Main Partner

main partnermain partnermain partnermain partner

Partner

main partnermain partner

Sangiovanni: “Con Finiscimi canto le mie fragilità. Haters? Non vanno giustificati né accettati”

il 21enne vicentino spiega ai giornalisti il significato della sua canzone e torna sull’odio social di cui aveva già parlato Alessandra Amoroso

di MARIANNA GRAZI -
9 febbraio 2024
Sangiovanni

Sangiovanni

Faccia acqua e sapone, da bravo ragazzo. Ma un carattere da ‘grande’, non solo per il talento musicale che porta sul palco dell’Ariston in occasione del settantaquattresimo Festival, il secondo da concorrente (terzo in totale contando il duetto con Ariete nel 2023) per Giovanni Pietro Damian, in arte Sangiovanni.

Il 21enne di Vicenza, che ha vinto nel 2021 (sezione cantanti) il talent Amici di Maria De Filippi, quest’anno arriva a Sanremo “più pronto, più preparato” di quanto non fosse alla prima partecipazione, e dice di viversi l’esperienza “serenamente perché so qual è il mio obiettivo, so che cosa voglio fare e cosa voglio essere”.

Dicevamo, un caratterino deciso nonostante la giovanissima età, che dimostra la sua maturità e consapevolezza, conquistate anche attraverso prove difficili. 

“Voglio dire la verità: la vita di noi giovani è complessa”

Sangiovanni
Sangiovanni

"Non mi interessa essere cool mi interessa dire la verità. Non sono una persona che sta bene mentalmente ma sono una persona che lotta per stare meglio anche grazie alla musica”, ha detto in conferenza stampa l’artista. 

“Io vivo una vita complessa, come tanti ragazzi della mia età, e ho trascurato la mia crescita per fare questo mestiere – ammette –. Ho perso tanto di me, ho perso tanto delle cose semplici, delle cose che veramente sono importanti”. E quindi, rivolgendosi alla platea di giornalisti, di adulti, chiede: “Mi aspetto che siate voi a dire a me cosa posso fare io per stare meglio, perché io che ho vent’anni non lo posso imparare da solo, invece mi ritrovo sempre più solo. Non ho avuto nessuno ad aiutarmi – prosegue – e tuttora non ho nessuno, non ho genitori o una famiglia che possano capirmi perché certe cose sono solo dentro ognuno di noi. Non so a chi chiedere aiuto, per quello non lo dico ma sprono i ragazzi a cercare una soluzione”. 

Il brano "Finiscimi”

In gara tra i 30 concorrenti di Sanremo, Sangiovanni porta quella che definisce “una canzone coraggiosa, con cui voglio essere sincero ed esprimere le mie fragilità, che credo condividano tante persone e io con questa canzone ho voluto in qualche modo chiedere scusa e ammettere i miei sbagli”.

Si intitola “Finiscimi” ed è un brano dedicato alla fine di una storia d’amore, forse riferimento a quello con l’ex compagna Giulia Stabile, ballerina e vincitrice della ventesima edizione del talent show Amici

“Era una cosa doverosa per permettermi di andare avanti – spiehga il cantante –. Spesso non è facile dirsi addio e non è facile stare bene dopo, ma io credo che ci sia una strada, che ci sia un motivo per stare bene dopo, c’è qualcosa dall’altra parte. E io spero per tutte le persone che lo vivono di essere quel qualcosa”. 

“Haters? Sconfiggerli non accettarli”

Qualche giorno fa ne ha parlato Alessandra Amoroso in conferenza stampa, raccontando anche delle minacce di morte ricevute. Ma Sangiovanni ha mai avuto a che fare con gli haters e l’odio social? “Sì perché purtroppo sono cose che vivono tutti – dichiara –. Mi dispiace che magari noi che facciamo questo lavoro abbiamo le spalle larghe, mentre il problema è quando queste cose toccano ragazzini che vanno alle elementari piuttosto che alle medie, che ricevono bullismo gratuito, che mettono un video su TikTok per fare un balletto e ricevono solo commenti negativi o insulti e non hanno la stessa forza che abbiamo noi".

Sangiovanni e Loredana Berté
Sangiovanni e Loredana Berté

Non sempre, però, anche i personaggi famosi hanno questa capacità: lo dimostra la reazione di Amoroso, in lacrime, in passato quella di Emma. Non è facile avere la forza di passare oltre, di farsi scivolare quel continuo assillo fatto di offese, giudizi crudeli, minacce gratuite. “Perché anche noi siamo umani, io tante volte quella forza non ce l’ho – dice ancora Sangiovanni –. Quelle cose non vanno giustificate, non vanno neanche accettate, io non le accetto perché non me le merito, non sono una brutta persona e non mi merito certo  le cose che mi scrivono. Come non se le merita Alessandra Amoroso, che non ha fatto assolutamente niente per sentirsi dire certe cose. Sono contento che lei ne abbia parlato e spero di riuscire un giorno a sconfiggere questa cosa”.