il fatto che Il mondo al contrario, il libro autoprodotto dall'ufficiale Roberto Vannacci, continua a far parlare di sé. E mentre il ministro alla Difesa Guido Crosetto rimane fermo sulla sua decisione di sospendere con un provvedimento disciplinare il generale dall’incarico alla guida dell’Istituto Geografico Militare di Firenze, Vittorio Sgarbi, sottosegretario alla cultura, sostiene che quanto scritto "rientri nella libertà di parola". Così, se da un lato Matteo Salvini spiega che leggerà il questo 'mondo al contrario' perché “prima di commentare e giudicare è giusto conoscere e capire“, la prima edizione del Queer Summer Festival si prepara al suo debutto.

Il tour di presentazione

Intanto il generale Roberto Vannacci annuncia il tour di presentazioni del suo discusso saggio. Non ci sono autorizzazioni ai propri superiori da chiedere che tengano: si parte il 9 settembre a Marina di Pietrasanta al Bagno Biondetti. La proposta dell’evento pubblico è arrivata da Massimiliano Simoni, ex candidato a sindaco di Pietrasanta per Fratelli d’Italia Nell’annunciare l’evento sulla Gazzetta del Serchio, il giornalista e scrittore Aldo Grandi dà anche il primo dato delle copie vendute del saggio autoprodotto: 22mila.

Al via la prima edizione del Queer Summer Festival

Humanities è invece il sottotitolo scelto dalla direzione artistica di Karma B e Margò Paciotti, alla guida del festival biennale di performing art e arti queer. Nei teatri, in spazi culturali cittadini (OpenAir, Largo Venue, Centrale Preneste Teatro, Monk Roma, Bar.Lina) e online, prenderà vita il nuovo festival a cura di Ondadurto Teatro, dal respiro internazionale e con un forte radicamento sul territorio.
vannacci-generale-queer-festival

Humanities è il sottotitolo scelto dalla direzione artistica di Karma B e Margò Paciotti

Una manifestazione che avrà luogo in diversi Municipi di Roma Capitale, con il proposito e l’ambizione di essere un polo di condivisione per un pubblico vasto e più curioso possibile, attraverso diversi linguaggi, tra cui performing arts, musica, talk, installazioni e arte contemporanea.

La filosofia

Una varietà di linguaggi artistici che amplificheranno le fasce di utenti, ma senza implicare un’azione spesso ripetuta, come quella di “ammiccare ad un pubblico compiaciuto“. Il Queer Summer Festival vuole modificare il paesaggio culturale con i suoi luminosi colori, le sue luci e anche le sue ombre. Lo spettacolo apre al crepuscolo e vive di notte, proprio nel momento dei sogni. L’evento è uno spazio di auto-narrazione per le culture Queer e la non discriminazione di genere. Un luogo in cui artisti provenienti da mondi diversi trovano uno spazio privilegiato. Uno spazio non donato bensì conquistato. Il Queer Summer Festival ha come missione “quella di sostenere artisti e creatività di ogni età, genere e provenienza, permettendo loro di trovarsi in un luogo dove formare insieme una nuova visione del mondo, che passa attraverso una responsabilità artistica ed etica sul futuro. Per questo esiste chi ancora lotta per creare spazi di visibilità e autorappresentazione“. “Non abbiamo bisogno di qualcuno che racconti per noi le nostre sensazioni e le nostre emozioni - spiegano i direttori artistici - . Abbiamo bisogno di creare noi, donne, uomini, persone transgender e non binarie i nostri spazi d’arte. Noi abbiamo il compito di connetterci con un pubblico nuovo, bombardato di informazioni non corrette. Noi vogliamo creare uno spazio estivo di incontro artistico tra le nuove derive del Contemporaneo e le famiglie, in un momento, quello estivo, in cui ogni individuo possa in forma spensierata assaporare nuove emozioni“.
vannacci-generale-queer-festival

Humanities è il sottotitolo scelto dalla direzione artistica di Karma B e Margò Paciotti

Dall’arte una nuova visione del mondo

Il Queer Summer Festival ha come missione quella di sostenere artistə e creatività di ogni età, genere e provenienza, permettendo loro di trovarsi in un luogo dove formare insieme una nuova visione del mondo, che passa attraverso una responsabilità artistica e etica sul futuro.
vannacci-generale-queer-festival

Non solo Vannacci, a Roma prende il via la prima edizione del QSF

Viene da chiedersi se il generale Vannacci farà un salto all'evento capitolino per indagare sul concetto di normalità: al momento, dopo aver declinato la candidatura di Forza Nuova nel collegio monzese, dichiara la propria intenzione di voler continuare a fare il militare "a meno che non smettano di farmelo fare o che io non riceva proposte che mi potrebbero piacere. Ma queste ora non ci sono". Di certo c’è solo che il suo libro scala le vendite online e sui social spopola l’hashtag #IostoconVannacci. Curiosità su quanti andranno alla presentazione in programma a Marina di Pietrasanta per il firmacopie.