Achille Lauro a scuola: "Voglio aiutare i giovani a trovare la loro strada, anche a sbagliando"

Il primo incontro con gli studenti al campus H-Farm. Dal 12 dicembre sarà invece in aula in cinque istituti superiori meneghini

di MARIANNA GRAZI -
6 dicembre 2022
HFR_2022_12_05_Eventi_AchilleLauro_NelleScuole_25_social

HFR_2022_12_05_Eventi_AchilleLauro_NelleScuole_25_social

Nel brano "Che sarà", uscito il 25 novembre con il videoclip, evoca l'incertezza del futuro in una ballad, intima ed essenziale. "No / Non ho più vent'anni / E so che questa è la vita mia" canta Achille Lauro, e sembra essere molto più grande dei suoi 32 anni quando racconta con le note le paure e i problemi che attanagliano gli adolescenti di oggi. Un tema, quello dei giovani, che lo vede partecipe e attento, interessato a parlare con loro, a confrontarsi insieme sul futuro. Così, dopo l’annuncio di Unplugged, quattro imperdibili eventi a teatro a gennaio 2023 a Roma e Milano, l’artista dà il via a un innovativo e ambizioso progetto tra banchi di scuola, un vero e proprio tour dedicato alle nuove generazioni, che rispecchia la sua sensibilità nei loro confronti e la necessità di dar loro voce, per rendere questi ragazzi e ragazze protagonisti del futuro che li aspetta.

La sensibilità verso i giovani

"Volevo fare qualcosa che fosse vicino ai ragazzi – racconta Lauro –. Legare l'uscita musicale a un’attività che fosse veramente d'aiuto. L'idea è incontrare gli studenti e parlare di orientamento, di futuro, dell’importanza di credere in quello che si fa e anche di saper sbagliare per poi trovare il proprio percorso. Ognuno di noi è portato per qualcosa e non è impossibile far diventare un sogno una professione". Gli interrogativi sul senso del domani, i dubbi, le paure legate all'incertezza di un futuro tutto da scrivere sono gli stessi che l'artista, che prende il nome dall'omonimo armatore partenopeo, ha vissuto sulla propria pelle e che lo spingono ora a volerne dare testimonianza diretta non solo con la sua musica ma anche in classe, in una veste insolita, durante il loro percorso di formazione.

"Achille Lauro nelle scuole": l'artista ha incontrato gli studenti del campus H-Farm

Lunedì 5 dicembre il 32enne, che ha rappresentato San Marino all'Eurovision con "Stripper", è stato ospite del campus di H-FARM a Roncade (TV) per presentare il suo progetto intitolato proprio "Achille Lauro nelle scuole". Si è trattato di un'occasione speciale, dedicata agli alunni degli istituti superiori e gli startupper del campus veneto, per stabilire un primo contatto, per aprire un dialogo tra i ragazzi e il cantante, da sempre sensibile alle tematiche che riguardano le giovani generazioni. Quello che l'artista ha voluto portare in cattedra è stato l'invito a misurarsi con aspettative e timori per il futuro, normalissimi in questa delicata fase della vita, ma anche quello ad affrontarli con la consapevolezza delle tante opportunità che oggi hanno a disposizione.

Il progetto Achille Lauro nelle scuole

Achille Lauro al campus H-Farm

Il progetto prevede una serie di tappe in alcuni istituti delle principali città italiane, a partire da Milano, nella settimana dal 12 al 16 Dicembre, con un programma che coinvolgerà 5 scuole superiori meneghine e proseguirà con un’altra settimana dedicata ad altrettanti istituti nel mese di gennaio 2023. Per candidare la propria scuola a partecipare alla seconda fase del progetto basta compilare il form sul sito: https://chesara.h-farm.com/. Nell'iniziativa è possibile anche partecipare a un contest aperto a tutti i ragazzi, che scriveranno una "lettera al futuro" e attraverso parole, video, o altre forme di espressione, si candideranno per uno dei premi che saranno messi a disposizione: dalle settimane di orientamento nel Campus, ad una masterclass con Achille Lauro stesso, fino a premi in tecnologia.