"Pocahontas era la mia dodicesima bisnonna": Edward Norton scopre la parentela con la nativa

L'attore 53enne è venuto a sapere di questa sua discendenza durante una trasmissione tv. Inoltre ha saputo che un suo trisavolo possedeva schiavi: "Mi sento a disagio con questa parte di passato"

di MARIANNA GRAZI -
5 gennaio 2023
Edward Norton

Edward Norton

Avete presente la bellissima e coraggiosa principessa Disney Pocahontas? Quella che si innamora del il capitano inglese John Smith, venuto per conto della Corona Britannica a conquistare quella che sarà la Virginia americana, e incaricato di tenere a bada anche con la forza gli eventuali indigeni presenti sul luogo. Un film d'animazione basato sulle vicende reali di una donna nativa americana che sposò un uomo inglese, John Rolfe, e a Londra, negli ultimi anni della sua vita, divenne una celebrità. Ed è proprio su Pocahontas che, fin da piccolo, l'attore Edward Norton ha sentito storie e racconti che parlavano della parentela della sua famiglia con la famosa nativa americana, ma l'aveva sempre considerata una diceria di lunga data.

"Pocahontas era la tua dodicesima bisnonna"

Pensate allo stupore quando, durante una puntata della trasmissione della PBS "Finding Your Roots" (letteralmente "Trova le tue radici"), la chiacchera si è trasformata in un dato di fatto. "Pocahontas è la tua dodicesima bisnonna", gli ha detto il conduttore dello show, lo storico Henry Louis Gates Jr. Il programma televisivo settimanale esplora infatti le origini storiche degli ospiti famosi: nel primo appuntamento della nona stagione dello show, martedì 2 gennaio, lo studioso ha spiegato perché l'attore è cresciuto sentendosi ripetere continuamente di essere un discendente diretto di Pocahontas, la figlia del capo Powhatan, leader di una tribù di indigeni americani, anche se la star di "Glass Onion - a Knives Out Mystery" (su Netflix dal 23 dicembre 2022) credeva che la storia fosse solo una "leggenda di famiglia". Secondo Gates, che ha studiato a lungo l'albero genealogico di Edward Norton, i suoi dodicesimi bisnonni erano John Rolfe e Pocahontas. "C'è una traccia cartacea diretta - ha spiegato lo storico -, non c'è dubbio". La coppia si sposò il 5 aprile 1614 a Jamestown, in Virginia, quando William Shakespeare era ancora vivo. Secondo lui i documenti rivelano che la morte di Pocahontas risale a tre anni dopo, a Gravesend, in Inghilterra, mentre il marito morì intorno al marzo 1622. Invece, stando a un libro del 2007, "The True Story of Pocahontas: The Other Side of History", scritto da Linwood Custalow e Angela Daniel, la figlia del capo tribù Powhatan era già sposata con un guerriero nativo americano di nome Kocoum e aveva avuto anche un figlio prima di essere rapita e portata all'altare da John Rolfe. Il 53enne, tre volte candidato agli Oscar, è apparso sinceramente scioccato dalla rivelazione: "Ti fa capire che piccolo pezzo dell'intera storia umana sei", ha osservato. "Non si può andare più indietro di così", ha aggiunto Norton.

La famiglia di Norton aveva schiavi

Edward Norton ha scoperto che Pocahontas è la sua dodicesima bisnonna

l legame dell'attore con Pocahontas non è stata l'unica notizia sorprendente sulla sua famiglia rivelata durante la puntata televisiva sulla PBS. Il conduttore ha infatti scoperto che gli antenati di Norton possedevano schiavi. Il suo terzo bisnonno, John Winstead, teneva in schiavitù "sette esseri umani", tra cui un uomo di 55 anni, una donna di 37 e cinque bambine di 10, 9, 8, 6 e 4 anni. Alla domanda: "Cosa si prova a venire a sapere una cosa del genere?" Norton ha risposto di sentirsi "a disagio" con questa parte del suo passato ma ha aggiunto: "Non si tratta di un giudizio sulla vita personale, ma è un giudizio sulla storia di questo Paese e deve essere prima di tutto riconosciuto e poi combattuto". "Quando si legge 'Schiavo, 8 anni', viene voglia di morire", ha concluso.