Maternità surrogata, "reato universale". Primo sì in Commissione Giustizia

Il testo è atteso in Aula per il 19 giugno. "Puniti solamente i cittadini italiani". Insorge il mondo queer: "Va solo contro le persone Lgbt+". Per l'Arci occorre difendere i diritti dei bambini

di BARBARA BERTI -
1 giugno 2023
Schleyn e Meloni

Schleyn e Meloni

Maternità surrogata reato universale: arriva il primo sì alla legge, crimine perseguibile anche se commesso all’estero. Il 31 maggio, nel giorno del disegno di legge sul Made in Italy, viene scritto anche un nuovo capitolo nel 'manuale' italiano in tema di famiglia. La Commissione Giustizia della Camera, infatti, ha concluso l'esame degli emendamenti al Ddl sul reato universale di maternità surrogata. In particolare è stato approvato un emendamento della maggioranza che prevede la punibilità dei soli cittadini italiani.
maternita-surrogata-reato-universale

Il “reato universale” contro la maternità surrogata, fortemente voluto da Giorgia Meloni, criticato dall’opposizione e irriso dai giuristi, ha concluso l’esame degli emendamenti in Commissione Giustizia

Per il via libera formale mancano ancora i pareri delle altre commissioni competenti e il mandato al relatore, ma il provvedimento è atteso in aula per il prossimo 19 giugno, così come previsto dall'ultima calendarizzazione. "Abbiamo concluso l'esame degli emendamenti con una piccola riformulazione al testo base", ha spiegato la relatrice Carolina Varchi, di Fratelli d’Italia. "Il divieto di questa pratica, che già c'è, ha permesso che in Italia non si diffondesse – ha aggiunto - con questa legge estendiamo il reato alle condotte all'estero convinti che questo ulteriore divieto disincentiverà il ricorso a pratica della gestazione per altri e anche il turismo procreativo”.
maternita-surrogata-reato-universale

Carolina Varchi, deputata di Fratelli d’Italia (Facebook)

“Una proposta da Stato di Politica etico”

Di parere opposto Riccardo Magi (+Europa): “La riformulazione del testo con l'emendamento della maggioranza prova a mettere una pezza sull'abnormità della pretesa di punire in Italia un cittadino straniero per una condotta commessa in un Paese dove la Gestazione per altri è legale, magari in forma solidale, ma rimane una assurdità giuridica”. “Quindi con la riformulazione non viene arrestato il medico canadese che viene in vacanza in Italia insieme al bimbo avuto con la Gpa, ma si arresta il medico italiano che ha avuto anch'egli un bimbo con la Gpa in Canada e torna a trovare i genitori in Italia” ha detto Magi. Secondo lui si tratta di “una proposta da Stato di Politica etico, per cui si incriminano i genitori e nessuno si chiede che effetto possa avere sui bambini”. “Nemmeno nelle peggiori dittature del passato, e oggi forse solo nell'Iran degli Ayatollah o nell'Afghanistan dei talebani” ha aggiunto Magi Anche i parlamentari del Pd hanno votato contro ai due emendamenti di Magi (+Europa) che miravano a depenalizzare la gestazione per altri (Gpa).
maternita-surrogata-reato-universale

Riccardo Magi (+Europa): “Nemmeno nelle peggiori dittature del passato, e oggi forse solo nell'Iran degli Ayatollah o nell'Afghanistan dei talebani”

I due emendamenti andavano in senso opposto alla proposta di legge della maggioranza: il primo eliminava la pena del carcere, mantenendo la multa da 600mila a un milione di euro; il secondo depenalizzava la condotta prevedendo una sanzione amministrativa da 5.000 a 50.000 euro. Su entrambe gli emendamenti il Pd in commissione Giustizia ha votato contro, come il centrodestra, mentre M5s ha sostenuto la proposta di Magi.

“Un furore ideologico che calpesta i diritti delle persone”

“La maggioranza ha bocciato tutti gli emendamenti 5 Stelle alla legge sulla maternità surrogata con i quali volevamo introdurre finalmente una piena tutela dei diritti di tutte le bambine e di tutti i bambini” hanno dichiarato i deputati M5S nella commissione Giustizia della Camera.
maternita-surrogata-reato-universale

Per il Movimento 5 Stelle “l'Italia è in mano a una maggioranza irresponsabile che pur di seguire il suo furore ideologico calpesta i diritti delle persone e la responsabilità istituzionale”

“Proponevamo, e riproporremo in aula, un ventaglio di soluzioni tutte pensate nel prevalente interesse dei bambini. Peraltro con i nostri emendamenti il Parlamento potrebbe accogliere in pieno il monito della Corte Costituzionale rivolto proprio al legislatore” hanno aggiunto sostenendo che “l'Italia è in mano a una maggioranza irresponsabile che pur di seguire il suo furore ideologico calpesta i diritti delle persone e la responsabilità istituzionale”. "La loro urgenza è attaccare le famiglie arcobaleno e i loro figli" scrive su Twitter Alessandro Zan, responsabile diritti del Partito Democratico. E aggiunge: "La corsa forsennata in commissione giustizia per una legge folle lo dimostra. Continueremo a opporci".

Il pensiero di Alessandro Zan affidato a Twitter

Il centrodestra: “Norma di civiltà”

“Il turismo oltre confine per affittare l'utero e ingannare la legge italiana non può più essere tollerato” ha sottolineato la presidente dei senatori di Forza Italia, Licia Ronzulli. E ha aggiunto: “Così come non può essere più tollerato sfruttare chi versa in stato di difficoltà per poterne mercificare il corpo, approfittando di leggi più morbide previste in altri Stati. Perché se esiste un divieto nel nostro Paese, non può passare il principio che sia sufficiente andare all'estero per poter contare sull'impunità”.
maternita-surrogata-reato-universale

La presidente dei senatori di Forza Italia, Licia Ronzulli

Secondo Ronzulli, quindi, la commissione Giustizia della Camera, “approvando la proposta di legge che dichiara la gestazione per altri reato universale, ha compiuto un primo, fondamentale passo per bloccare questa orribile pratica”. Secondo l’azzurra “è questione di senso civico, è una norma di civiltà". Della stessa opinione Andrea Delmastro delle Vedove, deputato di Fratelli d'Italia e sottosegretario di Stato alla Giustizia. “Il testo sulla maternità surrogata licenziato pone l'Italia all'avanguardia nel contrasto ad una pratica disumana che mercifica il corpo delle donne e riduce i bambini ad oggetti” ha detto.
maternita-surrogata-reato-universale

Secondo Ronzulli, quindi, la commissione Giustizia della Camera, “approvando la proposta di legge che dichiara la gestazione per altri reato universale, ha compiuto un primo, fondamentale passo per bloccare questa orribile pratica”

Pro Vita & Famiglia: "Una forma di schiavitù, va fermata"

Non mancano le reazioni del mondo associativo. Per Pro Vita & Famiglia, la maternità surrogata è “una nuova forma di schiavitù che usa il corpo delle donne e le loro condizioni di povertà e disagio per poi trattare i bambini come oggetti da comprare. I bambini non sono prodotti ma soggetti di diritto, che hanno bisogno di una mamma e un papà” ha detto il portavoce Jacopo Coghe. “Bene anche che una parte delle opposizioni convenga che l'utero in affitto sia uno sfruttamento delle donne” ha aggiunto.
maternita-surrogata-reato-universale

Ricky Martin è padre di quattro bambini: tutti avuti tramite maternità surrogata (Instagram)

Partito Gay: “Arresteranno Ricky Martin?”

"La proposta della maggioranza sulla maternità surrogata è solo contro le persone Lgbt+, salvo che il Governo preveda taskforce di investigatori che seguano le coppie eterosessuali prima che rientrino in Italia per verificare che i minori sono nati da altre donne, cosa impossibile” ha dichiarato in una nota il Partito Gay, sottolineando che non sarà possibile identificare le coppie etero che pagano per l'utero in affitto in Paesi come la Russia e l'India, dove le donne sono costrette”. Il Partito Gay ha ricordato, poi, che la maternità surrogata avviene per oltre il 98% dei casi da parte di coppie eterosessuali. “La proposta invece va a punire le coppie Lgbt+ con la reclusione e multe milionarie, “anche se per gli Lgbt+ la pratica può avvenire solo in stati dove la è tutelata e consentita altruistica e gratuita”. Insomma, un proposta “folle e discriminatoria”. E, per come viene presentata, tale norma punirebbe anche ogni coppia Lgbt straniera in visita in Italia, che abbia avuto un figlio con la gestazione per altri. “ Come, per esempio, anche Ricky Martin ed Elton Jhon se venissero in Italia verrebbero arrestati?”.

L’associazione Gaynet: “Scelta ipocrita”

maternita-surrogata-reato-universale

Rosario Coco, presidente di Gaynet

“Si conferma una scelta ipocrita, propagandistica e contro lo stato di diritto, ignorando le condanne del Parlamento Europeo e gli appelli della Corte Costituzionale” ha tuonato Rosario Coco, presidente di Gaynet. “Una legge per la Gpa etica e solidale è l'unica soluzione per chi vuole davvero difendere il corpo delle donne, come dice la ministra Roccella. Questo provvedimento, va nella direzione contraria” ha aggiunto.

L’Arci: “Difendere i diritti dei bambini”

Dopo il primo sì in Commissione Giustizia della Camera alla proposta di legge che dichiara la gestazione per altri reato universale, cioè perseguibile anche se commesso all'estero, l'Arci ha espresso “forte preoccupazione”. Secondo l’Arci si sta spostando “in modo fuorviante il dibattito pubblico sul concetto di ‘reato universale’ dei genitori, invece di ragionare sull'urgenza di tutelare i ‘diritti universali’ di bambine e bambini”.
maternita-surrogata-reato-universale

L'Arci: “Restiamo fermamente convinti che la tutela dei diritti di bambine e bambini con genitori dello stesso sesso debba prescindere dalle modalità della nascita e non possa essere in alcun modo condizionata dall'orientamento sessuale dei genitori"

“Non ci lasceremo trascinare in una logica di schieramenti ideologici e non contribuiremo a fare arretrare ulteriormente un dibattito in questo momento già asfittico” ha detto in una nota l’Arci. “Restiamo fermamente convinti che la tutela dei diritti di bambine e bambini con genitori dello stesso sesso debba prescindere dalle modalità della nascita e non possa essere in alcun modo condizionata dall'orientamento sessuale dei genitori” ha aggiunto