Main Partner

main partnermain partnermain partnermain partner

Partner

main partnermain partner

Aifa: "Carenza di semaglutide", il farmaco per dimagrire dei video su Tiktok

L'agenzia del farmaco italiana in una nota informativa per i medici avverte sul rischio di mancanza del medicinale anti-diabete, utilizzato invece dalle star e da sempre più giovani come dimagrante

8 marzo 2023
Ozenpic

Ozenpic

Una scorciatoia facile e praticamente indolore: una puntura e il grosso è fatto, invece di diete, allenamento e privazioni. Tanto che anche su TikTok se ne pubblicizzano gli "effetti miracolosi", con centinaia di ragazze che mostrano i progressi nel dimagrimento nel corso delle settimane. "Niente ginnastica, solo iniezioni", si legge ad esempio in un breve filmato che mostra il prima e il dopo l'utilizzo del farmaco Ozempic . Peccato che quello che viene usato come dimagrante sia invece vitale per chi soffre di diabete.
@indigoreports Celebs admit to taking Ozempic #kimkardashian #khloekardashian #elonmusk #chelseahandler #mindykaling #kimkweightloss #ozempicweightloss #ozempic #samsmithmusic #news ♬ Suspense, horror, piano and music box - takaya
Sono sempre di più le persone che ricorrono senza prescrizione e fuori indicazione, al medicinale semaglutide per perdere peso. E se negli Stati Uniti in particolare sono tante le star a ricorrervi, anche se nessuna o quasi - è il caso di Elon Musk - ammette di farlo per raggiungere una forma ideale, in Italia si assiste a una preoccupante scarsità del medicinale. Insomma per soddisfare le richieste di chi cerca soluzioni facili per perdere peso si rischia di mettere in pericolo coloro che invece avrebbero davvero necessità di questo farmaco.

Manca il farmaco anti-diabete

L'Agenzia italiana del farmaco ha infatti inserito nella lista dei farmaci carenti il semaglutide, una soluzione iniettabile in penna preriempita, utilizzata nella cura del diabete. In una nota informativa diretta agli operatori sanitari (Dhpc) pubblicata sul sito di Aifa l'azienda Novo Nordisk - in accordo anche con l'Agenzia europea per i medicinali Ema - spiega che "l'aumento della domanda di Ozempic ha portato a carenze che si prevede continueranno per tutto il 2023. Sebbene la fornitura continui ad aumentare - si precisa - non è possibile prevedere con certezza quando risulterà sufficiente a soddisfare completamente la domanda attuale". E, nota dolente, "Una tardiva consapevolezza della situazione di esaurimento delle scorte  può comportare l'impossibilità per i pazienti di acquisire le dosi necessarie, con possibili conseguenze cliniche come l'iperglicemia" si legge nella comunicazione.

Il semaglutide è un medicinale è indicato esclusivamente per il trattamento di adulti affetti da diabete mellito di tipo 2 non adeguatamente controllato, in aggiunta a una dieta e all'attività fisica

Una notizia allarmante, che dovrebbe far rifletter e su come il raggiungimento di canoni di bellezza attraverso il ricorso a questo tipo di scorciatoie, utilizzando medicinali che non sono indicati per quel tipo di problematiche - se di problema si può parlare quando una persona si sente in dovere di dimagrire per rispondere a un'esigenza sociale più che personale - metta in pericolo la salute di altri individui, che da quella soluzione invece dipendono per la loro stessa vita. Per evitare di arrivare a un punto di non ritorno, l'informativa di Aifa invita quindi i medici ad assicurare che i pazienti che utilizzano l'Ozempic - a rischio di esaurimento - siano informati e vengano trasferiti, in sicurezza, "a un altro agonista del Glp-1 o ad altre idonee alternative terapeutiche" in base alla valutazione clinica.

A cosa serve il semaglutide e gli effetti collaterali

Star e giovani donne, negli States come in Italia, utilizzano l'Ozempic come soluzione per perdere peso

"Ozempic - si ricorda - è indicato esclusivamente per il trattamento di adulti affetti da diabete mellito di tipo 2 non adeguatamente controllato, in aggiunta alla dieta e all'esercizio fisico". Il semaglutide è infatti autorizzato in Italia "come monoterapia quando l'uso di metformina è considerato inappropriato a causa di intolleranza o controindicazioni; in aggiunta ad altri medicinali per il trattamento del diabete. Qualsiasi altro utilizzo, anche per la gestione del peso, rappresenta un uso off-label e attualmente mette a rischio la disponibilità di Ozempic per la popolazione indicata". Purtroppo però "Il medicinale viene utilizzato, con grave rischio, anche da persone anoressiche che vogliono perdere ulteriormente peso, sfruttando la capacità della molecola di ridurre il senso di fame", dichiara all'Adnkronos Graziano Di Cianni, presidente dell'Associazione medici diabetologi (Amd). Di Cianni sottolinea quanto questo l'utilizzo sia "del tutto improprio" da parte di persone non diabetiche, allo scopo di perdere peso. "Questi farmaci sono soggetti a prescrizione e non possono essere acquistati nemmeno con semplice ricetta bianca - continua l'esperto - e sono distribuiti dalle Asl per conto. [...] E in rete passano messaggi che ne esaltano le capacità di riduzione del peso, senza però tenere conto del fatto che si tratta di un farmaco per la cura del diabete".Secondo Di Cianni è proprio sui social che si diffondono cattivi consigli sull'utilizzo dell'Ozempic, con gravi effetti collaterali per chi ci casca. Tra questi "nausea, senso di pienezza, tendenza al vomito", tanto che il ricorso sconsiderato al medicinale per dimagrire può rappresentare "un problema gravissimo, perché così facendo si rischia di aggravare disturbi alimentari già pericolosi di per sé".