Main Partner

main partnermain partnermain partner

Partner

main partner

Russia, "abbracciatemi se siete contro la guerra"

Iniziativa di un cittadino che ha manifestato in piazza trovando la solidarietà di diverse persone. L'attivista è stato arrestato

di BARBARA BERTI -
21 marzo 2023
Attivista russo in piazza con un cartello "Abbracciatemi se siete contro la guerra" (La Stampa)

Attivista russo in piazza con un cartello "Abbracciatemi se siete contro la guerra" (La Stampa)

In piazza con un cartello contro la guerra. Accade in Russia, a Izhevsk, città centro-orientale, capitale della Repubblica dell'Udmurtia. Come riporta “La Stampa”, un giovane uomo è sceso in piazza a Izhevsk mostrando ai passanti un cartello con scritto: “Abbracciatemi se siete contro la guerra”. E diverse persone, uomini, donne e bambini, sono andate dall’uomo per abbracciarlo fino a quando gli agenti della polizia lo hanno arrestato.
Il giovane attivista con il cartello contro la guerra

Il giovane attivista con il cartello contro la guerra

Da quando è iniziata “l’operazione” russa in Ucraina, ovvero il 24 febbraio 2022, non è la prima volta che i cittadini russi esprimono contrarierà alla guerra. A marzo dell’anno scorso, per esempio, una dipendente della tv di stato russa ha interrotto il principale programma di informazione di Pervy Kanal, la maggiore rete televisiva del Paese, esponendo uno striscione contro il conflitto in Ucraina. La donna si è messa dietro alla conduttrice del notiziario e ha esposto lo striscione, dove era scritto: “No alla guerra. Fermate la guerra. Non credete alla propaganda, qua vi dicono bugie”. Nella parte inferiore del cartello, a guisa di firma. “Russians against war”, ovvero “russi contro la guerra”, scritto in inglese.
L'attivista per gli animali arrestata a Mosca (OVD-Info)

L'attivista per gli animali arrestata a Mosca (OVD-Info)

Ma la situazione in Russia è talmente esplosiva, sempre più cittadini sono contrari alla guerra, che la repressione riguarda tutti i tipi di manifestazione. Nei giorni scorsi, come riporta OVD-Info (l'organizzazione russa indipendente per la tutela dei diritti umani e per il supporto a prigionieri e perseguitati politici), l’attivista per i diritti degli animali Irina Maslova è stata arrestata a Mosca vicino all'edificio dell'amministrazione presidenziale quando ha mostrato uno striscione con scritto “proteggi gli animali, non ucciderli”.