Sanremo, seconda serata: è la volta degli eterni "ragazzacci" e della comicità caustica di Angelo Duro

Dopo le scintille di Chiara Ferragni, questa sera si esibiranno i restanti 14 artisti, dai Modà a Paola e Chiara, con gli esordienti pronti a dare battaglia. Tra i grandi ospiti il live dei Black Eyed Peas

di GIOVANNI BALLERINI -
8 febbraio 2023
73rd Sanremo Music Festival

73rd Sanremo Music Festival

Archiviato il glamour comunicativo degli eleganti abiti di Dior, che Chiara Ferragni ha reso ancora più charmant con i suoi sorrisi, le sue performance e la sua spigliatezza sul palco dell’Ariston, la seconda puntata del Sanremo numero 73 si annuncia più o meno nel corso della tradizione. E, se nella prima serata a cantare all’ombra del revival sono stati i redivivi Pooh, stasera sarà il turno del co-conduttore Gianni Morandi a insieme ad altri due ragazzacci della sua generazione, gli scatenati Massimo Ranieri e Al Bano, a infiammare Sanremo di bel canto, "Nostalgia canaglia" e non solo. L’esibizione delle tre colonne del pop senza età (di cui si fantastica in un futuro non precisato un tour internazionale che li veda insieme alla ribalta) sarà il clou delle ospitate di questo mercoledì in cui Sanremo ritroverà anche il brivido dei grandi ospiti internazionali, grazie all’annunciato live dei Black Eyed Peas, che ora vantano come front woman la giovane J. Rey Soul.
 
Visualizza questo post su Instagram
 

Un post condiviso da Black Eyed Peas (@blackeyedpeas)

A condurre lo show, insieme a Morandi e Amadeus ci sarà Francesca Fagnani. Ci auguriamo che, superate di slancio le rigidezze tipiche del debutto, la serata che ci aspetta non vada avanti solo attraverso i contenuti ampiamente spoilerati dai continui annunci di questi giorni, effettuati dal direttore artistico in ogni telegiornale, in ogni occasione. La serata sarà come al solito lunga. E, visto che stavolta non ci sarà di sicuro un Blanco a svegliarci dal torpore con il suo taumaturgico e insensato spacco tutto (ma, per favore non paragoniamolo a quello degli Who di un tempo, altrimenti la storica formazione inglese annulla il tour che la vedrà in Italia la prossima estate), osiamo augurarci comunque qualche sorpresa, confidando almeno in qualche sprazzo di contenuto non annunciato, in qualche improvvisazione d’artista. Chissà che non ci pensi Fedez che, il giorno dopo la figurona della moglie all’Ariston, si farà sentire e canterà dalla Costa Smeralda, che per una volta non è la costa più esclusiva della Sardegna, ma la nave da crociera ancorata in rada di fronte a Sanremo.

Fedez con Peppe Vessicchio

Della partita saranno anche il caustico comico siciliano Angelo Duro e l’attore ex Uomini e donne Francesco Arca che (come ha fatto ieri Elena Sofia Ricci per "Fiori sopra l’inferno") presenterà all’Ariston la nuova fiction Rai "Resta con me". Ma, i veri protagonisti non dovevano essere le canzoni e i cantanti? Certo, come al solito sarà la musica in gara a creare le vere emozioni, ecco quindi al fine i cantanti in lizza, in ordine di entrata sul palco del Festival: 1 Apre la disfida Will con "Stupido" 2 poi sarà la volta dei Modà con "Lasciami" 3 di Sethu con "Cause perse" 4 dei ritrovati Articolo 31 con "Un bel viaggio" 5 di Lazza con "Cenere" 6 di Giorgia con "Parole dette male" 7 delle rivelazioni Colapesce e Di Martino con "Splash" 8 di Shari con "Egoista" 9 di Madame con "Il bene nel male" 10 di Levante con "Vivo" 11 di Tananai con "Tango" 12 di Rosa Chemical con "Made in Italy" 13 di LDA con "Se poi domani" 14 di Paola & Chiara che tornano a cantare insieme con "Furore"

Tra i big che si esibiranno nella seconda serata del Festival c'è l'eterna Giorgia

Un bel mix di interessanti novità e nomi affermati per un parterre di voci variegate quanto basta per soddisfare un po’ tutti i gusti e le mode musicali. Del momento e non. Quattordici artisti che hanno tutta l’intenzione di rendere dura la vita a Marco Mengoni che, dopo la prima serata guida la classifica provvisoria con la sua "Due vite" e agli altri tredici fra cantanti e gruppi in gara che, tutto sommato, hanno ben figurato ieri sera sulla ribalta sanremese interpretando canzoni ricche di ritmo, colore e intensità. Certo, ancora questi brani non ci sono entrati in mente. Ma siamo solo all’inizio del rito sanremese. To be continued – restiamo in contatto.