Main Partner

main partnermain partnermain partner

Partner

main partner

Chi è Eve Gilles, la Miss Francia 2024 finita tra le polemiche: "Capelli corti e nessuna curva"

E' bufera sui social per il look "poco femminile" della nuova reginetta di bellezza. Ma lei replica: "Ogni giorno subiamo il body shaming, ma non importa. Ognuna di noi ha delle imperfezioni"

di EDOARDO MARTINI -
19 dicembre 2023
Eve Gilles, la Miss Francia 2024 (Instagram)

Eve Gilles, la Miss Francia 2024 (Instagram)

Nemmeno il tempo di diventare Miss Francia 2024 ed Eve Gilles si è ritrovata subito tra le polemiche. Al centro di una bufera di critiche, che hanno invaso i social, è finito il suo aspetto fisico. Ad essere presi di mira sono stati principalmente i suoi capelli corti e il suo corpo molto magro, con pochissimo seno. Perché per molti la reginetta di bellezza deve essere formosa e con una lunga chioma.
eve-gilles-miss-francia-polemiche

"Tutti abbiamo le nostre imperfezioni e nessuno ha il diritto di dettarci come dobbiamo essere", il messaggio della reginetta di bellezza (Instagram)

"Difenderò i valori delle donne forti", la promessa di Miss Francia

"Sperimentiamo il body shaming quotidianamente, non importa. Tutti abbiamo le nostre imperfezioni e nessuno ha il diritto di dettarci come dobbiamo essere. Ogni donna è diversa, siamo tutte uniche", ha aggiunto la ragazza durante la conferenza stampa successiva alla sua vittoria, ottenuta grazie ai pareri della giuria, visto che la 20enne era arrivata terza nelle preferenze del pubblico. Poi la neoeletta miss, studentessa del secondo anno di matematica e informatica e originaria di Quaedypre, ha promesso di "difendere i valori delle donne forti". Tra le critiche ricevute, anche quella relativa al suo primo discorso da vincitrice, dove sembrava strizzare l'occhio all'ideologia woke: "Nessuno dovrebbe dirvi chi siete. Vorrei dimostrare che la competizione si sta evolvendo e anche la società, che la rappresentazione delle donne è diversa. Secondo me il valore della bellezza non si riduce al taglio di capelli o alle forme che abbiamo. La corona si regge molto bene anche sui miei capelli corti".

I commenti social

Da lì in poi i commenti social non si sono più fermati. "Capelli corti, nessuna curva, e discorso da vittima. Ancora una volta Miss Francia promuove tutto ciò che è fondamentalmente contrario alla bellezza femminile", si legge in uno dei tanti messaggi. Altri hanno invece storto il naso per la "mancanza di forme" e la "eccessiva magrezza" della vincitrice. E la questione ha addirittura assunto risvolti politici con la deputata verde Karima Delli e con il segretario nazionale del partito comunista Fabien Roussel, che si sono schierati in difesa della ragazza. "Sostegno a Ève Gilles, eletta Miss Francia, che già soffre la violenza di una società che non accetta che le donne si definiscano in tutta la loro diversità", ha detto quest'ultimo. L'ultimo appoggio è arrivato dalla deputata 'ecofemminista', Sandrine Rousseau, che si è chiesta: "In Francia, nel 2023, si misura il progresso nel rispetto delle donne con la lunghezza dei loro capelli?".
eve-gilles-miss-francia-polemiche

Il momento dell'incoronazione di Francesca Bergesio come Miss Italia 2023 (Instagram)

Le polemiche precedenti in Italia

Eve Gilles non è la prima Miss a finire tra le polemiche. Circa un mese fa infatti, Francesca Bergesio, è stata incoronata Miss Italia e in meno di un giorno, anche in questo caso, le critiche non sono mancate. A far discutere era stato il fatto che la ragazza è la figlia del senatore della Lega Giorgio Maria Bergesio. Gli attacchi sui social erano partiti dal giornalista Gad Lerner: "Giuria presieduta da Sgarbi, composta dal tizio della Zanzara e Hoara Borselli. Così si dà l'assalto alle casematte del potere e si onora la nazione". A fargli da eco esponenti dem come l'ex sottosegretaria Alessia Morani: "Miss Italia 2023, figlia di un senatore della Lega. Giudicata e premiata da un sottosegretario del governo Meloni. Mi pare una sintesi perfetta del momento che stiamo vivendo". Accuse che però non hanno scalfito minimamente Bergesio: "Per me, davvero, sono polemiche che mi lasciano indifferente, soprattutto perché si è trattato di un concorso dove si viene valutati. Io posso capire se fosse stata una nomina: ma qui sono state coinvolte migliaia di ragazze, ci sono state le selezioni provinciali, regionali, le pre-finali. È stata una sorpresa, ero già contento che fosse arrivata nelle prime 40". E conclude: "Essere senatore eletto non è una colpa, così come non è una colpa per lei essere mia figlia. Oltretutto non si tratta solo di un concorso di bellezza: le prime classificate sono state valutate in base alle risposte, Francesca ha anche vinto la fascia Miss Guida sicura per aver risposto correttamente alle domande sulla sicurezza stradale".