Main Partner

main partnermain partnermain partner

Partner

main partner

Venezia, un'handbike acquatica per turisti con disabilità

A donarla in comodato d'uso al comune il signor Galifi, che da anni è impegnato nella realizzazione di progetti di inclusione e sport

di GIOVANNI BOGANI -
14 giugno 2023
Giovanni Galifi

Giovanni Galifi

Al Lido di Venezia non c’è soltanto la Mostra del cinema, con i divi sul red carpet, i flash dei fotografi, le anteprime mondiali dei grandi film. Succedono anche altre cose. A volte, cose bellissime che riguardano l'abbattimento di barriere invisibili ma discriminatorie. Domenica scorsa, allo stabilimento Bluemoon del Lido di Venezia, è stata presentata una handbike acquatica, che permetterà anche a persone con disabilità gravi di godersi un bagno in mare.

Il gesto di Giovanni Galifi

Tutto nasce dalla generosità di Giovanni Galifi, cittadino disabile di Conegliano Veneto, che ha deciso di concedere una di queste attrezzature, una 'bici a mano' da condurre in acqua in comodato d’uso allo stabilimento balneare. All’inizio dovevano essere donate due carrozzine in grado di galleggiare in acqua. Ma Galifi è andato oltre.
venezia-handbike-acquatica-disabili

Giovanni Galifi in barca (Facebook)

"Un mese fa ho scoperto la handbike acquatica di Hydropam. Ho subito preso contatti per averla, per rendere la spiaggia del Lido la più inclusiva d’Italia e d’Europa, sperando di lanciare un messaggio anche nel resto della penisola", ha spiegato Galifi. "Pensare che i turisti disabili d’Italia e di tutto il mondo che vengono in vacanza al Lido potranno fare anche attività acquatiche è un mio orgoglio, ma deve essere anche l’orgoglio di tutti. Non esiste gioia più grande che vedere la felicità negli occhi di chi è meno fortunato e di chi combatte ogni giorno contro mille difficoltà".

Spiagge più inclusive a Venezia

La consegna si è svolta nell’ambito della Nuada longa, una competizione di nuoto che si svolge tradizionalmente al Lido di Venezia. L’assessore alle società partecipate del comune, Michele Zuin, ha dichiarato: "Venezia Lido sta facendo molti passi avanti in ottica di inclusività, dalle strutture nei bagni adatte a persone con disabilità, alle passerelle che arrivano fino a riva. E intendiamo continuare su questa strada".
venezia-handbike-acquatica-disabili

Accessibilità turistica: la città lagunare punta a rendere le sue spiagge sempre più inclusive

Giovanni Galifi, da tempo, lavora a progetti riguardanti lo sport e l’inclusione. Due settimane fa, al Salone nautico della città lagunare, ha presentato il "Gommone per la libertà", un’imbarcazione da lui stesso ideata, che permetterà a persone disabili o in riabilitazione all’ospedale San Camillo del Lido di entrare e uscire dall’acqua grazie ad un dispositivo di sollevamento dedicato. Il Bluemoon si trova proprio in corrispondenza del Gran Viale Santa Maria Elisabetta, quello che porta all’imbarcadero dei vaporetti per Venezia.