Barbie Madam Walker, la bambola celebra la prima donna afro-americana diventata milionaria

Fa parte della collezione “Inspiring Women” il cui obiettivo è rendere omaggio alle figure femminili che hanno segnato la storia con i loro meriti

di BARBARA BERTI -
1 settembre 2022
Madam CJ Walker, la prima donna americana che senza aiuti è diventata milionaria, ora è anche una Barbie (Instagram)

Madam CJ Walker, la prima donna americana che senza aiuti è diventata milionaria, ora è anche una Barbie (Instagram)

Madam CJ Walker, la prima donna americana che senza aiuti è diventata milionaria, ora è anche una Barbie. “Barbie è orgogliosa di presentare Madam CJ Walker come la più nuova bambola della linea ‘Inspiring Women’. Con un istinto acuto e una determinazione inconfutabile, Madame Walker è stata la prima milionaria che si è fatta da sé, creando un business che ha fatto il pioniere della moderna cura dei capelli black” si legge sul post Instagram dove appare la nuova bambola di casa Mattel che poi prosegue: “Nata da genitori mezzadri che erano stati in precedenza schiavizzati, ha stabilito il progetto per la donna d'affari americana e ha instancabilmente sostenuto le organizzazioni per i diritti civili e le filantropie man mano che la sua impresa cresceva. Con modelli come Madam CJ Walker, le ragazze possono vedere che la loro immaginazione è solo l'inizio di ciò che possono ottenere”.
La bambola ispirata a Madam CJ Walker (Instagram)

La bambola ispirata a Madam CJ Walker (Instagram)

La bambola ispirata a Madam CJ Walker fa, quindi, parte della collezione “Inspiring Women” inaugurata l’8 marzo del 2018, giorno internazionale dedicato alle donne, con l’intento di rendere omaggio alle figure femminili che hanno segnato la storia con i loro meriti, i loro atti di intraprendenza e di intelletto e, di conseguenza, di influenzare positivamente le piccole consumatrici. La serie si compone di bambole che rappresentano, tra le altre, la pittrice Frida Kahlo, la fisica della Nasa Katherine Johnson e la ballerina Yuan Yuan Tan, la prima a ricoprire il grado di ‘Principal Dancer’ al San Francisco Ballet.
Alcune bambole della collezione “Inspiring Women” (Instagram)

Alcune bambole della collezione “Inspiring Women” (Instagram)

Barbie Madam C.J. Walker, prima donna milionaria che si è fatta da sé, arriva a pochi mesi dall’uscita sul mercato di un’altra donna importante: l'etologa e attivista Jane Goodall, medaglia d'onore, fondatrice del Jane Goodall Institute, soprannominata la “regina degli scimpanzé”. La ‘sua’ bambola da collezione è realizzata con materiali riciclati. Tutte le bambole della serie “Inspiring Women” sono vendute insieme al materiale informativo che spiega il contributo di queste donne alla società, perché le ragazze possano essere ispirate dalle loro storie, giocando. “You can be anything” (Puoi essere qualsiasi cosa) e “Girls need more role models” (Le ragazze hanno bisogno di più modelli) sono solo alcuni degli slogan con cui l’azienda americana sta cavalcando l’onda del pink power per ispirare bambine e ragazze in vista del loro futuro. Giocare e esplorare le diversità, e quindi puntare all'inclusione, è l'obiettivo, invece della linea “Fashionistas” che nei giorni scorsi ha messo sul mercato la Barbie con apparecchio acustico.
La Barbie ispirata a Frida Kahlo (Instagram)

La Barbie ispirata a Frida Kahlo (Instagram)

Walker's Barbie indossa una camicetta viola arruffata abbinata a una gonna blu a figura intera e tiene tra le mani un accessorio in miniatura Wonderful Hair Grower. A progettarla e crearla è stata l’artista e designer Carlyle Nuera che si è accuratamente documentata sulla vita dell’imprenditrice, filantropa e attivista, diventata un magnate della cura dei capelli nei primi anni del 1900. “È stata nella mia lista dei sogni di icone da aggiungere alla nostra serie Inspiring Women” confessa Nuera in una dichiarazione sul sito web di Mattel Creations. E aggiunge: "Ha creato opportunità per sé e ha sollevato altre donne nere, rendendola davvero una donna ispiratrice". Nuera si è assicurata di catturare l'essenza della Walker con il suo design incorporando i suoi colori preferiti nei vestiti della bambola, oltre ai prodotti per la cura dei capelli di Walker. Inoltre, Nuera ha collaborato con i membri della famiglia di Walker durante la fase di progettazione.
 
Visualizza questo post su Instagram
 

A post shared by carlyle nuera (@carlylenuera)

  “Abbiamo lavorato direttamente con A'Lelia Bundles, la pronipote e biografa ufficiale di Madam C.J. Walker, autrice e giornalista” racconta su Instagram dove posta una serie di scatti del processo di lavorazione della bambola. E aggiunge: "La mia ricerca su ciò che Walker indossava, così come su ciò che era tipico dei primi anni del 1900, è stata integrata dall'accesso agli archivi della famiglia Walker. A'Lelia ci ha inviato foto rare, oltre a informazioni culturali su ciò che era ideale per le donne nere all'epoca e intuizioni su ciò che la stessa Walker amava".
, Madam CJ Walker, vero nome Sarah Breedlove

, Madam CJ Walker, vero nome Sarah Breedlove

Prima della Barbie, Madam C. J. Walker – Sarah Breedlove il vero nome – era stata ricordata anche con una serie tv: nel 2020, l'attrice Octavia Spencer ha interpretato la Walker nella serie “Self Made: Inspired by the Life of Madam C.J. Walker”, basata sulla biografia della Walker scritta da A'Lelia Bundles, sua pronipote. Nelle quattro puntate della miniserie (pubblicata su Netflix nel 2020) viene raccontata l'irriverente storia della pioniera della cura dei capelli afro e di come ha superato ostilità, rivalità e matrimoni tumultuosi per diventare la prima milionaria nera d'America.