Main Partner

main partnermain partnermain partner

Partner

main partner

Roma, riapre la Locanda dei Girasoli: una nuova luce per i ragazzi con sindrome di Down

di EDOARDO MARTINI -
13 luglio 2022
La Locanda dei Girasoli

La Locanda dei Girasoli

Negli ex spazi occupati abusivamente da Forza Nuova è tornata la luce. Proprio lì riaprirà un ristorante gestito da ragazzi con Sindrome di Down. Si chiama La Locanda dei Girasoli e, dopo alcuni mesi di chiusura, è pronta a riaprire i battenti il prossimo dicembre. Non si ferma l'attività di questo locale sociale e inclusivo, protagonista sulla scena romana da oltre due decenni grazie alla volontà dei genitori di questi incredibili giovani mossi dall'obiettivo di garantire ai figli un futuro lavorativo fatto di autonomia e dignità.

A Roma riapre il locale, La Locanda dei Girasoli, gestito da ragazzi diversamente abili

La nuova vita del ristorante

Dopo 22 anni di attività, la "Locanda dei Girasoli", allora in zona Tuscolana, aveva chiuso a gennaio 2022, anche a causa degli effetti del lockdown, delle restrizioni imposte dal Covid e dei guai economici che ne erano seguiti. Ora è pronto a ripartire. La realtà sarà gestita dal Consorzio Sociale "Sintesi" onlus, che dal 1999 offre lavoro a tanti ragazzi e ragazze con la Sindrome di Down. Qui lavoreranno 25 di loro, accompagnati da uno staff di una decina di persone, compreso uno psicologo. I lavori di ristrutturazione dovrebbero partire a settembre e a Natale è prevista la vera e propria riapertura, spiega Enzo Rimicci, presidente della Locanda e del Consorzio Sintesi. La nuova vita del ristorante ricomincia dai locali in via Taranto dell'Ater, l'azienda territoriale per l'edilizia residenziale del comune di Roma, sequestrati a Forza Nuova e consegnati alla cooperativa Consorzio Sintesi dalla Regione Lazio, in seguito alla vittoria di un bando nel 2019.

Finalmente i ragazzi potranno tornare a fare quello che più gli piace: lavorare nel loro ristorante

La consegna delle chiavi

"Da anni seguiamo questa eccezionale realtà e abbiamo fatto sempre il possibile per garantirle un futuro. Non potevamo rassegnarci alla perdita di un presidio così importante. Avevamo promesso che non avremmo mai abbandonato la Locanda dei Girasoli, e abbiamo mantenuto la promessa. Siamo felici di questa che è davvero una bella notizia", spiega il governatore del Lazio Nicola Zingaretti. A ricevere le chiavi del locale è stata Anna, visibilmente emozionata. "Lei lavora qui da circa 13 anni e per lei questa è la sua vita e la sua autonomia", dice la mamma, Gabriella. La Locanda dei girasoli nasce proprio dall'iniziativa di un gruppo di genitori di ragazzi e ragazze con la sindrome di Down, per dare loro "un futuro di autonomia e dignità". Il ristorante avrà circa 150 coperti, l'affitto verrà pagato dalla riapertura effettiva dell'attività e sarà, in virtù del bando, calmierato al 60%. L'assegnazione durerà 6 anni più 6. "Vogliamo anche fare attività culturali e musica dal vivo", conclude Rimicci.