Giancarlo Giammetti e il legame con Valentino: tra i primi a mostrare il loro amore

La mostra "Forever Valentino" apre a Doha il 28 ottobre e andrà avanti fino al 1° aprile 2023. "I nostri codici sono femminilità, poesia, amore, seduzione"

di EVA DESIDERIO -
27 ottobre 2022
giammetti

giammetti

"Io e Valentino siamo stati tra i primi tanti anni fa a sdoganare l'amore tra noi. E ne siamo molto orgogliosi oggi che tanti giovani nel mondo ci ringraziano per questo”. A raccontarlo è Giancarlo Giammetti, braccio destro di Valentino Garavani fondatore nei primissimi anni Sessanta della celebre maison, un uomo di visione e di coraggio, intellettuale della moda e grande comunicatore, ambasciatore dell’eleganza nel mondo, arrivato a Doha, in Qatar, per l’inaugurazione della mostra "Forever Valentino", che apre i battenti il 28 ottobre e proseguirà fino al 1° aprile 2023, all’hub di cultura contemporanea M7.

La mostra "Forever Valentino" a Doha con il direttore creativo della maison Pierpaolo Piccioli

I curatori sono Pierpaolo Piccioli, Massimiliano Gioni e Alexander Fury, che con maestria hanno allestito l'esposizione di 250 abiti di ieri e di oggi (quelli del Maestro che ha compiuto, mesi fa, 90 anni, e quelli disegnati dal 2016 dal direttore creativo Pierpaolo Piccioli): non una retrospettiva ma una prospettiva per uno stile senza tempo, con cuore e anima, nell’Atelier romano di piazza Mignanelli, dove sbocciano tutti i capolavori dell’Haute Couture del brand. "Neanch’io riesco a individuare gli abiti degli anni passati e quelli di oggi, tanto è il rispetto e lo spirito di valore che il bravissimo Pierpaolo Piccioli trasmette in ogni collezione" continua Giammetti, commosso di vedere davanti a sé una vita di lavoro e di passioni con Valentino.
abiti mostra valentino

Uno degli abiti esposti nella mostra "Forever Valentino" a Doha

"Qui non c’è in mostra una camelia o una spilla da balia" dice ancora davanti all’abito per le nozze di Jackie Kennedy con Onassis a Scorpios, o ai vestiti da sera per Grace Kelly o Sophia Loren e oggi per Lady Gaga o Zendaya. "I nostri codici sono femminilità, poesia, amore, seduzione e bisogna sentirli, questi codici, per trasformarli in alta moda come ha fatto Valentino e come fa oggi Pierpaolo. I nostri sono stati sempre valori inclusivi e oggi la maison continua su questa strada, promuovendo uguaglianza, libertà e rispetto. Ma soprattutto inclusione”. Giancarlo Giammetti ricorda come lui e Valentino siano stati la prima coppia a non nascondere il loro amore, che è durato dodici anni e continua in un affetto e stima infiniti. “Dal 2008, quando è uscito il film 'Valentino, The Last Emperor', in tanti nel mondo quando ci incontravano ci ringraziavano: la nostra coppia ha prodotto un cambiamento importante in tanti ambienti. Ci dicono anche oggi: grazie per la bellezza degli abiti ma anche per la sincerità, per non aver nascosto i vostri sentimenti e l’amore tra persone dello stesso sesso. Voi ci avete dato coraggio per parlare coi nostri genitori, per non vergognarci e per non nasconderci. E io di questo - conclude - sono molto orgoglioso”.