Nick Carter lancia un fondo per la salute mentale in memoria di Aaron, scomparso di recente

"Sono molto grato per l'affetto e il sostegno che abbiamo ricevuto per mio fratello", ha commentato il cantante. Le donazioni saranno devolute all'associazione On Our Sleeves

di MARIANNA GRAZI -
16 novembre 2022
Nick-Carter-and-Aaron-Carter-2006-billboard-1548

Nick-Carter-and-Aaron-Carter-2006-billboard-1548

Nick e Angela Carter hanno lanciato un fondo benefico per la salute mentale dei giovani per onorare la memoria del fratello Aaron, morto dieci giorni fa. Ad annunciarlo sui social, lunedì 14 novembre, il cantante dei Backstreet Boys, che ha indirizzato i fan a una pagina di raccolta di donazioni che andranno a favore  di On Our Sleeves, un'organizzazione che aiuta le famiglie in tutta l'America. Il 42enne è da tempo un sostenitore di On Our Sleeves, oltre ad esserne ne ambasciatore. "Sono molto grato per l'affetto e il sostegno che abbiamo ricevuto per mio fratello", ha scritto sulla sua storia di Instagram a proposito dell'iniziativa avviata con la sorella. I loro seguaci e i sostenitori possono fare una donazione in denaro sulla pagina del fondo, a cui possono accedere tramite link sulle pagine social dei Fratelli carter, che in una nota scrivono: "Grazie per aver scelto di celebrare l'impatto della vita di Aaron Carter con un dono di speranza. Onorando Aaron, aiutate Nick, Angel e la loro famiglia ad aiutare gli altri". Secondo il comunicato, "On Our Sleeves ha la missione di fornire a tutte le comunità americane l'accesso a risorse educative gratuite e basate sull'evidenza, necessarie per rompere lo stigma sulla salute mentale dei bambini e per educare le famiglie e i professionisti".

Chi era Aaron Carter

Aaron Carter è morto il 5 novembre scorso

Aaron Carter è morto il 5 novembre all'età di 34 anni. Diventato famoso nel 1997, a soli 10 anni, con il suo singolo e poi album di debutto, autointitolato. Il successivo, uscito nel 2000, "Aaron's Party (Come Get It)" gli regalò un notevole successo. Giovanissimo intraprese anche la carriera di attore, apparendo in serie televisive cult come Lizzie McGuire, Sabrina, vita da strega e Settimo cielo. Nell'aprile 2001 Aaron debuttò a Broadway in Seussical the Musical di Lynn Ahrens e Stephen Flaherty, con la parte di "JoJo the Who", ma il suo primo vero ruolo importante fu quello nel film Popstar (2005), storia ispirata alla sua vera vita. La causa del decesso non è stata resa nota. A dare notizia il popolare sito di gossip Tmz, precisando che il fratello di Nick Carter, membro del gruppo dei Backstreet Boys, è stato trovato morto nella sua vasca da bagno nella sua residenza a Lancaster, in California. Un portavoce della polizia ha detto che gli agenti hanno risposto alla casa di Carter alle 10.58 e hanno trovato un cadavere, ma non sono stati in grado di identificare la persona. In seguito alla morte di Aaron, Nick e Angel - che hanno avuto entrambi un rapporto turbolento con il fratello nel corso degli anni - hanno pubblicato messaggi devastati sui social media.
 
Visualizza questo post su Instagram
 

Un post condiviso da angel conrad (@angelcharissma)

"Al mio gemello... - scrive su Instagram Angela Carter -. Ti ho amato oltre ogni misura. Mi mancherai moltissimo. Mio divertente, dolce Aaron, ho così tanti ricordi di te e di me, e prometto di conservarli. So che ora sei in pace. Ti porterò con me fino al giorno in cui morirò e potrò rivederti".
 
Visualizza questo post su Instagram
 

Un post condiviso da Nick Carter (@nickcarter)

"Il mio cuore è spezzato. Anche se io e mio fratello abbiamo avuto un rapporto complicato, il mio amore per lui non è mai venuto meno - scrive invece il maggiore dei fratelli, Nick -. Ho sempre nutrito la speranza che in qualche modo, un giorno, volesse percorrere un cammino sano e che alla fine trovasse l'aiuto di cui aveva disperatamente bisogno. A volte vogliamo incolpare qualcuno o qualcosa per una perdita, ma la verità è che la dipendenza e la malattia mentale sono il vero cattivo in questo caso. Mio fratello mi mancherà più di quanto si possa immaginare. Ti voglio bene, Chizz. Ora puoi finalmente avere la pace che non hai mai potuto trovare qui sulla terra....Dio, ti prego, prenditi cura del mio fratellino" conclude commosso.