Maternità surrogata, quanto costa? Foti (Fdi): "Supermercato delle nascite"

L'azienda Gestlife fornisce il servizio nei Paesi dove la Gpa è legale. Pacchetti diversi pensati per chi ha l'HIV e assicurazione "Reset"

di MARIANNA GRAZI -
7 aprile 2023
maternità surrogata gestlife

maternità surrogata gestlife

Un listino dettagliato, con il prezzo corrispondente a ogni pacchetto, dai basic ai più cari. Offerte che variano da Paese a Paese, ovviamente. No, non stiamo parlando di viaggi, ma di Gestazione per Altri (GPA). Nonostante la maternità surrogata (sinonimo derivante dall'inglese surrogacy) sia illegale in Italia secondo la legge 40/2004, esiste la possibilità di ricorrere a agenzie con sezioni dedicate anche al Belpaese. La società si chiama Gestlife (per gli italiani raggiungibile dal sito surrogacyitaly.com) e dà la possibilità di scegliere dove recarsi per ottenere questo servizio nei Paesi in cui la Gpa è legale. A svelare i contorni di questa piattaforma è un'inchiesta del sito d'informazione online Today, anche grazie al racconto di una donna italiana, residente a Barcellona, che si è rivolta a Gestlife per una gravidanza. Proviamo quindi a consultare anche noi il sito, che però risulta irraggiungibile con i principali motori di ricerca e serve quindi utilizzare una Vpn. All'interno una grafica colorata introduce a tutti i pacchetti messi a disposizione: ce n'è per ogni esigenza, dai/lle single alle coppie eterosessuali (che ricordiamo sono la maggioranza degli utenti), dalle famiglie arcobaleno fino ad arrivare persino a rivolgersi a utenti con Hiv.

Gpa e Hiv e epatite: è possibile

GPA Gestlife maternità surrogata

La società Gestlife fornisce il servizio di Gestazione per altri nei Paesi in cui questa è legale (Gestlife)

Addentrandoci tra le pagine, in effetti, si scopre velocemente che l'agenzia "si vanta di essere una delle poche aziende in Italia con un programma di maternità surrogata per uomini con HIV o epatite (e anche per le donne)". Una possibilità che invece viene rifiutata nella maggior parte delle cliniche, che tolgono a queste persone la possibilità di diventare genitori "semplicemente per comodità. Sono casi più complicati e rappresentano un volume molto basso all'interno del processo di fertilità totale". Ovviamente il processo comporta una sorta di ripulitura del campione di seme maschile per togliere la carica virale e garantire la massima sicurezza delle gestanti, ma è possibile. Questo soprattutto quanto la società sia attenta al "diritto di tutte le persone ad essere genitori, indipendentemente dalla loro razza, credo, condizione sessuale o stato di salute".

Maternità surrogata per le coppie Lgbt

Come ormai confermato dai dati, anche se si tratta di stime, a ricorrere alla maternità surrogata sono circa 250 coppie italiane all’anno, il 90% delle quali è eterosessuale. Ma quando se ne sente parlare, soprattutto negli ultimi tempi, il fenomeno è associato quasi esclusivamente alle coppie omossuali. Il perché è presto detto: sono immediatamente riconoscibili. Così come i e le single, del resto.
maternita surrogata gpa supermercato

Le coppie gay che scelgono la maternità surrogata hanno meno destinazioni a disposizione rispetto alle eterosessuali

Eppure, sempre stando a Gestlife, "La maternità surrogata per gay è una pratica che viene attuata in un numero sempre minore di Paesi" e con il passare degli anni, invece che estendersi, questa possibilità si riduce: "Le porte si sono chiuse ancora di più come nel caso di Nepal, Thailandia, Cambogia, Laos, Vietnam e Messico". Stati in cui non esisteva una legge specifica che regolasse la pratica per gli etero o per i gay, tanto che "chi ha fatto un processo in questi Paesi ha approfittato di un 'vuoto giuridico', con la premessa che 'ciò che la legge non vieta, è permesso'". Ma ora la norma c'è "e non consente la maternità surrogata per gay". Allora una delle mete principali diventano gli Stati Uniti, con conseguente aumento dei costi rispetto ad altre più vicine, almeno per noi italiani/e.

I costi della Gestazione per Altri

Arriviamo quindi a parlare di prezzi, ovviamente fattore non indifferente per coloro che scelgono la Gestazione per Altri. "Il prezzo di una maternità surrogata varia a seconda della surrogata e il nostro primo consiglio è di non contrattare con una surrogata" scrivono gli esperti di Gestlife. Come in un Fight Club reale la prima regola - non scritta - è quella da non infrangere assolutamente, perché le conseguenze potrebbero essere disastrose. "Quando si vuole pagare di meno, le migliori surrogate vanno da altri genitori e quelle che le cliniche serie hanno rifiutato, perché non soddisfacevano i requisiti medici o psicologici, finiscono per accettare cifre più basse, perché nessun altro le accetta". E non si parla di spiccioli quando si tratta di GPA, quindi il risparmio non è contemplato.
maternita surrogata gpa supermercato

Quanto costa accedere alla maternità surrogata?

A causa dell'eccesso di domanda di gestanti in tutto il mondo queste scarseggiano. "E questo significa inevitabilmente: • Più tempo per trovarle (chi si offre di procurarvi una madre surrogata in 3 mesi vi sta mentendo e probabilmente avrete un problema quando non ci sarà una soluzione). • Il prezzo della maternità surrogata, e quindi del compenso ricevuto dalla surrogata, cambia ogni 3-4 mesi e aumenta sempre. Le gestanti europee sono ancora lontane dal compenso che riceve una gestante americana. Se avete concordato una cifra e passano diversi mesi prima dell'inizio della maternità surrogata, è possibile che quando troverete la surrogata, questa voglia un compenso leggermente più alto. • In questi casi le cliniche, per non perdere denaro, decidono di "aspettare" per vedere se riescono a trovare una surrogata che accetti un compenso inferiore. Ma, ovviamente, le madri surrogate parlano tra loro e chi accetterebbe 17.000 dollari quando potrebbe riceverne 24.000? (Insomma, fanno una sorta di cartello, ndr) • Pertanto, vi consigliamo di tenere sempre in tasca 2000 o 3000 euro, nel caso in cui sia necessario aumentare il compenso della surrogata e dare una spinta al processo di maternità surrogata". Un altro consiglio è quello di armarsi di pazienza, perché la madre migliore per i vostri figli non apparirà certo con un colpo di bacchetta. E poi "tutte le agenzie competono facendo pubblicità per reclutare surrogate".

La "clausola reset" in caso di morte del bambino

maternita surrogata gpa supermercato

La Gestazione per Altri è legale solo in alcuni Paesi al mondo e non per tutti/e coloro che chiedono di accedere alla pratica

Tra il pacchetto Base (che ad esempio nel caso della Grecia viene circa 77mila euro) e quello Standard Plus Premium (da 96.400 euro) oltre a decine di migliaia di euro a fare la differenza sono anche le assicurazioni di 'riuscita'. Lo standard plus e il premium sono infatti i più gettonati, per le garanzie dal punto di vista assicurativo e i vantaggi. In entrambe le opzioni di GPA, però, c'è anche qualcosa in più, un'opzione che ha solo Gestlife. "Qualora il bambino dovesse morire da 0 a 2 anni per morte naturale, Gestlife quando sarai pronta ti fa ricominciare il programma da capo senza pagare. Si chiama clausola reset, si riinizia da capo tutto quanto", spiega ancora a donna a Today. Nel Premium, infine, oltre alla clausola reset c'è "l'incubatrice inclusa, se il bambino ne avesse necessità e diamo la possibilità di congelare il cordone ombelicale e le cellule staminali in una nostra clinica in Germania per vent'anni".

Il deputato Foti: "Agenzie supermercato delle nascite"

"È raccapricciante leggere sul giornale online Today il resoconto di ciò che sono, per davvero, le agenzie per le maternità surrogate. Un vero e proprio supermercato delle nascite, con tanto di volantino che accanto alla singola prestazione affianca un prezzo, prevede clausole e maggiorazioni". Tommaso Foti, capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera, commenta così l'inchiesta del sito sulla società di GPA Gestlife.
maternita surrogata gpa supermercato

Tommaso Foti, deputato di Fratelli d'Italia, attacca: "Agenzie per la GPA sono supermercati delle nascite"

"Tutto è studiato a tavolino e ha il suo costo - aggiunge - anche l'ipotesi di aborto da parte della gestante, che consente un rimborso di 6mila euro per i costi sostenuti dall'acquirente. È contrattualizzata anche la morte del bambino entro i primi due anni di vita. In questo ultimo caso però, a detta dell'agenzia, nessun problema: si potrà ricominciare gratuitamente il programma dall'inizio grazie alla clausola denominata 'Reset'". "Tutto ciò - prosegue il deputato - mercifica il diritto alla vita ed è l'esatto contrario dell'autodeterminazione. Dette pratiche riducono i bambini ad essere vite in prestito a disposizione di chi ha più soldi. Anche in ragione di questi fatti ripugnanti, Fratelli d'Italia ritiene che la maternità surrogata non solo vada contrastata sul piano morale, ma anche su quello giuridico, qualificandola come reato universale".