Un posto al sole, il bacio gay tra Sasà e Castrese infiamma la polemica omofoba sui social

Feroci critiche da parte di alcuni spettatori. Eppure non è la prima volta che la fiction di Raitre affronta tematiche queer

di BARBARA BERTI -
5 gennaio 2023
Polemiche dopo il bacio gay a "Un posto al sole"

Polemiche dopo il bacio gay a "Un posto al sole"

Il bacio gay a “Un posto al sole” infiamma la polemica omofoba sui social. La storica fiction di Raitre ha inaugurato il 2023 con una nuova storia d’amore, quella tra il vigile Sasà Cerruti (l’attore Cosimo Alberti) e Castrese Altieri (interpretato da Peppe Romano): i due si sono baciati nella puntata andata in onda il 2 gennaio, un bacio romantico al chiaro di luna che a una parte del pubblico non è piaciuto. Uno dei motivi che ha infiammato la polemica è l’orario in cui la scena è andata in onda, ovvero l’access prima time (la serie si può vedere dal lunedì al venerdì su Raitre alle 20,50). C'è chi ha scritto: “Sono scene che se c'è un minore possono turbare, non condivido”, altri hanno tirato in ballo anche la religione: “Vergognatevi che state scatenando l'ira di Dio! Non vi è bastato un virus e le guerre per il mondo?”. Commenti piuttosto forti, in alcuni casi offese, che sono stati anche contestati da altri utenti su Twitter dove, tra l’altro, esiste un hashtag dedicato alla soap opera, utilizzato dagli appassionati delle vicende che interessano i protagonisti.
 
Visualizza questo post su Instagram
 

Un post condiviso da Upaspoiler (@upaspoiler)

Insomma, nel 2023 una serie Rai è ancora oggetto di attacchi omofobi. Eppure a “Un posto al sole” non è la prima volta che il pubblico vede scene omosessuali o comunque racconti legati a tematiche queer. Il personaggio di Salvatore Cerruti, dichiaratamente gay, ha portato avanti per numerose puntate una relazione, poi finita, con un medico. Ma tornando indietro nel tempo, a oltre otto anni fa, il tema era già stato affrontato con la storia del giovane Sandro Ferri (l’attore Alessio Chiodini), figlio minore del noto imprenditore Roberto Ferri, che aveva scoperto di provare attrazione per un allievo della scuola di teatro da lui frequentata, ovvero Claudio Parenti (interpretato da Gabriele Agnani). I due, dopo un’iniziale indifferenza, sono caduti l'uno nelle braccia dell'altro iniziando a vivere una storia nell'ombra e piuttosto tormentata che, però, ha portato il personaggio di Sandro ad affrontare una crescita personale importante tanto da fare coming out con il padre.
Da sinistra: i personaggi di Sandro Ferri e Claudio Parenti; i due hanno avuto una relazione

Da sinistra: i personaggi di Sandro Ferri e Claudio Parenti; i due hanno avuto una relazione

Andando ancora più indietro nel tempo, il tema dell’amore omosessuale era già stato affrontato con il personaggio di Marina Giordano (l’attrice Nina Soldano): la sua amicizia con Aurora Iodice (interpretata da Sara Bertelà) si trasformò, infatti, in un flirt tutto al femminile. E tra le due donne scattò anche il bacio. In un’intervista, a proposito del bacio saffico, la Giordano disse: “Io credo nell’amore e nella libertà di pensiero”.
Il bacio tra i personaggi di Marina Giordano (a sinistra) e Aurora Iodice

Il bacio tra i personaggi di Marina Giordano (a sinistra) e Aurora Iodice

Il primo personaggio transgender della soap

La soap "Un posto al sole" ha anche affrontato il tema del cambio di genere con l’attrice trans Vittoria Schisano: nella fiction ha interpretato il ruolo di Carla Parisi, il padre biologico di Alex e Mia, le due sorelline cresciute solo con la madre. L’ingresso di Carla nella soap ha portato sul piccolo schermo una storia che tra l’altro appartiene alla stessa Schisano. Registrata alla nascita come Giuseppe, Vittoria ha affrontato il percorso di cambio genere completandolo nel 2011.