Main Partner

main partnermain partnermain partner

Partner

main partner

Giusy Raito, Miss mamma italiana: "La nostra vita con sei figli"

La 29enne Giusy Raito, eletta da poco Miss mamma italiana 2023, si racconta. "Avere una famiglia numerosa è una scelta e io la vivo con coerenza"

di LOREDANA DEL NINNO -
14 settembre 2023
Giusy Raito e Paolo Teti

Giusy Raito e Paolo Teti

“Avere sei figli? Funziona molto di più che andare in palestra”. Sorride Giusy Raito, 29 anni, Miss mamma Italiana 2023, bellezza acqua e sapone, che ha conquistato la giuria del contest nazionale nella finalissima di Bellaria – Igea Marina per l’autenticità di un monologo in cui racconta il suo modo di essere madre. La scelta di Giusy fa rumore in un Paese destinato a spopolarsi, dove le culle sono sempre più vuote e la paura del futuro e delle difficoltà economiche ha il sopravvento sul desiderio di mettere al mondo un figlio.
giusy-raito-miss-mamma-italiana

Giusy Raito, Miss Mamma Italiana 2023

“Ho voluto partecipare al concorso – spiega la neo Miss – proprio per dare attraverso la mia esperienza un messaggio di positività a quelle donne che temono di non riuscire a cavarsela di fronte alla maternità ma anche- non lo nego - per restituire un po’ di tempo a me stessa. Non mi permetto però di dare lezioni a nessuno. Ognuno ha il suo vissuto e le sue posizioni, che vanno rispettate e non voglio nemmeno far passare il concetto che sia tutto rose e fiori. Essere madri è molto impegnativo”.

A tu per tu con Giusy Raito, Miss mamma italiana 2023

Giusy Raito si aspettava di vincere? "Assolutamente no. C’erano donne più belle di me, tutte molto in gamba. E’ stata davvero una sorpresa. Quando Carolina (Bossi la Miss uscente ndr) mi ha messo sul capo la corona non credevo ancora a quanto stava accadendo". Ci racconti la sua giornata tipo "La sveglia suona alle 6.45. Comincio col dare la colazione ad Alessia, 10 anni, Giorgia, 9 e Aurora, 8. Latte e cereali perché non siamo mica in un hotel. Mentre loro finiscono sveglio i più piccoli (Mario, 4, Pietro, 2 e Vincenzo, 6 mesi ndr), li faccio mangiare, li vesto e porto chi a scuola, chi al nido. Poi vado a lavorare, ho un part time fino alle 12. Esco faccio la spesa, sbrigo le faccende domestiche e nel pomeriggio mi dedico totalmente ai bambini". C’è da rimanere sfiniti (Ride) "Vero, ma ho la fortuna di contare su un marito molto collaborativo. Domenico mi aiuta in tutto e per tutto. Ci siamo innamorati giovanissimi e il nostro obiettivo sin dall’inizio è stato quello di avere una famiglia numerosa. Certo non immaginavamo di spingerci fino a questo punto. Tuttavia non sono Wonder Woman e confesso che certe sere non vedo l’ora che arrivino le 8.40 per mettere tutti a letto e concentrarmi solo su di me. Senza però  nessun rimpianto. Avere tanti figli è stata una scelta e la vivo con coerenza. In tanti mi chiedono se alla base ci sia un credo religioso. La risposta è no, i 'fantastici sei' sono il frutto del grandissimo amore che mi lega a mio marito".
giusy-raito-miss-mamma-italiana

Giusy Raito insieme al marito: "Ho la fortuna di contare su un marito molto collaborativo"

Le difficoltà di una famiglia numerosa

Essere madre è un percorso a ostacoli. Che voto si darebbe? "Sbaglio come tutti e sono una madre imperfetta. Per me è soltanto importante andare a dormire la sera con la certezza di avere fatto del mio meglio". Molte coppie non fanno figli condizionati dalle difficoltà economiche. Qual è la sua esperienza a riguardo? "La nostra sfida è pianificare, risparmiare e non sprecare. Non siamo ricchi, l’unico vantaggio che abbiamo avuto è partire senza il peso di un mutuo perché l'appartamento dove abitiamo a Verona è di mio marito. I mesi invernali tra la scuola, le attività sportive dei bimbi e le bollette sono i più impegnativi. Durante l’anno non facciamo vacanze e d’estate approfittiamo della casa dei genitori di mio marito in Calabria. Sto cercando di abituare i miei figli all’idea che le cose vanno conquistate e che nella vita bisogna saper aspettare. La maggiore, ad esempio, desidera da tempo un tablet. Le ho spiegato che lo riceverà quando farà la Comunione".

"Dalle istituzioni nessuno aiuto"

Avete avuto aiuti dalle istituzioni? "No. Il costo di scuola e nido è proporzionato al nostro Isee. Le associazioni sportive offrono tariffe agevolate alle famiglie numerose e questo ci permette di far praticare ai bambini attività fisica. Cerchiamo, nei limiti delle nostre possibilità, di non sacrificare i loro desideri, ma li stiamo educando anche alla consapevolezza e al risparmio. Abbiamo momenti difficili questo sì, come quando a una delle mie figlie è stato diagnosticato il diabete, ma li affrontiamo uniti. Questo è il segreto".
giusy-raito-miss-mamma-italiana

Miss Mamma italiana ha sei figli

L'educazione al risparmio

Come fate fronte alle spese impreviste? "Recentemente due dei miei bambini hanno avuto bisogno del dentista. Ho pagato subito un intervento, ottenendo la possibilità di rateizzare il secondo. Ecco, noi andiamo avanti così, passo dopo passo, con la fiducia che una soluzione si trova sempre". La famiglia vi sostiene? "Ringrazio mia suocera molto presente nei momenti di emergenza, ma per natura non amo delegare. Da buon Capricorno, testardo e tenace, tendo a fare tutto in prima persona e sono abituata a non rifuggire le responsabilità. Anche nei momenti di difficoltà economica, mio marito ed io abbiamo preferito non chiedere niente. Da tempo ho un profilo social dove ho cominciato a postare le foto della mia vita quotidiana. Ho ricevuto attacchi durissimi, che mi hanno ferita. Cose tipo “ è facile avere sei figli con l’aiuto dei suoceri”, oppure “ Chissà quanti aiuti riceverete dallo Stato”. Smentisco categoricamente. Qualche piccolo aiuto mi è arrivato soltanto dopo la nascita del mio ultimogenito, sei mesi fa, quando un’azienda di pannolini, visto il seguito che avevo su Instagram, mi ha offerto una sponsorizzazione. Tutto qua". Il futuro la spaventa? Più i figli crescono e più esigenze ci saranno, basta pensare alle tasse universitarie... "Con mio marito abbiamo istituito un salvadanaio dove mettiamo anche piccole cifre per questo. Mi piace però pensare in prospettiva ai miei figli come ragazzi indipendenti che sapranno mantenersi negli studi anche grazie a piccoli lavoretti e non si rivolgeranno ai genitori per ogni esigenza. Anche se noi saremo sempre pronti a guardargli le spalle". Pensa di avere altri figli? "Al momento rispondo no, ma non mi sento di escluderlo in futuro anche se - lo sperimento quotidianamente- le energie calano con il passare del tempo. Concordo con chi sostiene che i figli andrebbero fatti da giovani, ho riscontrato differenze notevoli tra la prima e l’ultima gravidanza. Ma se dovesse succedere di nuovo non mi sottrarrò a quello che considero l'unico viaggio carico di meraviglie, che durerà una vita".