Main Partner

main partnermain partnermain partnermain partner

Partner

main partnermain partner

Jova Beach Party di Viareggio: esperienza magnifica anche per le persone disabili

A raccontare come è andata è Enrico Scipione, 57enne di Mantova, che vive su una sedia a rotelle e che mesi fa si era rivolto alla nostra redazione per denunciare l'impossibilità nel reperire i biglietti per il concerto

3 settembre 2022
Jova Beach: Nannini, Morandi, Ron, Bebe Vio sul palco Viareggio

Jova Beach: Nannini, Morandi, Ron, Bebe Vio sul palco Viareggio

È una storia a lieto fine quella di Enrico Scipione, 57enne di Mantova che vive su una sedia a rotelle che, circa tre mesi fa, aveva contattato la redazione di Luce! per segnalare l'impossibilità di partecipare al Jova Beach Party di Viareggio a causa delle difficoltà legate all'acquisto dei biglietti. L'ingresso riservato ai disabili, infatti, sembrava essere reperibile sono previo acquisto nei rivenditori toscani e non da remoto, via internet, come normalmente accade. Dopo il nostro articolo, l'organizzazione Relations Group di Firenze si era messa direttamente in contatto con il signor Scipione garantendogli la possibilità di riservare i suoi biglietti per poi acquistarli direttamente in loco una volta giunto in Toscana per assistere al concerto del 2 settembre.
Enrico e la moglie Jova Beach Party

Enrico Scipione e sua moglie in un selfie dal Jova Beach Party di Viareggio

"Alla fine la questione si è invece risolta come si risolve sempre in questi casi: ossia con il comodissimo acquisto online e la ricezione del mio biglietto 'speciale' via mail - racconta a Luce! -. L'organizzatore mi ha dato le coordinate per eseguire il pagamento e una volta ricevuta la contabile del bonifico da me effettuato, mi è stato recapitato il biglietto per e-mail, senza nessun problema. Addirittura - puntualizza Scipione - una coppia di signori con disabilità residenti in provincia di La Spezia, conosciuti proprio sul palco del concerto, erano riusciti ad acquistare il loro biglietto alla Coop di Sarzana, dunque fuori dal territorio toscano, senza alcuna difficoltà. Non capisco dunque cosa sia accaduto nel mio caso”. A Lido di Camaiore Enrico e sua moglie hanno alloggiato in un albergo accessibile, che in realtà aveva però alcuni problemi di accesso ai servizi: "Non che mancasse niente, c'erano tutti gli strumenti previsti per un utilizzo agevolato del bagno da parte di una persona con disabilità. Il problema però è che era presente anche una sorta di paratia, probabilmente aggiunta successivamente per evitare che l'acqua della doccia esondasse ma che, a tutti gli effetti, rappresentava una barriera invalicabile per una carrozzina come la mia. Non mi stupisco, mi trovo a vivere spesso situazioni simili, fortunatamente le mie trasferte sono sempre brevi, altrimenti con le mie problematiche diventerebbe impensabile risiedere in albergo per una settimana o dieci giorni".
Jova Beach Party

Uno scatto di Enrico al Jova Beach Party

Per il resto come è andata? "Benissimo. Abbiamo raggiunto la darsena e i palchi a piedi, camminando lungo la passeggiata sul viale di Viareggio che è super accessibile, grazie a un camminamento ampio e ad una pavimentazione perfettamente conservata. I cancelli per accedere al concerto erano aperti già dalle 15, ma noi siamo arrivati alle 17: c'erano già moltissime persone anche nella struttura che accoglie i disabili. In generale l'organizzazione è stata impeccabile, non ho incontrato nessuna difficoltà, sia in entrata che in uscita, e di questo mi sento di dire grazie a chi ha pensato alla logistica dell'evento. Lo stesso Jovanotti si è raccomandato di raccogliere tutti gli oggetti sulla darsena in modo da lasciarla pulita e libera per il passaggio delle persone. Insomma, un bilancio davvero positivo. È valsa la pena aver scritto a Luce! per risolvere la problematica legata al biglietto e realizzare così questo mio sogno". Ci racconta qualcosa dello spettacolo? "Dalle 17 fino a mezzanotte è stato un spettacolo continuo di canzoni, gioia, intrattenimento su entrambi i palchi presenti, con gruppi emergenti, ospiti famosi e tante persone invitate. C'erano Gianna Nannini, Ron, Gianni Morandi. Insieme a Jovanotti hanno cantato i loro brani e lui ha dimostrato di avere un'energia pazzesca, di essere un vero trascinatore di folle".

Un momento del Jova Beach Party, primo dei due appuntamenti a Viareggio (Lucca). Il cantante toscano sul palco insieme a Bebe Vio

Visto che anche il sindaco si è interessato al suo caso, avrebbe qualcosa da segnalare all'amministrazione di Viareggio per quanto riguarda l'accessibilità urbana? "L'unico neo che ho potuto riscontrare, sempre lungo la bellissima passeggiata sul viale che porta alla darsena, è che tutti i negozi presentano un gradino di accesso, pur trovandosi in una zona pedonale che non ha alcun problema di pendenza del suolo. Dunque, occorrerebbe solo una semplice pedana, una piccola accortezza per rendere accessibili tutti i negozi anche alle persone che siedono su una carrozzina come me".