Main Partner

main partnermain partnermain partner

Partner

main partner

"Vedi Ciao Darwin e non riesci più a guardare tua moglie". Elisabetta Canalis stronca i maschilisti

A rispondere a tono alla battuta social ci ha pensato la showgirl con l'emoji della risata. Ma non è la prima polemica sollevata al programma condotto da Paolo Bonolis

di EDOARDO MARTINI -
28 novembre 2023
Il programma Ciao Darwin condotto da Paolo Bonolis è ripartito con qualche polemica (Instagram)

Il programma Ciao Darwin condotto da Paolo Bonolis è ripartito con qualche polemica (Instagram)

Riparte Ciao Darwin e, con esso, oltre ai tanti commenti social, sono tornati anche i contenuti virali che prendono spunto dalla trasmissione. Il ritorno in prima serata del programma condotto da Paolo Bonolis naturalmente è stato un successo. Quello che ha fatto storcere il naso sono stati però i commenti maschilisti in riferimento alla bellezza di alcune delle donne in gara.

Il post e la risata di Elisabetta Canalis

In particolare, la pagina Pastorizia Never Dies, che conta su Instagram più di 2 milioni di persone, ha pubblicato lo screenshot della trasmissione con un Paolo Bonolis dallo sguardo perplesso e la scritta "Venerdì hai visto Ciao Darwin, è domenica e ancora non riesci a guardare tua moglie". Il post ha scatenato un'accesissima discussione tra i follower, alcuni divertiti dall'affermazione considerata solo una battuta ironica, altri l'hanno considerata una vera e propria offesa criticando la pagina soprattutto per la situazione delicata che stanno attraversando tutte le donne. Ma sotto il post incriminato a intervenire è stata Elisabetta Canalis, che ha preso in giro l'autore della bravata. "Parlano quelli che cominciano a stempiarsi a 20 anni", ha scritto infatti un utente scatenando l'ilarità dello showgirl che ha replicato al commento con un'emoji che rappresenta una sonora risata.
ciao-darwin-elisabetta-canalis

Il commento della showgirl sotto al post pubblicato dalla pagina Pastorizia Never Dies (Instagram)

"Non sono i programmi tv a creare mostri", la difesa dell'ex moglie di Bonolis, Sonia Bruganelli

Sulla vicenda e a difesa di Ciao Darwin, etichettato come programma tv in grado di promuovere e rafforzare lo stereotipo della donna oggetto, è intervenuta con un Instagram Story anche Sonia Bruganelli, ex moglie del conduttore Paolo Bonolis: "E c'è ancora chi parla di Ciao Darwin come di un programma figlio del patriarcato". E prosegue: "Uscite dai luoghi comuni e imparate ad apprezzare la bellezza di una donna o di un uomo senza per forza dover pensare di doverli pretendere. Ciao Darwin è il posto dove, negli anni, ho visto nascere amori e amicizia tra persone apparentemente diversissime tra loro. Non sono i programmi televisivi che creano mostri. Sarebbe troppo facile così. Essere genitori non è facile, però provateci".
ciao-darwin-elisabetta-canalis

Aleksandra Korotkaia, la prima madre natura della stagione di Ciao Darwin (Instagram)

Le precedenti polemiche a Ciao Darwin

Ma le ultime polemiche sui commenti maschilisti sono state precedute da quelle politiche sulla prima madre natura della stagione. Lei si chiama Aleksandra Korotkaia, è russa e sconosciuta. Niente vip, come in passato, anche se la bella "Sasha" su Instagram è assai attiva e a suo modo famosa, con 18mila followers. Non appena ha messo piede sulla passerella di Ciao Darwin, sui social sono piovute le classiche parole d'ordine: "Oggettivizzazione", "sessualizzazione", una scelta "indelicata". Tutto come previsto, insomma. Prevista era anche la conferma di tutti quei cliché amatissimi dal suo affezionato pubblico, a cominciare dall'esotica, bellissima e bikinata valletta della trasmissione. Ed è proprio su questo che vogliamo fare una riflessione anche alle luce dei delicati eventi degli ultimi giorni. Questa esposizione della donna oggettificante non è ormai fuori luogo? Una tale rappresentazione non è inaccettabile e indelicata? Quello che sicuramente è inaccettabile è la reazione del pubblico maschile che si è dimenato in esultanze sopra le righe alla vista della modella russa. E no, in questo caso non si può parlare solamente di puro spettacolo anche perché l'accusa di "patriarcato" è lì a un passo. La presenza di Madre Natura incarnata da ragazze sconosciute era stata comunque già annunciata qualche settimana fa dal regista Roberto Cenci al settimanale Tv Sorrisi e Canzoni: "Sono state scelte ragazze sconosciute e in più le donne che interpretano Madre Natura quest'anno sono quattro e si alterneranno nel corso delle puntate. Confermato solo un Padre Natura, un ragazzo simpatico". Vedremo quindi in che direzione vorrà andare il programma. Se proseguire con un tono scherzoso e goliardico o se fare un passo indietro per smettere di cercare sempre l'ostentazione di nudità soprattutto femminili, anche perché come ribadisce il conduttore romano, "Ciao Darwin 2023, sarà l'ultima edizione".