Main Partner

main partnermain partnermain partner

Partner

main partner

E' morta Glynis Johns, interpretò la suffragetta Winifred Banks in Mary Poppins

L'attrice si è spenta a Los Angeles all'età di 100 anni. Celebri le sue canzoni nel film per il diritto di voto delle donne

di EDOARDO MARTINI -
5 gennaio 2024
E' morta all'età di 100 anni Glynis Johns, la signora Banks in Mary Poppins (Instagram)

E' morta all'età di 100 anni Glynis Johns, la signora Banks in Mary Poppins (Instagram)

È morta all'età di 100 anni l'attrice inglese Glynis Johns. La donna, oltre ad una carriera transatlantica di oltre sei decenni nel cinema e nel teatro ed oltre ad aver vinto un Tony per A Little Night Music a Broadway, era nota per aver interpretato il ruolo di Winifred Banks accanto a Julie Andrews nel film del 1964 Mary Poppins. Ad annunciare l'addio è stato Mitch Clem, il suo manager, che ha spiegato che l'attrice si è spenta in una casa di riposo a Los Angeles per cause naturali.
glynis-johns-mary-poppins

"E' un giorno triste per Hollywood", il ricordo di Mitch Clem, manager dell'attrice (Instagram)

"E' un giorno triste per Hollywood", Il ricordo del suo manager

"È entrata nella mia vita all'inizio della mia carriera e ha fissato un livello molto alto su come stare in questo settore con grazia, classe e verità. La sua luce ha brillato molto intensamente per 100 anni. Aveva un'arguzia incredibile alimentata da un cuore che amava profondamente e puramente. E' un giorno triste per Hollywood. Non piangiamo solo la morte della nostra cara Glynis, ma anche la fine dell'epoca d'oro di Hollywood", il ricordo del suo manager. Non a caso la donna era una perfezionista riguardo alla sua professione e insisteva sul fatto che i ruoli che assumeva erano sfaccettati: "Per quanto mi riguarda, non sono interessata a interpretare il ruolo su un solo livello. Lo scopo della recitazione è di trasformare ciò che si dice in realtà. Per essere reali. E per essere reale devo dargli un senso nella mia mente".
glynis-johns-mary-poppins

La suffragetta Winifred Banks in una scena del film (Instagram)

Le suffragette in Mary Poppins

Senso dato perfettamente nel ruolo interpretato nella mamma dei bambini di Mary Poppins nel classico della Disney. Tutti noi infatti avremmo sicuramente cantato con lei "Lacci e catene noi spezzerem, e tutte unite combatterem!". Fra le primissime canzoni del film, c'è quella che in qualche modo inaugura l'alzarsi del sipario, ovvero "Sister Suffragette", meglio nota in italiano come "Suffragette a noi". Proprio quella canzone, racconta in pochi secondi una parte della storia molto specifica, particolare e importante: quella delle suffragette. Quest'ultima fu un momento fondamentale della storia di fine '800 e inizio '900 e, per quanto la colorita signora Banks possa apparire un po’ eccentrica nel film, in realtà la sua presenza, la sua canzone e la sua scena in generale, hanno un significato ben specifico, sia storicamente che socialmente. Si tratta di una parte importante della storia recente. Molte delle lotte portate avanti dalle suffragette, nei vari paesi del mondo, hanno portato ad importanti cambiamenti nella società. Ecco perché la presenza di una suffragetta in un film come Mary Poppins, non è di certo una cosa da poco. Le suffragette erano tutte quelle donne che lottavano, tra la fine dell'800 e l’inizio del '900, per l'estensione del suffragio, ossia del diritto di voto alle donne. Il termine venne coniato in Gran Bretagna e inizialmente aveva una significato negativo. Chi lo coniò lo fece per denigrare e deridere le donne che appartenevano ai movimenti femministi che rivendicavano il diritto di voto. In seguito, però, proprio quelle stesse donne decisero di acquisirlo, farlo proprio e farlo diventare un simbolo della loro lotta. Winifred Banks insegna.
glynis-johns-mary-poppins

L'attrice mentre canta 'Send in the Clowns' (Youtube)

La carriera di Glynis Johns

Glynis, figlia d'arte, è nata il 5 ottobre 1923 a Pretoria, in Sudafrica. Nel 1938 risale la sua prima apparizione sul grande schermo in La cavalcata delle follie, anche se fin da giovane è stata attiva in diverse produzioni di Broadway. Si è sposata 4 volte. Prima con Anthony Forwood dal 1942 al 1948, poi con David Foster dal 1952 al 1956, e ancora con Cecil Henderson dal 1960 al 1962 e infine con Elliot Arnold dal 1964 al 1973. Ognuno di questi matrimoni è terminato con un divorzio. Al cinema è stato grazie al ruolo che ha ricoperto in Mary Poppins che la sua stella ha brillato nel grande Olimpo di Hollywood. Nel corso della sua carriera fu anche la prima a cantare la canzone 'Send in the Clowns', scritta da Stephen Sondheim per il musical A Little Night Music del 1973, nel quale la donna ha interpretato il ruolo dei Desiree Armfeldt. Per questa sua magnifica performance vinse anche un Tony Award, che negli States è il più importante premio statunitense per il teatro, dove ha trionfato come miglior attrice protagonista in un musical. La canzone 'Send in the Clowns' è stata poi interpretata da molti altri artisti, tra cui Frank Sinatra, Judy Collins e Barbra Streisand, ed è oggi considerata un classico senza tempo. È stata candidata anche al premio Oscar come miglior attrice non protagonista nel 1961, e al Golden Globe come miglior attrice in un film drammatico.