Amber Heard: le femministe firmano una lettera aperta a sostegno dell'attrice

Circa 130 persone, tra cui Gloria Steinem, sostengono con forza la donna che è stata minacciata e molestata dopo aver perso la causa per diffamazione contro Johnny Depp

di MARIANNA GRAZI -
18 novembre 2022
Amber Heard

Amber Heard

Sono oltre 130 le firmatarie, tra cui la scrittrice Gloria Steinem e importanti organizzazioni per i diritti delle donne, che hanno pubblicato una lettera aperta a sostegno dell'attrice Amber Heard, che nel giugno di quest'anno ha perso una causa per diffamazione contro Johnny Depp, suo ex marito. Nella missiva, condivisa per la prima volta da NBC News, gruppi femministi come la National Organization for Women e Women's March hanno espresso il loro sostegno alla Heard e condannato le molestie che la star di "Aquaman" ha dovuto affrontare dopo il processo.

Amber Heard dopo aver perso la causa contro Johnny Depp è stata umiliata e insultata soprattutto sui social

Hanno sottoscritto la lettera anche associazioni che si occupano di sensibilizzazione in tema di violenza sessuale e violenza domestica. "Molti di questi abusi sono stati alimentati dalla disinformazione, dalla misoginia, dalla bifobia e da un ambiente dei social media che ha permesso di sfruttare a fini di 'intrattenimento' le accuse di violenza domestica e sessuale di una donna", si legge nella lettera. "La stessa disinformazione e gli stessi archetipi di discriminazione delle vittime vengono ora usati contro altre persone che hanno denunciato abusi". La 36enne di Austin, dopo la sentenza dello scorso primo giugno, ha dovuto affrontare anche una sorta di condanna mediatica, con un'ondata di attacchi e derisione da parte dei fan dell'attore, che l'hanno accusata di aver mentito sul fatto di essere una sopravvissuta agli abusi domestici.

Johnny Depp e Amber Heard durante il processo per diffamazione vinto dal divo

La coppia ha divorziato nel 2017. La causa per diffamazione è stata intentata da Johnny Depp in riferimento a un articolo del Washington Post in cui la Heard scriveva di essere una "figura pubblica che rappresenta gli abusi domestici". La Heard non ha fatto il nome dell'ex marito, ma gli avvocati dell'attore protagonista di "Pirati dei Caraibi" hanno detto che l'articolo si riferiva ad accuse fatte dopo la fine del loro matrimonio. Dopo un processo durato sette settimane, una giuria della Virginia ha riconosciuto al divo un risarcimento di 15 milioni di dollari, poi ridotto a 10,35 milioni. In una dichiarazione, la Heard ha detto di essere "delusa da ciò che questo verdetto significa per altre donne". "È una battuta d'arresto. Riporta indietro le lancette dell'orologio a un tempo in cui una donna che parlava e denunciava poteva essere pubblicamente svergognata e umiliata. Fa tornare indietro l'idea che la violenza contro le donne debba essere presa sul serio". I suoi legali hanno presentato appello, mentre quelli di Depp hanno fatto ricorso contro i 2 milioni di dollari che la giuria ha assegnato alla Heard, dopo che un legale dell'attore ha definito le accuse di abuso della Heard una "bufala".